Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. GVS S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    GVS   IT0005411209

GVS S.P.A.

(GVS)
Prezzo stimato in tempo reale. Tempo reale stimato Cboe Europe - 04/08 12:35:40
13.025 EUR   +0.42%
23/06COMMENTO AIM: in rally Enertronica
DJ
22/06TOP STORIES ITALIA: Standard Ethics lancia lo SE Mid Italian Index
DJ
22/06STANDARD ETHICS: lancia lo SE Mid Italian Index
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietàFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Borsa: la Piazza è semivuota (Mi.Fi.)

10-05-2021 | 08:35

MILANO (MF-DJ)--Alle prese con il bisogno di nuovi capitali e con le esigenze di crescita l'imprenditore italiano ha un dilemma: dove cercare il denaro che serve alla sua azienda? Da una parte c'è la via più tradizionale e sicura, ossia quella del finanziamento bancario. Dall'altra la tentazione del private equity e della sua enorme mole di liquidità.

Poi c'è la terza via, quella più rischiosa ma potenzialmente più remunerativa: l'ingresso nel mercato dei capitali. Una soluzione, quella dell'ipo, che specie in questa fase (l'indice Msci Italy da inizio anno si è apprezzato di quasi il 10%) dovrebbe rappresentare la scelta primaria per l'accesso a nuovi capitali. Invece i numeri raccontano un'altra storia: le quotazioni a Piazza Affari, se si esclude il dinamismo del segmento Aim dedicato alle pmi, sono pochissime. Dal 2020 appena tre grandi realtà sono approdate sul Mercato telematico azionario (Mta), quello dedicato alle aziende con oltre 40 milioni di capitalizzazione: lo scorso anno Gvs e nel 2021 Philogen e Seco.

«La quotazione su Mta», commenta Giovanni Tamburi, numero uno di Tamburi Investment Partners, «ha i suoi tempi e i suoi procedimenti e il processo è ancora articolato, malgrado gli sforzi di semplificazione». Un vespaio di documenti, informative e requisiti poco conciliabile con la cultura di una classe imprenditoriale che alla corsa a ostacoli della compliance borsistica «continua a preferire un modello bancocentrico», lamenta Giovanni Natali, amministratore delegato e direttore generale di 4Aim Sicaf. Tolto il mondo delle partecipate statali, infatti, molti dei colossi industriali italiani come Ferrero, Barilla o Armani, non sentono il bisogno di quotarsi. «Il tema è anche generazionale», prosegue Natali, «ma le grandi imprese familiari prima o poi si trovano a dover consegnare carta quotata a figli e nipoti: non li si può costringere a portare avanti lo stesso lavoro che faceva il bisnonno cento anni prima».

Un ottimismo condiviso anche da Tamburi: «Arriveranno anche le quotazioni sui mercati principali», prevede il banchiere d'investimenti.E poi c'è l'Aim, l'unica fucina di matricole in questa fase a Piazza Affari. «In questo campo siamo già ai vertici delle statistiche europee», sottolinea Natali. «Se togliamo Londra, in Italia ci sono più ipo che negli altri mercati del Vecchio Continente». MF-Milano Finanza ha già evidenziato che chi negli ultimi due anni ha deciso di quotarsi sull'Aim ha visto la capitalizzazione crescere di oltre il 70%: ultima in ordine di tempo Jonix, società di sanitizzazione dell'aria che ha debuttato il 4 maggio con un rialzo del 12%. «Si tratta di un mercato più semplice, più dinamico, più adatto alla piccola e media impresa nazionale», elenca Tamburi, evidenziando i punti di forza del segmento.

Nonostante i numeri appaiano incoraggianti, però, c'è il rovescio della medaglia: la capitalizzazione media delle quotate sull'Aim è ancora bassa e per far crescere davvero il mercato bisognerebbe attirare molte più imprese attingendo al bacino di oltre 2 mila pmi quotabili individuato da Bankitalia. A mettere il freno alla prospettiva dell'ipo è, come detto, la compliance: la tabella pubblicata in pagina mostra i requisiti regolamentari richiesti da Aim Italia ed Euronext nei rispettivi segmenti dedicati alle pmi, Growth e Access. È quest'ultimo, quello più agile in assoluto, a rappresentare la tentazione maggiore per chi vuole snellire una volta per tutte il processo di quotazione: nessuna reportistica semestrale, zero obblighi informativi per azionisti rilevanti, specialist non obbligatorio, mancanza delle figura di un Nomad ongoing, opa obbligatoria non applicabile, consiglieri indipendenti in cda non richiesti.

fch

(END) Dow Jones Newswires

May 10, 2021 02:34 ET (06:34 GMT)

Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
4AIM SICAF S.P.A. 0.00%412 Prezzo in differita.1.73%
GVS S.P.A. 0.54%13.04 Prezzo in differita.-14.95%
JONIX S.P.A. 1.34%4.9 Prezzo in differita.0.00%
PHILOGEN S.P.A. 1.25%14.54 Prezzo in differita.0.00%
SECO S.P.A. 1.31%4.24 Prezzo in differita.0.00%
Tutte le notizie su GVS S.P.A.
23/06COMMENTO AIM: in rally Enertronica
DJ
22/06TOP STORIES ITALIA: Standard Ethics lancia lo SE Mid Italian Index
DJ
22/06STANDARD ETHICS: lancia lo SE Mid Italian Index
DJ
09/06GVS: dividendo di 0,13 euro/azione, in pagamento dal 23/06
DJ
26/05HEALTH I.: Anzanello, continueremo crescita in maniera costante
DJ
14/05GVS S P A: Bilancio consolidato intemedio - 31 marzo 2020
PU
10/05GVS S P A: balza utile trim1 con spinta healthcare, conferma focus su M&A
RE
10/05GVS S P A: approva i risultati consolidati al 31 Marzo 2021
PU
10/05GVS: utile netto normalizzato 1* trim a 32 mln (+201,7%)
DJ
10/05BORSA: la Piazza è semivuota (Mi.Fi.)
DJ
Più notizie
Dati finanziari
Fatturato 2021 371 M 440 M -
Risultato netto 2021 - - -
Liqui. netta 2021 67,8 M 80,4 M -
P/E ratio 2021 -
Rendimento 2021 -
Capitalizzazione 2 270 M 2 691 M -
VS / Fatturato 2021 5,94x
VS / Fatturato 2022 5,78x
N. di dipendenti 3 113
Flottante 25,0%
Grafico GVS S.P.A.
Durata : Periodo :
GVS S.p.A.: grafico analisi tecnica GVS S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica GVS S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaRibassistaNeutrale
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media MANTENERE
Numero di analisti 1
Ultimo prezzo di chiusura 12,97 €
Prezzo obiettivo medio 14,80 €
Differenza / Target Medio 14,1%
Dirigenti e Amministratori
Massimo Scagliarini Chief Executive Officer & Director
Mario Saccone Chief Financial Officer & Executive Director
Grazia Valentini Chairman
Luca Querzè Vice President-Research & Development
Matteo Viola Chief Operating Officer & Executive Director
Settore e Concorrenza