Le azioni indiane sono salite lunedì, seguendo il rimbalzo degli analoghi asiatici, grazie al rialzo della major IT Wipro dopo gli utili e al calo dei prezzi del greggio che ha aiutato le società di marketing petrolifero, ma il calo del principale istituto di credito privato HDFC Bank ha limitato i guadagni.

Il NSE Nifty 50 era in rialzo dello 0,40% a 22.236,05 alle 10:37 a.m. IST, mentre lo S&P BSE Sensex ha guadagnato lo 0,30% a 73.308,85.

Entrambi i benchmark hanno perso circa l'1,6% la scorsa settimana, a causa delle preoccupazioni per il conflitto in Medio Oriente e del ritardo nei tagli dei tassi statunitensi.

"Il sentimento a breve termine rimane cauto. I tassi statunitensi più alti e le tensioni geopolitiche in Medio Oriente continueranno a influenzare tutte le classi di asset", ha dichiarato Abhijit Bhave, amministratore delegato e direttore generale di Equirus Wealth.

"Gli investitori monitoreranno attentamente l'andamento di questi fattori e il loro potenziale impatto sulla crescita economica dell'India e sugli utili aziendali".

Tutti i 13 settori principali hanno registrato guadagni.

Wipro ha guadagnato il 2,7% dopo che il fornitore di servizi software ha registrato ricavi superiori alle aspettative nel trimestre di marzo.

Le società statali di marketing petrolifero Bharat Petroleum Corporation, Hindustan Petroleum Corporation e Indian Oil Corporation hanno guadagnato tra il 3% e il 4,5%, aiutate dal calo dei prezzi del greggio.

I prezzi del greggio Brent sono scesi sotto gli 87 dollari al barile, dopo essere saliti sopra i 91 dollari al barile la scorsa settimana. Il calo dei prezzi del greggio aiuta gli importatori della materia prima come l'India e le sue società di marketing petrolifero.

I titoli del settore farmaceutico hanno guadagnato lo 0,9%, guidati da un balzo del 3% di Lupin, che ha ricevuto l'approvazione dell'ente regolatore dei farmaci degli Stati Uniti per una compressa per il trattamento della vescica iperattiva.

Le azioni asiatiche sono rimbalzate lunedì, guadagnando lo 0,8%, dopo il calo del 3,7% della scorsa settimana.

HDFC Bank, il titolo più pesante del Nifty 50, ha guadagnato l'1,7% all'apertura, ma ha invertito i guadagni per scendere dell'1%. L'istituto di credito ha riportato un utile del trimestre di marzo inferiore alle attese, a causa di maggiori accantonamenti.