(Alliance News) - HSBC Holdings PLC ha annunciato mercoledì un ulteriore riacquisto di azioni, mentre l'utile annuale è salito grazie all'aumento dei tassi d'interesse, anche se la performance del quarto trimestre ha sofferto a causa di una svalutazione.

L'istituto di credito focalizzato sull'Asia ha dichiarato che l'utile ante imposte nel 2023 è salito del 78% a USD30,35 miliardi da USD17,06 miliardi.

I ricavi totali sono aumentati del 30% a USD66,06 miliardi, da USD50,62 miliardi. HSBC ha dichiarato che questo è stato guidato da un aumento del reddito netto da interessi di tutte e tre le sue attività globali, che riflette l'aumento dei tassi di interesse. Il reddito netto da interessi è salito del 18% a 35,80 miliardi di dollari da 30,38 miliardi di dollari, mentre il margine netto da interessi è migliorato all'1,66% dall'1,42%.

Inoltre, il reddito non da interessi è aumentato di 10 miliardi di dollari, grazie all'incremento del trading e a 6,4 miliardi di dollari di reddito da fair value, soprattutto in Global Banking and Markets.

I profitti hanno ricevuto un impulso anche dalla vendita delle sue attività bancarie al dettaglio in Francia e dall'acquisizione della Silicon Valley Bank UK Ltd.

Nel quarto trimestre, l'utile operativo netto è sceso dell'11% a 13,02 miliardi di dollari da 14,57 miliardi di dollari dell'anno precedente, mentre l'utile è sceso dell'81% a 977 milioni di dollari da 5,05 miliardi di dollari, in parte a causa di una svalutazione di 3,0 miliardi di dollari relativa all'investimento in BoCom, con sede a Shanghai.

HSBC ha dichiarato di aver approvato un quarto acconto sul dividendo di USD0,31 per azione, portando il dividendo totale a USD0,61 per azione, quasi il doppio rispetto ai USD0,32 del 2022. HSBC ha anche dichiarato che inizierà un riacquisto di azioni fino a 2,0 miliardi di dollari USA, che prevede di completare entro l'annuncio dei risultati del primo trimestre.

"La nostra performance record degli utili nel 2023 ci ha permesso di ricompensare i nostri azionisti con il dividendo più alto dell'intero anno dal 2008, tre riacquisti di azioni l'anno scorso per un totale di 7 miliardi di dollari e un ulteriore riacquisto di azioni fino a 2 miliardi di dollari. Questo riflette quattro anni di duro lavoro e la forza del nostro bilancio in un contesto di tassi di interesse più elevati", ha dichiarato l'Amministratore delegato Noel Quinn.

Per il 2023, il coefficiente patrimoniale common equity tier 1 della banca è migliorato al 14,8% dal 14,2% del 2022, grazie alla maggiore generazione di capitale, parzialmente compensata dai dividendi e dai riacquisti di azioni. Il rendimento del patrimonio netto tangibile è stato del 14,6%, rispetto al 10,0% del 2022. Escludendo le acquisizioni strategiche e la svalutazione di BoCom, il RoTE è migliorato al 15,6% dall'11,3%.

Guardando al futuro, HSBC ha dichiarato di continuare a puntare a un rendimento del patrimonio netto tangibile medio nella metà degli anni '30 per il 2024, escludendo gli elementi degni di nota. Si aspetta un reddito netto da interessi bancari di almeno 41 miliardi di dollari. Mentre le sue prospettive di crescita dei prestiti sono "caute" per la prima metà dell'anno, si aspetta una crescita dei prestiti ai clienti a metà di una cifra nel medio-lungo termine.

"Abbiamo una solida piattaforma per la crescita, grazie alle opportunità esistenti nei nostri due mercati nazionali e nelle nostre attività internazionali di wholesale, transaction banking leader di mercato e wealth management. Siamo concentrati a cogliere queste opportunità di crescita, a migliorare la sostenibilità dei nostri utili e a puntare a rendimenti di metà decennio nel 2024", ha proseguito il CEO Quinn.

Le azioni di HSBC sono scese del 3,2% a HKD60,65 a Hong Kong nel pomeriggio di mercoledì.

Di Elizabeth Winter, vicedirettore di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.