Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha citato giovedì in giudizio il gigante sudcoreano dell'auto Hyundai Motor Co, uno stabilimento di ricambi auto e un reclutatore di manodopera, per l'uso illegale di lavoro minorile in Alabama.

La denuncia, depositata presso il Tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Montgomery, Alabama, chiede anche un ordine che imponga alle aziende di rinunciare a qualsiasi profitto legato all'uso del lavoro minorile.

La Reuters ha riferito nel 2022 che i bambini, alcuni anche di 12 anni, lavoravano per una filiale Hyundai e per i fornitori di componenti dell'azienda nello Stato meridionale.

Il Dipartimento del Lavoro, nel suo deposito, ha nominato tre aziende come imputate, Hyundai Motor Manufacturing Alabama LLC, SMART Alabama LLC, un'azienda di ricambi auto, e Best Practice Service LLC, una società di selezione del personale, per aver impiegato un bambino di 13 anni.

La Divisione Salari e Ore del Dipartimento ha scoperto che il bambino ha lavorato fino a 50-60 ore alla settimana in una linea di assemblaggio, operando su macchine che formavano lamiere in parti di carrozzeria.

"Le aziende non possono sfuggire alla responsabilità incolpando i fornitori o le società di personale per le violazioni del lavoro minorile, quando in realtà sono esse stesse datori di lavoro", ha dichiarato il Solicitor of Labor Seema Nanda in un comunicato stampa.

Nel corso di un'indagine durata 18 mesi, Reuters è venuta a conoscenza di lavoratori minorenni presso il fornitore di Hyundai.

SMART

a Luverne, in Alabama, in seguito alla breve scomparsa nel febbraio 2022 di una bambina guatemalteca migrante dalla casa della sua famiglia in Alabama.

La ragazza e i suoi due fratelli, di 12 e 15 anni all'epoca, lavoravano tutti presso lo stabilimento nel 2022 e non andavano a scuola, secondo le persone che hanno familiarità con il loro impiego.

All'epoca, SMART era una filiale di Hyundai.

In una dichiarazione inviata via e-mail, Hyundai ha dichiarato che l'azienda non ha più alcuna proprietà in SMART.

Il portavoce di Hyundai, Michael Stewart, ha detto che l'azienda ha "lavorato per molti mesi per indagare a fondo su questo problema e ha adottato misure correttive immediate ed estese" e ha presentato queste informazioni al Dipartimento del Lavoro per cercare di risolvere il problema.

Il Dipartimento del Lavoro sta cercando di applicare "una teoria legale senza precedenti che renderebbe ingiustamente Hyundai responsabile delle azioni dei suoi fornitori e creerebbe un precedente preoccupante per altre aziende e produttori automobilistici", ha detto Stewart.

Nel 2022, la Reuters ha rivelato l'impiego diffuso e illegale di bambini immigrati nelle fabbriche dell'Alabama che riforniscono entrambe le aziende.

Hyundai e il marchio gemello Kia

. Oltre a portare a indagini da parte delle forze dell'ordine e delle autorità di regolamentazione, il servizio è stato seguito da altri esami dei media sul problema del lavoro minorile negli Stati Uniti.

Il reportage di Reuters ha contribuito a far nascere il

salvataggio

di diversi bambini da una fabbrica e ha stimolato almeno 10 indagini statali o federali.

Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti afferma di aver visto una

impennata

di violazioni del lavoro minorile e ha indagato su casi che coinvolgono 5.792 bambini a livello nazionale, tra cui centinaia impiegati in occupazioni pericolose nell'anno fiscale 2023. (Relazioni di Mica Rosenberg, Kristina Cooke e Joshua Schneyer; redazione di Jonathan Oatis)