"L'investimento congiunto consentirà alla Corea del Sud di avviare la produzione commerciale di batterie allo stato solido prima degli altri", ha dichiarato il ministero in un comunicato.

La Corea del Sud ospita tre dei cinque maggiori produttori di batterie per veicoli elettrici (EV) al mondo: LG Energy Solution Ltd (LGES), Samsung SDI Co Ltd e SK On.

Il trio controlla collettivamente più di un quarto del mercato globale delle batterie EV e rifornisce le principali case automobilistiche, tra cui Tesla Inc, Volkswagen AG, General Motors Co e Ford Motor Co.

Il Ministero ha detto che le tre aziende produttrici di batterie costruiranno impianti di produzione pilota in Corea del Sud, che serviranno come centri di innovazione di prodotto e di produzione.

Gli impianti saranno utilizzati per testare e produrre prodotti avanzati come le batterie allo stato solido, le batterie cilindriche a 4680 celle e le batterie senza cobalto, prima di lanciare la produzione di massa dai loro siti produttivi all'estero.

I produttori di batterie per EV sono in corsa per sviluppare nuove tecnologie di batterie che promettono un'autonomia di guida più lunga, una maggiore densità di energia e una migliore sicurezza rispetto alle batterie convenzionali agli ioni di litio.

Il gigante cinese delle batterie CATL ha presentato mercoledì una batteria a materia condensata che spera di iniziare a produrre in massa entro quest'anno per alimentare gli EV.

Il mese scorso, il primo produttore di batterie al mondo ha dichiarato di avere difficoltà a proporre un prodotto tecnologicamente fattibile e competitivo basato sulle batterie allo stato solido, una tecnologia che viene studiata anche dalla giapponese Toyota Motor Corp e dalla tedesca Volkswagen.

Il Ministero dell'Industria ha dichiarato che con l'investimento la Corea del Sud intende quadruplicare la capacità di produzione domotica di materiali catodici e triplicare le esportazioni di attrezzature legate alla produzione di batterie.

Il piano arriva dopo che il Governo, all'inizio del mese, ha annunciato un piano di sostegno finanziario di 7.000 miliardi di won per i produttori di batterie nazionali che vogliono investire in infrastrutture in Nord America, per aiutarli a far fronte alla legge statunitense sulla riduzione dell'inflazione.

(1 dollaro = 1.328,3900 won)