I regolatori antitrust dell'UE si stanno chiedendo se i rivali proposti dal proprietario di British Airways IAG per rilevare alcune rotte della compagnia aerea spagnola Air Europa siano in grado di gestirle e di competere con IAG, hanno detto lunedì persone che hanno familiarità con la questione.

IAG, che possiede anche la compagnia aerea spagnola Iberia, la scorsa settimana ha offerto nuove concessioni nel tentativo di placare le preoccupazioni della Commissione Europea circa l'impatto dell'accordo sui voli spagnoli a breve e lungo raggio.

Queste includono la messa a disposizione dei rivali del 52% dei voli di Air Europa per il 2023, ha detto un'altra fonte. Ryanair, Volotea, Iberojet e Binter hanno firmato dei protocolli d'intesa con IAG per i voli a corto raggio e con Avianca e World2Fly per il lungo raggio. I dettagli dei protocolli d'intesa non sono stati resi noti.

L'autorità di vigilanza sulla concorrenza dell'UE ha chiesto ai rivali l'idoneità e la strategia di mercato dei potenziali acquirenti del rimedio, hanno detto le persone.

La Commissione vuole sapere se i rivali hanno la capacità finanziaria di operare le rotte, e hanno tempo fino a questa settimana per fornire un feedback, ha detto una delle persone.

La Commissione, che ha fissato la scadenza del 20 agosto per la sua decisione, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

IAG, che detiene una partecipazione del 20% in Air Europa, sta pagando 400 milioni di euro (429 milioni di dollari) per acquistare le azioni rimanenti dalla compagnia turistica spagnola Globalia, il suo secondo tentativo dopo aver abbandonato un precedente accordo nel 2021.

(1 dollaro = 0,9325 euro) (Servizio di Foo Yun Chee; Redazione di Cynthia Osterman)