Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Interpump Group S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    IP   IT0001078911

INTERPUMP GROUP S.P.A.

(IP)
Prezzo in differita. Tempo differito Borsa Italiana - 15/10 17:35:23
59.5 EUR   -0.08%
07/10INTERPUMP GROUP S.P.A.: Ripresa della tendenza di fondo
04/10INTERPUMP: mandato per buy-back di 300.000 azioni proprie
DJ
04/10BORSA: commento di chiusura
DJ
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Interpump Group S.p.A.: Un altro campione poco noto

20-08-2021 | 12:09

Sconosciuto al grande pubblico nonostante un percorso borsistico e operativo fuori dal comune, Interpump Ŕ un conglomerato industriale controllato dalla famiglia Montip˛.

Leader mondiale nel settore delle pompe ad alta pressione — in particolar modo grazie alle marche Pratissoli, Inoxihp, Hammelmann e Bertoli — e specialista di attrezzature idrauliche quali valvole, regolatori di pressione, distributori e tubi, il gruppo italiano sfrutta questi due settori per perseguire una strategia di crescita esterna decisamente vittoriosa.

zb_graphique_de_cours

In primo luogo tutta la serie di acquisizioni — una quarantina dall'IPO di venticinque anni fa — non hanno alterato il bilancio con un debito eccessivo. Mantenendo il debito netto a meno di 2 volte gli utili al netto delle tasse, degli interessi e degli ammortamenti (EBITDA), la leva rimane equilibrata e perfettamente gestibile, persino in caso di una severa contrazione dell'attività.

In realtà le acquisizioni sono sempre state su obiettivi di piccola taglia e la crescita esterna si è dunque autofinanziata. Nell'ultimo decennio l'aumento del capitale è stato dunque effimero, eccezion fatta per il periodo 2012-2014 in cui il management ha dimostrato un notevole opportunismo: dopo la crisi dell'euro, mentre le valorizzazioni subivano un importante calo, già si manifestavano parecchi segni di ripresa — era dunque il momento ideale per acquisire.

Le acquisizioni di Interpump apportano subito un accrescimento — con Thermador l'integrazione avviene senza frizioni e offrendo ai nuovi arrivati una moltitudine di nuovi sbocchi — quando la redditività del capitale proprio oscilla tra il 15 e il 20% l'anno sul ciclo lungo, nonostante la leva modesta. Sul segmento delle pompe ad alta pressione, che corrisponde a un terzo del fatturato, le barriere all'ingresso sono elevate e Interpump gode qui di un certo pricing power.

In secondo luogo, dopo aver raggiunto una certa dimensione, il gruppo può unire una strategia di crescita attiva con sostanziosi ritorni sul capitale per gli azionisti. Ad esempio negli ultimi tre esercizi eccetto il 2021, l'azienda ha destinato 85 mila euro alle acquisizioni, mentre 250 mila euro sono tornati agli azionisti, di cui 180 mila tramite riacquisti di azioni in favore di una sottovalutazione del titolo.

Alla base vi sono profitti cash (free cash flow) accumulati sul periodo che raggiungono i 360 mila euro, ossia una media di 120 mila euro l'anno a perimetro più o meno costante, ovvero un fatturato di 1,3 miliardi di euro. Si noti tuttavia come il free cash flow sia gonfiato dalla liquidazione degli stock del 2020 dovuta alla pandemia.

Per il resto l'attività è poco capitalistica — gli investimenti sulla struttura industriale richiedono tra un terzo e la metà dei cash flow — e la crescita si basa soprattutto sulle acquisizioni impresariali. Detto ciò, la diversificazione del portafogli è esemplare, sia a livello settoriale che geografico.

L'Italia rappresenta sempre la metà del fatturato, l'Europa e l'America settentrionale un quinto ciascuna. Il recentissimo acquisto dello specialista dei motori orbitali White — la più grande acquisizione nella storia di Interpump — dovrebbe accelerare la diversificazione fuori dall'Italia e consacrare l'espansione del gruppo oltre la penisola: inizia dunque un nuovo capitolo verso una reale crescita esponenziale.

In quanto a quest'ultima acquisizione, che ha chiaramente innescato l'improvvisa crescita nella valorizzazione in Borsa — il prezzo del titolo è quasi raddoppiato — il management ha nuovamente mostrato il proprio opportunismo: White è stata acquisita a un ottimo prezzo — circa 1,1 volte il fatturato e 5 volte l'EBITDA — grazie a una cessione imposta dall'autorità antitrust americana al momento dell'acquisto di Eaton Hydraulics da parte di Danfoss.

Naturalmente Interpump è ormai su multipli ben più generosi, attorno a 4 volte il fatturato e 8 volte l'EBITDA. Senza più pericolo di svalutazione, quest'anno i riacquisti di azioni dovrebbero cessare, lasciando spazio a una maggior distribuzione di dividendi o, tanto per cambiare, per dar spazio a un'acquisizione realmente trasformatrice, che ad esempio porti a superare il simbolico tetto dei 2 miliardi di euro.

È la scommessa degli analisti che seguono il gruppo nonché quella di MarketScreener che, fedele alla sua strategia che coniuga momentum e solide basi, aggiunge il titolo al suo portafoglio Europa.


ę MarketScreener.com 2021
Valori citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
INTERPUMP GROUP S.P.A. -0.08%59.5 Prezzo in differita.47.50%
THERMADOR GROUPE -0.73%94.9 Prezzo in tempo reale.48.28%
Tutte le notizie su INTERPUMP GROUP S.P.A.
04/10INTERPUMP: mandato per buy-back di 300.000 azioni proprie
DJ
04/10BORSA: commento di chiusura
DJ
04/10TOP STORIES ITALIA: Interpump, closing White Drive piace ad esperti
DJ
01/10INTERPUMP: effettua closing acquisizione di White Drive
DJ
01/10INTERPUMP: closing dell'acquisizione di White Drive
DJ
01/10INTERPUMP S P A: Effettua il closing dell'acquisizione white drive
PU
29/09BORSA: azionario prosegue sopra la parità
DJ
29/09BORSA: avvio positivo per le piazze europee
DJ
28/09BORSA: Milano -1,49%, WS in calo
DJ
10/09BORSA: Milano in leggero rialzo in avvio
DJ
Pi¨ notizie
Dati finanziari
Fatturato 2021 1 545 M 1 793 M -
Risultato netto 2021 218 M 253 M -
Indebitamento netto 2021 455 M 528 M -
P/E ratio 2021 28,8x
Rendimento 2021 0,47%
Capitalizzazione 6 339 M 7 353 M -
VS / Fatturato 2021 4,40x
VS / Fatturato 2022 3,71x
N. di dipendenti 7 427
Flottante 61,4%
Prossimo evento su INTERPUMP GROUP S.P.A.
10/11/21
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media ACCUMULARE
Numero di analisti 6
Ultimo prezzo di chiusura 59,50 €
Prezzo obiettivo medio 57,73 €
Differenza / Target Medio -2,97%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Fulvio Montip˛ Chairman, President & Chief Executive Officer
Carlo Banci Chief Financial & Reporting Officer
Paola Annunziata Tagliavini Independent Director
Stefania Petruccioli Independent Director
Marcello Margotto Lead Independent Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
INTERPUMP GROUP S.P.A.47.50%7 353
IDEX CORPORATION7.15%16 209
GRACO INC.-2.05%12 058
HAYWARD HOLDINGS, INC.0.00%5 103
FLOWSERVE CORPORATION0.46%4 637
FRANKLIN ELECTRIC CO., INC.20.94%3 875