1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Intesa Sanpaolo S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    ISP   IT0000072618

INTESA SANPAOLO S.P.A.

(ISP)
  Rapporto
Tempo reale stimato Tradegate  -  23/05 13:54:14
1.942 EUR   -2.07%
12:47CDP: assemblea Fii sgr nomina cda; Poggiali presidente, Bertone ad e dg
DJ
12:26INTESA SANPAOLO S P A: Da Intesa Sanpaolo 12 milioni di euro a Karton per finanziare progetti di crescita sostenibile
PU
11:26GRUPPO CAME: da Intesa Sanpaolo finanziamento per lo sviluppo sostenibile
PU
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Pnrr : Intesa Sanpaolo, per Comuni italiani 43 mld da gestire

26-01-2022 | 16:06

MILANO (MF-DJ)--La situazione pre-pandemia delle finanze comunali, tracciata dai dati sui bilanci dei Comuni di recente diffusione, evidenzia come già prima della crisi e dell'allentamento dei vincoli di bilancio europei, per gli Enti locali avesse avuto inizio una fase di alleggerimento dei vincoli finanziari e di rilancio della spesa per investimenti.

La revisione delle regole contabili - si legge nel Monitor di Finanza Locale a cura della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo - ha infatti consentito un aumento della capacità di investimento dei Comuni: nel 2019 le spese in conto capitale accelerano con un incremento del 17%, mentre rimane pressoché invariato il livello delle spese correnti. Nel 2020 gli investimenti continuano a crescere: sulla base dei dati di contabilità nazionale, i Comuni nel 2020 hanno speso 10 miliardi di euro per investimenti gestendo circa un quarto della spesa per investimenti pubblici.

Nel 2020 l'impatto della crisi pandemica sui bilanci degli Enti risulta inferiore a quello temuto: emerge chiaramente il ruolo dei trasferimenti straordinari nel sostenere i bilanci dei Comuni. Gli interventi si sono dimostrati adeguati nel compensare efficacemente la riduzione delle entrate e l'aumento delle spese legati alla pandemia. I dati di cassa evidenzino nel 2020 un calo marcato (-6,1%) degli incassi da entrate tributarie rispetto al 2019. Anche le entrate extra-tributarie registrano una marcata perdita di gettito (-18,4%), perché la loro realizzazione è connessa allo svolgimento di attività economiche che sono state colpite dalle misure di restrizione (come i canoni di occupazione). Invece, i trasferimenti registrano un notevole incremento (+77,9%). Cambia, quindi, seppur in maniera non strutturale, la composizione delle entrate correnti, a favore dei trasferimenti riducendo pertanto l'autonomia finanziaria. Per quanto riguarda le spese, si assiste a una ricomposizione della spesa corrente che si è tradotta in un livello pressoché invariato di pagamenti rispetto al 2019.

Le Amministrazioni comunali - prosegue una nota - avranno un ruolo rilevante nell'attuazione e nella gestione delle risorse del Pnrr: stime dell'Anci indicano in 43 miliardi di euro le risorse da gestire da parte dei Comuni. Le linee di intervento sulle quali i Comuni avranno un ruolo come soggetti attuatori sono numerose: tra queste, si ricorda il piano asili nido; i progetti di rigenerazione urbana e riduzione del degrado; i piani urbani integrati e le politiche abitative; i progetti di efficientamento degli edifici pubblici; i trasporti locali sostenibili; i servizi socio-assistenziali, disabilità e marginalità; la digitalizzazione e modernizzazione della Pa. Una nostra stima indica in circa 7 miliardi in più all'anno l'incremento di risorse che i Comuni dovranno gestire nel periodo 2023-25. Se si considera che nel triennio 2018-20 la spesa in conto capitale, da contabilità, dei Comuni è stata mediamente di 10,7 miliardi, è evidente l'incremento notevole di risorse e, di conseguenza, l'aggravio di impegno che si troveranno a fronteggiare.

I consuntivi delle amministrazioni regionali e delle Province autonome mostrano saldi in miglioramento nel 2019 e una riduzione (auspicata) dell'overshooting. Il saldo, calcolato come differenza tra entrate finali e spese finali, è stato pari a 5,4 miliardi di euro per il complesso di Regioni e Province autonome, in ampliamento di 597 milioni di euro rispetto al risultato ottenuto nel 2018: tutte le Regioni, con l'unica eccezione della Puglia, hanno registrato un avanzo.

Nel 2020 le entrate registrate dalle amministrazioni regionali sono cresciute di 5,9 miliardi di euro: tale incremento è la sintesi di una caduta del gettito tributario e di una decisa impennata nei trasferimenti dalle altre amministrazioni pubbliche. Le spese delle Amministrazioni regionali sono aumentate di 7,6 miliardi (4,8%): l'incremento riflette i maggiori sforzi sostenuti dalle amministrazioni per far fronte all'epidemia. L'aumento della spesa sanitaria, unito ad una contestuale riduzione del Pil, ha determinato un rialzo deciso del rapporto tra spesa sanitaria corrente e Pil, passato dal 6,5% al 7,5% nel 2020. La crescita della spesa sanitaria ha interessato tutte le Regioni: in termini pro-capite, l'incremento è stato mediamente di 115 euro per abitante, con punte superiori ai 200 euro in Valle d'Aosta e nella Provincia autonoma di Bolzano.

La pandemia da Covid-19 ha confermato il valore universale della salute, la sua natura di bene pubblico fondamentale e la rilevanza macroeconomica dei servizi sanitari pubblici. Ha altresì evidenziato alcuni aspetti critici del Sistema Sanitario Nazionale. Il ruolo delle Amministrazioni regionali nell'attuazione e nella gestione della Missione 6 - Salute, del Pnrr è centrale. Tale Missione ha una dotazione finanziaria di 15,6 miliardi pari all'8,2% delle risorse messe a disposizione dal Ngeu e si sviluppa in due componenti: la prima riguarda le reti di prossimità, le strutture intermedie e la telemedicina per l'assistenza territoriale; si intendono rafforzare i servizi territoriali, potenziando e creando nuove strutture e presidi territoriali, oltre a sviluppare la telemedicina e a consentire una maggiore integrazione dei servizi sociosanitari. La seconda componente della Missione, invece, riguarda l'innovazione, la ricerca e la digitalizzazione del sistema sanitario nazionale.

cce

MF-DJ NEWS

2616:03 gen 2022


(END) Dow Jones Newswires

January 26, 2022 10:05 ET (15:05 GMT)

Tutte le notizie su INTESA SANPAOLO S.P.A.
12:47CDP: assemblea Fii sgr nomina cda; Poggiali presidente, Bertone ad e dg
DJ
12:26INTESA SANPAOLO S P A: Da Intesa Sanpaolo 12 milioni di euro a Karton per finanziare prog..
PU
11:26GRUPPO CAME: da Intesa Sanpaolo finanziamento per lo sviluppo sostenibile
PU
09:35DIGITAL VALUE: Intesa Sanpaolo avvia copertura con buy
DJ
08:03L'agenda della settimana
DJ
08:03MERCATI: i dati macro italiani ed esteri della settimana
DJ
08:03MERCATI: i dati macro italiani ed esteri di oggi
DJ
23/05INTESA SANPAOLO S.P.A.: Data ex dividendo per dividendo
FA
20/05L'agenda della prossima settimana -2-
DJ
20/05L'agenda della prossima settimana
DJ
Notizie esclusive
Raccomandazioni degli analisti su INTESA SANPAOLO S.P.A.
Pił raccomandazioni
Dati finanziari
Fatturato 2022 20 730 M 21 869 M -
Risultato netto 2022 4 103 M 4 329 M -
Indebitamento netto 2022 - - -
P/E ratio 2022 9,24x
Rendimento 2022 7,85%
Capitalizzazione 38 470 M 40 584 M -
Capi. / Fatturato 2022 1,86x
Capi. / Fatturato 2023 1,81x
N. di dipendenti 97 698
Flottante 99,8%
Grafico INTESA SANPAOLO S.P.A.
Durata : Periodo :
Intesa Sanpaolo S.p.A.: grafico analisi tecnica Intesa Sanpaolo S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica INTESA SANPAOLO S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendNeutraleRibassistaRibassista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media Buy
Numero di analisti 23
Ultimo prezzo di chiusura 1,98 €
Prezzo obiettivo medio 2,63 €
Differenza / Target Medio 32,7%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Carlo Messina Chief Executive Officer, MD & Director
Stefano del Punta Treasurer
Gian Maria Gros-Pietro Chairman
Massimo Proverbio Chief IT, Digital & Innovation Officer
Paola Angeletti Chief Operating Officer
Settore e Concorrenza