1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Iveco Group N.V.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    IVG   NL0015000LU4

IVECO GROUP N.V.

(IVG)
  Rapporto
Tempo reale stimato Cboe Europe  -  13:37 10/08/2022
5.851 EUR   +1.97%
03/08BORSA: indice accelera dopo avvio WS, Tim +4%
DJ
02/08BORSA: Milano in rosso con resto Ue
DJ
29/07Exor di Agnelli sposterà la sede ad Amsterdam da Milano
MR
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Iveco N : Risultati “carve-out” di Iveco Group per l'esercizio 2021

08-02-2022 | 13:55

COMUNICATO

STAMPA

Torino, 8 febbraio 2022

Risultati "carve-out" di Iveco Group per l'esercizio 2021

Ricavi consolidati di Iveco Group pari a 12,6 miliardi di euro (in aumento del 22% anno su anno).

Utile netto pari a 76 milioni di euro ed EBIT adjusted delle Attività Industriali pari a 302 milioni di euro.

Liquidità netta delle Attività Industriali a 1,1 miliardi di euro.

Risultati economico-finanziari"carve-out" predisposti secondo gli EU-IFRS(1) e non assoggettati a revisione contabile

«Oggi si tiene la nostra prima conference call sui risultati come nuova società quotata e voglio ricordare che il 2022 è l'"Anno 1" per Iveco Group. Abbiamo iniziato questo nuovo capitolo incoraggiati dall'instancabile sforzo dei nostri dipendenti, in particolare nel gestire le sfide continue poste dalla catena logistico-produttiva e dalla pandemia: voglio ringraziare personalmente tutta la squadra. Guardando al futuro, la nostra aspettativa per l'anno corrente è positiva. Abbiamo chiuso il 2021 con un aumento del 77% nella nostra presa ordini a livello globale e stiamo facendo tutto ciò che serve per far funzionare i nostri stabilimenti al massimo delle loro capacità produttive. All'inizio del nostro viaggio come organizzazione indipendente abbiamo tutto ciò che serve per portare a termine i nostri impegni».

Gerrit Marx, Chief Executive Officer

Risultati dell'esercizio 2021

(tutti i valori in milioni di euro, salvo diversa indicazione - il confronto è rispetto al 2020)

METRICHE FINANZIARIE EU-IFRS

METRICHE FINANZIARIE NON IFRS (2)

Ricavi consolidati

12.651

+22%

EBIT adjusted delle Attività Industriali

302

+391

di cui Ricavi netti delle Attività Industriali

12.520

+21%

Margine EBIT adjusted delle Attività Industriali

2,4%

+330

p.b.

Utile netto

76

+448

Utile netto adjusted

140

+307

Risultato diluito per azione (euro)

0,19

+1,69

Risultato diluito per azione adjusted (euro)

0,43

+1,19

Cash flow delle attività operative

539

-20

Free cash flow delle Attività Industriali

(125)

-7

Disponibilità liquide e mezzi equivalenti

897

+434

(*)

Liquidità disponibile

1.436

-183

(*)

(*) confronto rispetto al 31 dicembre 2020

Ricavi netti delle Attività Industriali pari a 12.520 milioni di euro, in crescita del 21%, principalmente per effetto di volumi maggiori e prezzi migliori.

EBIT adjusted delle Attività Industriali pari a 302 milioni di euro (perdita di 89 milioni di euro nel 2020), con un aumento di 403 milioni di euro in Commercial and Specialty Vehicles. EBIT adjusted di Powertrain pari a 208 milioni di euro (195 milioni di euro nel 2020).

Utile netto adjusted pari a 140 milioni di euro, con risultato diluito per azione adjusted pari a 0,43 euro (perdita netta adjusted di

167 milioni di euro nel 2020, con risultato diluito per azione adjusted pari a una perdita di 0,76 euro).

Imposte pari a 104 milioni di euro, con aliquota fiscale effettiva adjusted(2) pari al 47% per l'esercizio chiuso al 31 dicembre 2021. L'aliquota fiscale effettiva adjusted riflette la mancata iscrizione di imposte differite attive sulle perdite fiscali in alcune giurisdizioni, nonché alcune altre componenti rare.

Free cash flow delle Attività Industriali negativo per 125 milioni di euro a causa del capitale di funzionamento influenzato da scorte più elevate dovute all'interruzione della catena di approvvigionamento. L'Indebitamento totale verso terzi è pari a 2,7 miliardi di euro al 31 dicembre 2021 (2,8 miliardi di euro al 31 dicembre 2020). Liquidità netta della Attività Industriali(2) a 1,1 miliardi di euro, una diminuzione di 0,1 miliardi di euro dal 31 dicembre 2020.

Liquidità disponibile a 1,4 miliardi di euro al 31 dicembre 2021, che include i crediti finanziari netti da CNH Industrial Post-Scissione.

Il 4 gennaio 2022, Iveco Group ha firmato un finanziamento sindacato pari a 1,9 miliardi di euro, che include una linea di credito revolving committed di 1,4 miliardi di euro con una durata di 5 anni con due opzioni di estensione di un anno ciascuna, nonché un finanziamento a termine di 0,5 miliardi di euro con scadenza a un anno, rinnovabile fino a un ulteriore anno su opzione della sola Società. Il 13 gennaio 2022, Fitch Ratings ha assegnato a Iveco Group N.V. il rating di lungo periodo (Long-Term Issuer Default Rating) 'BBB-'. L'outlook è Stabile.

Note, vedere pagina 3

Pag. 2

Performance e risultati complessivi 2021 per Segmento

Iveco Group ha registrato una solida performance nel 2021 a seguito del rimbalzo della domanda finale dei suoi prodotti rispetto alla prima fase della pandemia di COVID-19 e della domanda di mezzi di trasporto particolarmente efficienti sul fronte dei consumi di carburante.

La catena logistico-produttiva globale ha rappresentato la sfida principale per le nostre attività durante l'anno, con molteplici colli di bottiglia che hanno portato a un aumento dei prezzi delle materie prime, a problemi di disponibilità di sottocomponenti, in particolare di semiconduttori, e all'aumento dei costi di trasporto.

Nuovi ordini per i veicoli industriali in Europa in aumento dell'81% anno su anno, con i veicoli leggeri in crescita del 76%, e i veicoli medi e pesanti in aumento del 94%. Rapporto tra ordini e fatturato in Europa a 1,57.

Commercial and Specialty Vehicles

2021

2020

Variazione

Il mercato europeo dei veicoli industriali è aumentato dell'11% anno su

Ricavi di vendita netti

anno, con i veicoli commerciali leggeri ("LCV") in crescita dell'8%, e i veicoli

medi e pesanti ("M&H") in crescita del 19%. In Sud America, il mercato dei

(in milioni di euro)

10.318

8.247

+25,1%

veicoli industriali è aumentato del 28% per i veicoli commerciali leggeri e del

EBIT adjusted

42% per i veicoli medi e pesanti. Il portafoglio ordini è forte in tutte le aree

geografiche. Il mercato degli autobus è diminuito dell'1% in Europa ed è

(in milioni di euro)

254

(149)

+403

aumentato del 4% in Sud America.

Margine EBIT adjusted

2,5%

(1,8)%

+430

p.b.

I Ricavi netti sono aumentati del 25,1%, principalmente per effetto di

maggiori volumi nei veicoli industriali e prezzi migliori.

L'EBIT adjusted è stato pari a 254 milioni di euro, con margine EBIT adjusted

al 2,5%. L'aumento di 403 milioni di euro è stato determinato da maggiori

volumi e prezzi migliori, parzialmente compensati dall'aumento dei costi delle

materie prime, maggiori costi di trasporto e da costi di rilavorazione per effetto

della scarsità di componenti. Le spese generali, amministrative e di vendita

sono aumentate per effetto della maggiore retribuzione variabile.

I costi di ricerca e sviluppo sono ritornati a livelli normali rispetto ai bassi livelli

dell'anno precedente.

Powertrain

2021

2020

Variazione

I Ricavi netti sono aumentati del 17,9% per effetto di maggiori volumi. Le

Ricavi di vendita netti

vendite verso clienti terzi hanno costituito il 61% delle vendite totali (67% nel

2020).

(in milioni di euro)

3.750

3.180

+17,9%

L'EBIT adjusted è stato pari a 208 milioni di euro, con un aumento di 13 milioni

EBIT adjusted

di euro rispetto all'anno precedente, principalmente per effetto di volume e mix

(in milioni di euro)

208

195

+13

favorevoli nel primo semestre, pressocché compensati dall'andamento

sfavorevole dei costi delle materie prime, maggiori costi di trasporto derivanti

Margine EBIT adjusted

5,5%

6,1%

-60

p.b.

dalle criticità della logistica, maggiori spese generali, amministrative e di

vendita, minor assorbimento dei costi fissi nella seconda parte dell'anno a

causa della cessazione di alcune vendite a clienti terzi. Margine EBIT adjusted

a 5,5%.

I costi di ricerca e sviluppo sono ritornati ai livelli pre-pandemia.

Financial Services

2021

2020

Variazione

I Ricavi netti sono aumentati di 30 milioni di euro principalmente per effetto

Ricavi

di maggiori volumi dalle attività di finanziamento.

L'Utile netto è aumentato di 46 milioni di euro a 59 milioni di euro,

(in milioni di euro)

195

165

+18,2%

principalmente per effetto di maggiori volumi dalle attività di finanziamento nel

Utile netto

2021 e da un minor costo del rischio che riflette le migliori condizioni dopo il

(in milioni di euro)

59

13

+46

picco della pandemia di COVID-19 del 2020.

Il portafoglio gestito (incluso quello delle joint venture non consolidate) è

Patrimonio netto a fine

pari a 5,4 miliardi di euro alla fine dell'anno (di cui il 51% relativo alla clientela

anno

finale e il 49% alla rete di vendita), in crescita di 0,1 miliardi di euro rispetto al

(in milioni di euro)

740

705

+35

31 dicembre 2020. Il valore dei crediti scaduti da oltre 30 giorni in percentuale

Finanziamenti concessi

rispetto ai crediti è stato del 3,9% (5,8% al 31 dicembre 2020).

(in milioni di euro)

1.422

1.380

invariato

Pag. 3

Note

  1. Le informazioni finanziarie fornite nel presente comunicato stampa sono state predisposte per rappresentare i risultati economici, i dati patrimoniali e i flussi finanziari storici "carve-out" del business di Iveco Group, struttura ora controllata da Iveco Group N.V. a seguito della scissione (la "Scissione") da CNH Industrial N.V. che è avvenuta il 1° gennaio 2022. Queste informazioni finanziarie sono state ricavate dal bilancio consolidato e dalle scritture contabili di CNH Industrial. Gli indicatori finanziari IFRS per l'esercizio chiuso al 31 dicembre 2020 sono stati desunti dal Bilancio consolidato "carve-out" sottoposto a revisione contabile incluso nel Prospetto di Iveco Group N.V., pubblicato l'11 novembre 2021. Le informazioni finanziarie incluse nel presente comunicato stampa (1) sono presentate sulla base delle informazioni attualmente disponibili, (2) hanno scopo puramente informativo, (3) non sono necessariamente indicative e non pretendono di rappresentare quali sarebbero stati i risultati operativi di Iveco Group se la Scissione fosse avvenuta come descritto o quali saranno i risultati operativi futuri dopo l'attuazione della Scissione e (4) non riflettono le azioni che potrebbero essere intraprese dal management dopo la Scissione.
  2. Indicatori finanziari "non-IFRS": si veda la sezione "Informazioni finanziarie non-IFRS" del presente comunicato stampa per una descrizione degli indicatori finanziari "non-IFRS". Si veda la tabella specifica nella sezione "Altre informazioni economico-finanziarie addizionali" del presente comunicato stampa per la riconciliazione tra l'indicatore finanziario "non-IFRS" e l'indicatore finanziario "IFRS" più comparabile.

Informazioni finanziarie non-IFRS

Iveco Group controlla le sue attività tramite l'utilizzo di vari indicatori finanziari "non-IFRS". Il management di Iveco Group ritiene che questi indicatori finanziari "non-IFRS" forniscano informazioni utili e rilevanti dei risultati operativi e migliorino la capacità dei lettori di valutare le performance economico-finanziarie e la situazione finanziaria di Iveco Group. Il management utilizza questi indicatori finanziari "non-IFRS" per individuare i trend operativi, nonché per prendere decisioni relative a spese future, all'allocazione delle risorse e altre decisioni operative poiché forniscono ulteriore trasparenza rispetto alle nostre principali attività operative. Questi indicatori finanziari "non- IFRS" non hanno un significato standard secondo i principi EU-IFRS e sono difficilmente comparabili con indicatori utilizzati da altre società aventi analoghe denominazioni e non hanno lo scopo di essere sostituti degli indicatori di performance finanziaria e di situazione finanziaria determinati secondo i principi EU-IFRS.

Gli indicatori finanziari "non-IFRS" di Iveco Group sono definiti come segue:

  • EBIT adjusted: è definito EBIT prima dei costi di ristrutturazione e componenti non ricorrenti. In particolare, le componenti non ricorrenti sono voci su cui viene data un'informativa specifica e che il management considera eventi rari o isolati di natura non ricorrente che non riflettono la continuità delle attività operative.
  • Utile (perdita) netta adjusted: è definita come utile (perdita) netta, meno costi di ristrutturazione ed altre componenti non ricorrenti, al netto dell'effetto fiscale.
  • Risultato diluito per azione adjusted: è calcolato dividendo l'utile (perdita) netta adjusted di pertinenza di Iveco Group N.V. per un numero medio ponderato di azioni ordinarie in circolazione durante il periodo che prende in considerazione il numero potenziale di azioni ordinarie in circolazione derivanti dai piani per pagamenti basati su azioni di Iveco Group, quando l'inclusione non è anti-diluitiva. Quando forniamo i target per il risultato diluito per azione adjusted, non forniamo target per il risultato per azione poiché l'indicatore IFRS includerà componenti potenzialmente significative che non si sono ancora verificate e che sono difficili da prevedere con ragionevole certezza prima della fine dell'anno.
  • Imposte adjusted: sono definite come imposte meno effetto fiscale dei costi di ristrutturazione e delle componenti non ricorrenti e meno oneri o benefici fiscali non ricorrenti.
  • Aliquota fiscale effettiva adjusted: è calcolata dividendo a) le imposte adjusted per b) l'utile (perdita) prima delle imposte, meno i costi di ristrutturazione e le componenti non ricorrenti.
  • Disponibilità netta (Indebitamento netto) e Disponibilità netta (Indebitamento netto) delle Attività Industriali: la disponibilità netta (indebitamento netto) è definita come Debiti più passività da strumenti derivati, al netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti, titoli correnti, attività da strumenti derivati e altre attività finanziarie correnti (principalmente titoli correnti, depositi e investimenti a breve termine verso controparti con rating elevato) e al netto dell'ammontare dei crediti finanziari netti verso il gruppo CNH Industrial Post-Scissione. Iveco Group presenta la riconciliazione della Disponibilità netta (Indebitamento netto) all'(Indebitamento) totale, che rappresenta l'indicatore finanziario EU-IFRS inclusa nella situazione patrimoniale-finanziaria consolidata del Gruppo più direttamente comparabile. A causa delle differenti fonti di flussi finanziari utilizzati per il rimborso del debito tra le Attività Industriali e i Servizi Finanziari (dalle attività operative per quanto riguarda le Attività
    Industriali e dall'incasso dei crediti finanziari per quanto concerne i Servizi Finanziari), il management valuta separatamente le performance finanziarie delle Attività Industriali utilizzando la Disponibilità netta (Indebitamento netto) delle Attività Industriali
  • Free Cash Flow delle Attività Industriali (ovvero Free Cash Flow Industriale): si riferisce alle sole Attività Industriali ed è calcolato come cash flow delle attività operative
    consolidate meno: cash flow delle attività operative dei Servizi Finanziari; investimenti delle Attività Industriali in immobili, impianti e macchinari e attività immateriali; così come altre variazioni e elisioni intersegment.
  • Liquidità disponibile: è definita come disponibilità e mezzi equivalenti inclusa la disponibilità ad utilizzo predefinito, linee di credito a medio termine disponibili non- garantite e altre attività finanziarie correnti (principalmente titoli correnti, depositi e investimenti a breve termine verso controparti con rating elevato) e i crediti finanziari netti verso il gruppo CNH Industrial Post-Scissione.

Dichiarazioni previsionali

Tutte le dichiarazioni diverse da dichiarazioni di dati di fatto contenute nel presente documento inclusi i punti di forza in termini di competitività; la strategia di business; la posizione finanziaria o i risultati operativi futuri; i budget; le proiezioni relative a ricavi, risultati, utili (o perdite) per azione, investimenti, dividendi, liquidità, la struttura del capitale o altre voci finanziarie; i costi; e piani ed obiettivi di management riguardanti le attività e i prodotti, sono dichiarazioni previsionali. Le dichiarazioni previsionali includono anche le dichiarazioni riguardanti le futura performance di Iveco Group e delle sue controllate su base autonoma. Tali dichiarazioni possono essere identificate dall'uso di termini quali "potere", "volere", "aspettare", "potrebbe", "dovrebbe", "intendere", "stimare", "prevedere", "ritenere", "prospettive", "continuare", "rimanere", "secondo i piani", "progetto", "target", "obiettivo", "scopo", "previsione", "proiezione", "pianificare" o espressioni simili. Le dichiarazioni previsionali, inclusive di quelle relative alla pandemia di COVID-19, non sono garanzia di andamenti futuri. Esse sono basate sulle attuali aspettative e assunzioni e sono soggette a rischi, noti e non, incertezze e altri fattori, la maggioranza dei quali è al di fuori del controllo di Iveco Group Industrial e difficili da prevedere. Qualora uno o più di tali rischi e incertezze dovessero verificarsi (o si verificano con un livello di gravità che il Gruppo non è in grado di prevedere) o altre assunzioni alla base delle dichiarazioni previsionali dovessero risultare non corrette, comprese le ipotesi relative ai piani strategici, i risultati e gli andamenti effettivi potrebbero differire significativamente dai risultati e andamenti previsti o impliciti in tali dichiarazioni. Fattori, rischi e incertezze che potrebbero portare i risultati effettivi a differire significativamente da quelli contenuti nelle dichiarazioni previsionali includono, tra gli altri: la continua incertezza relativa alla durata e agli impatti economici, operativi e finanziari, tuttora non noti, della pandemia globale di COVID-19 e delle azioni prese o contemplate dalle autorità governative o da altri in connessione con la pandemia sulla nostra attività, sui nostri dipendenti, sui nostri clienti e fornitori, alle interruzioni della catena logistico-produttiva, inclusi i ritardi, causati dalle chiusure obbligatorie, vincoli di capacità del settore, disponibilità di materiali, ritardi e vincoli logistici globali e disagi causati dalle risposte del business al COVID-19, compresi accordi di lavoro a distanza, che possono creare una maggiore vulnerabilità alla sicurezza informatica o incidenti

Pag. 4

sulla privacy dei dati; la nostra capacità di eseguire piani di continuità aziendale a seguito del COVID- 19; i molti fattori che influenzano la fiducia dei consumatori e la domanda globale di capital goods e di prodotti correlati, inclusa l'incertezza della domanda causata dal COVID-19; condizioni economiche generali in ciascuno dei nostri mercati, compresa la significativa incertezza economica e volatilità causate dal COVID-19; divieti di viaggio, chiusure delle frontiere, altre restrizioni alla libera circolazione e l'introduzione di misure di distanziamento sociale nelle nostre strutture potrebbero influire in futuro sulla nostra capacità di operare e sulla capacità di operare dei nostri fornitori e distributori; mutamenti delle politiche governative in ambito bancario, monetario e fiscale; leggi e normative, in particolare quelle concernenti fattori correlati al settore dei capital goods quali ad esempio agricoltura, ambiente, politiche di risanamento del debito e sussidi, sviluppo dell'industria, del commercio e delle infrastrutture; politiche dei governi sul commercio internazionale e sugli investimenti, incluse sanzioni, quote d'importazione, controllo dei capitali e delle tariffe; volatilità nel commercio internazionale causata dall'imposizione di tariffe, sanzioni, embarghi, e guerre commerciali; misure intraprese dai concorrenti nei vari settori in cui il Gruppo opera; sviluppo e utilizzo di nuove tecnologie e vincoli tecnologici; l'interpretazione di, o l'adozione di, nuovi requisiti di conformità in tema di emissioni dei motori, sicurezza o altri aspetti dei nostri prodotti; difficoltà produttive, compresi vincoli della capacità produttiva dell'azienda e/o dei fornitori, e livelli di scorte eccessivi; relazioni industriali; tassi di cambio e d'interesse; inflazione e deflazione; prezzi dell'energia; prezzi delle commodity agricole; attività edilizia e altre attività nel settore delle costruzioni; la capacità del Gruppo di reperire finanziamenti o rifinanziare il debito esistente; la pressione sui prezzi dei veicoli nuovi e usati; la risoluzione di procedimenti legali e verifiche pendenti su un'ampia gamma di argomenti, inclusi i contenziosi con la rete di vendita e i fornitori, il seguito di contenziosi privati in vari paesi dopo la chiusura dell'indagine dell'antitrust dell'Unione Europea su Iveco Group annunciata il 19 luglio 2016, le controversie sui diritti della proprietà intellettuale, la garanzia sui prodotti e i reclami per prodotti difettosi, regolamenti circa le emissioni e/o il consumo di carburante e questioni contrattuali; violazioni della sicurezza, attacchi alla sicurezza informatica, guasti tecnologici, e altre interruzioni dell'infrastruttura tecnologica di Iveco Group e dei sui fornitori e della rete di distribuzione, violazioni della sicurezza in relazione ai nostri prodotti; i piani pensione del Gruppo e altre obbligazioni relative a benefici successivi al rapporto di lavoro; ulteriori sviluppi della pandemia di COVID-19 sulle nostre attività, sulla catena logistico-produttiva, sulla rete di distribuzione, ma anche evoluzioni negative delle condizioni economiche e finanziarie a livello globale e regionale; instabilità politica e civile; volatilità e deterioramento dei mercati del capitale e finanziari, incluso altre pandemie, attacchi terroristici in Europa ed altrove; la nostra capacità di realizzare i benefici previsti dalle nostre iniziative di business come parte del nostro piano strategico; la nostra incapacità di realizzare, o un ritardo nella realizzazione, di tutti i benefici previsti dalle nostre acquisizioni, joint venture, alleanze strategiche o cessioni, e altri rischi e incertezze simili, nonché la capacità del Gruppo di gestire i rischi di cui sopra.

Le dichiarazioni previsionali sono basate su assunzioni concernenti i fattori descritti in questo comunicato stampa, che sono a volte basati su stime e dati ricevuti da terzi. Queste stime e dati vengono spesso rivisti. I risultati consuntivi possono differire significativamente dalle dichiarazioni previsionali, come risultato di un numero di rischi e incertezze, molti dei quali fuori dal controllo di Iveco Group. Iveco Group declina espressamente qualsiasi intenzione o obbligo di aggiornare o rivedere pubblicamente qualsiasi dichiarazione previsionale di questo comunicato per riflettere qualsiasi cambiamento nelle aspettative o qualsiasi variazione negli eventi, condizioni o circostanze su cui queste dichiarazioni previsionali sono basate. Ulteriori informazioni riguardanti Iveco Group, inclusi i fattori che potrebbero potenzialmente influenzare in modo rilevante i risultati finanziari del Gruppo, sono incluse nelle relazioni finanziarie e negli altri documenti di Iveco Group depositati presso la Autoriteit Financiële Markten ("AFM") e la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa ("CONSOB").

Conference Call e Webcast

Oggi alle 4:45 p.m. CET / 3:45 p.m. GMT/ 10:45 a.m. EST, i risultati "carve-out" dell'esercizio 2021 saranno presentati dal management agli analisti e agli investitori istituzionali. La conference call può essere seguita in diretta on line al seguente indirizzo https://bit.ly/IVG_2021_Combined_FY_Resultse successivamente in forma registrata sul sito internet del Gruppo www.ivecogroup.com. Precedentemente alla conference call, la relativa documentazione sarà resa disponibile sul medesimo sito.

Contatti

Media:

Investor Relations:

Francesco Polsinelli, Tel: +39 335 1776091

Federico Donati, Tel: +39 011 0073539

Fabio Lepore, Tel: +39 335 7469007

E-mail: investor.relations@ivecogroup.com

E-mail: mediarelations@ivecogroup.com

Pag. 5

Iveco Group N.V.

Conto economico consolidato carve-out sintetico 2021 e 2020

(Dati non assoggettati a revisione contabile)

(in milioni di euro)

2021

2020

Ricavi netti verso terzi

11.850

9.885

Ricavi netti verso il gruppo CNH Industrial Post-Scissione

801

526

Ricavi netti

12.651

10.411

Costo del venduto

10.881

9.462

Spese generali, amministrative e di vendita

825

705

Costi di ricerca e sviluppo

481

436

Risultato partecipazioni:

27

(43)

Quota di utili/(perdite) delle imprese valutate con il metodo del patrimonio netto

27

(43)

Plusvalenze/(minusvalenze) da cessione partecipazioni

8

-

Oneri di ristrutturazione

36

32

Altri proventi/(oneri)

(168)

(109)

EBIT

295

(376)

Proventi/(oneri) finanziari

(115)

(112)

UTILE/(PERDITA) PRIMA DELLE IMPOSTE

180

(488)

Imposte

(104)

116

UTILE/(PERDITA) DELLE ATTIVITÀ IN CONTINUITÀ

76

(372)

UTILE/(PERDITA) DEL PERIODO

76

(372)

UTILE/(PERDITA) DEL PERIODO ATTRIBUIBILE A:

Soci della controllante

52

(408)

Interessenza di pertinenza di terzi

24

36

(in euro)

Risultato per azione attribuibile ai possessori di azioni ordinarie

Base

0,19

(1,50)

Diluito

0,19

(1,50)

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

Iveco Group NV published this content on 08 February 2022 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 08 February 2022 12:51:08 UTC.


© Publicnow 2022
Tutte le notizie su IVECO GROUP N.V.
03/08BORSA: indice accelera dopo avvio WS, Tim +4%
DJ
02/08BORSA: Milano in rosso con resto Ue
DJ
29/07Exor di Agnelli sposterà la sede ad Amsterdam da Milano
MR
28/07TOP STORIES ITALIA: i conti (positivi) delle big spingono Piazza Affari
DJ
28/07BORSA DI MILANO: Borsa Milano in rally su effetto trimestrali, bene lusso, Iveco, giù Sai..
RE
28/07BORSA: Milano +1,4%, effetto conti su Prysmian, Iveco e Stellantis
DJ
28/07TOP STORIES ITALIA: Iveco chiude jv russa, prezzo a valore patrimonio netto
DJ
28/07In rialzo su effetto trimestrali, bene lusso, Iveco, giù Saipem
RE
28/07BORSA DI MILANO: Borsa Milano, indici positivi su trimestrali sopra attese, bene lusso, g..
RE
28/07IVECO: ceo, esauriremo flotte inventario in 3*-4* trim.
DJ
Altre news
Dati finanziari
Fatturato 2022 13 070 M 13 368 M -
Risultato netto 2022 136 M 139 M -
Indebitamento netto 2022 1 121 M 1 146 M -
P/E ratio 2022 13,9x
Rendimento 2022 1,51%
Capitalizzazione 1 556 M 1 592 M -
VS / Fatturato 2022 0,20x
VS / Fatturato 2023 0,21x
N. di dipendenti 34 132
Flottante 72,9%
Grafico IVECO GROUP N.V.
Durata : Periodo :
Iveco Group N.V.: grafico analisi tecnica Iveco Group N.V. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica IVECO GROUP N.V.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaRibassistaRibassista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media ACCUMULATE
Numero di analisti 8
Ultimo prezzo di chiusura 5,74 €
Prezzo obiettivo medio 8,61 €
Differenza / Target Medio 50,0%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Gerrit Andreas Marx Chief Executive Officer & Executive Director
Francesco Tanzi Chief Financial Officer
Suzanne Heywood Executive Chairman
Marco Liccardo Chief Technology & Digital Officer
Annalisa Stupenengo Chief Operating Officer
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
IVECO GROUP N.V.0.00%1 592
PACCAR, INC.3.77%31 771
DAIMLER TRUCK HOLDING AG-14.97%23 109
KOMATSU LTD.6.48%19 907
EPIROC AB (PUBL)-23.45%19 802
KUBOTA CORPORATION-15.51%18 729