(Alliance News) - J Sainsbury PLC giovedì ha dichiarato che l'utile annuale è diminuito a causa dell'aumento dei costi che ha più che compensato l'aumento dei ricavi, anche se ha mantenuto invariato il suo dividendo e ha sottolineato la performance della sua attività alimentare.

La catena di supermercati con sede a Londra ha dichiarato che i ricavi sono aumentati del 3,8% a 32,70 miliardi di sterline nell'esercizio finanziario conclusosi il 2 marzo, rispetto ai 35,16 miliardi di sterline dell'esercizio 2023.

Le vendite al dettaglio, escluso il carburante, sono aumentate del 6,8%, guidate dalle vendite di generi alimentari, cresciute del 9,4%. Al contrario, le vendite di General Merchandise sono diminuite dello 0,5%, compreso l'impatto della chiusura di Argos in Irlanda. Le vendite di abbigliamento sono diminuite del 6,4%. Le vendite di carburante sono diminuite del 14%, a causa dei prezzi più bassi.

L'aumento dei ricavi è stato compensato da un aumento del costo delle vendite del 3,1% a 30,3 milioni di sterline da 29,4 milioni di sterline e da un aumento delle spese amministrative del 27% a 1,9 milioni di sterline da 1,5 milioni di sterline.

L'utile ante imposte è sceso del 15% a 277 milioni di sterline da 327 milioni di sterline. Nonostante il calo della linea di fondo, Sainsbury's ha dichiarato un dividendo finale di 9,2 pence, portando il dividendo totale dell'intero anno a 13,1 pence invariato rispetto all'anno precedente.

Inoltre, ha dichiarato che venerdì inizierà il programma di riacquisto di azioni da 200 milioni di sterline, annunciato in precedenza. Il programma è stato rivelato a febbraio e riguarda l'esercizio finanziario 2025.

L'amministratore delegato Simon Roberts ha dichiarato: "Abbiamo detto che avremmo rimesso il cibo al centro di Sainsbury's ed è quello che abbiamo fatto. La nostra attività alimentare sta funzionando a pieno ritmo. Abbiamo la migliore combinazione di valore e qualità sul mercato e questo ci sta facendo guadagnare clienti da tutti i nostri principali concorrenti, portando ad una crescita costante della quota di mercato in termini di volume, in quanto sempre più clienti scelgono noi per la loro spesa settimanale e per tutte le loro occasioni speciali".

Guardando al futuro, Sainsbury's ha detto che prevede di continuare a sovraperformare il mercato degli alimentari e che il vantaggio del volume "guiderà una forte leva di profitto nell'anno a venire".

Prevede un utile operativo sottostante al retail compreso tra 1,01 e 1,06 miliardi di sterline nel 2025, con un aumento tra il 5% e il 10%.

Martedì, i dati della società di ricerca Kantar hanno mostrato che le vendite di Sainsbury's sono aumentate del 5,9% nel periodo di 12 settimane fino al 14 aprile, mentre la sua quota di mercato è aumentata di 0,4 punti percentuali al 15,3%, seconda solo a Tesco PLC con il 27,4%.

Le azioni di Sainsbury's sono scese dell'1,4% a 264,20 pence ciascuna a Londra giovedì mattina. Il più ampio indice FTSE 100 era in rialzo dello 0,6%.

Di Greg Rosenvinge, giornalista senior di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.