Juniper Networks ha mancato le stime di Wall Street per quanto riguarda i ricavi del primo trimestre giovedì, colpita da una domanda fiacca per i prodotti del produttore di apparecchiature di rete in un'economia incerta.

La debolezza della domanda da parte dei vettori wireless e degli operatori via cavo, colpiti dall'inflazione, nonché la forte concorrenza di Cisco Systems , Arista Networks e del progettista di chip Nvidia nel settore del networking, hanno rappresentato un freno per Juniper.

Juniper, con sede a Sunnyvale, California, annovera tra i suoi clienti aziende come AT&T, BlackBerry, Crown Castle, ecc.

Nei suoi risultati preliminari per il trimestre conclusosi il 31 marzo, l'azienda ha registrato un utile rettificato di 29 centesimi per azione, rispetto alle stime degli analisti di 40 centesimi per azione.

Il fatturato è sceso del 16% a 1,15 miliardi di dollari rispetto all'anno precedente, al di sotto delle stime medie degli analisti di 1,24 miliardi di dollari, secondo 12 analisti intervistati da LSEG.

Ken Miller, CFO di Juniper, ha dichiarato che gli ordini totali di prodotti sono rimasti invariati rispetto all'anno precedente. Tuttavia, la crescita degli ordini cloud è rimbalzata nel primo trimestre, registrando una crescita a due cifre su base annua e sequenziale.

A gennaio, Hewlett Packard Enterprise ha concluso un accordo per l'acquisto di Juniper per 14 miliardi di dollari, cercando di sfruttare le offerte di Juniper, come la sicurezza di rete e le operazioni di rete aziendali abilitate dall'AI (AIOps). (Servizio di Jaspreet Singh a Bengaluru; Redazione di Shailesh Kuber)