Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Juventus Football Club S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    JUVE   IT0000336518

JUVENTUS FOOTBALL CLUB S.P.A.

(JUVE)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietąFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

La Juventus ricorda Umberto Colombo

26-10-2021 | 18:06

26 ottobre 2021

SHARE
La Juventus ricorda Umberto Colombo
La Juventus ricorda Umberto Colombo
La Juventus ricorda Umberto Colombo

Ci ha lasciato oggi, all'età di 88 anni, Umberto Colombo, una delle colonne della Juventus degli anni '50.
Nato a Como il 21 maggio 1933, ha giocato 193 partite nella Juventus, mettendo a segno 23 gol. Sono 10 gli anni in bianconero, dal 1951 al 1961. Ma il numero che caratterizza la sua carriera è il 3, a indicare gli scudetti vinti, le Coppe Italia** (la terza con l'Atalanta, nel 1963), le presenze in Nazionale, dove chiude in un'Italia-Spagna nel quale si misura con il grande Alfredo Di Stefano (e ha giocato anche contro Pelé in un'amichevole tra la Juventus e il Santos).

UN MARCHISIO ANNI '50

Quando gli hanno chiesto di paragonarsi a un giocatore del nuovo millennio, Umberto Colombo ha risposto di rivedersi in parte in Claudio Marchisio: «Magari lui è più veloce, però avevo una buona falcata ed ero forte di testa. Ho fatto quasi tutti i ruoli, tranne il portiere e il terzino». In questa foto della stagione 1956-57 lo si vede inun Juventus-Padova giocare con la maglia numero 9. Prevalentemente ha agito in posizione mediana, lavorando molto per la squadra e contribuendo con qualche gol pesante graziea un'ottima conduzione di palla. Nel suo primo periodo, la soddisfazione più grande se la toglie in un'Inter-Juventus del 1956, vinto dai bianconeri per 2-0 con sua doppietta. Proprio come Marchisio, che qualche gol pesante a San Siro l'ha fatto...

IL TRADUTTORE

Dopo tre anni senza successi, Colombo vive un ciclo di tenore opposto, all'insegna della continuità al vertice. Umberto è titolare in una squadra che nel 1957-58 inizia a vincere. Il primo scudetto è per lui anche il più bello «perché non eravamo favoriti». In questa foto Colombo è il terzo in piedi, accanto ha John Charles con il quale stabilisce un'amicizia speciale, che racconterà in esclusiva ai lettori di Hurrà Juventus due anni dopo aver lasciato il club, con dichiarata nostalgia: «Quando arrivò Charles, sapevo un po' d'inglese, mi delegarono a interprete. Che uomo immenso John! Se l'onestà è vita, se la volontà è vita, se il coraggio è vita, se l'amicizia è vita, John mi fece conoscere larga parte della vita.Che uomini! E per quale Juventus! Sivori fantasioso e geniale, Boniperti continuo e accorto, John immenso e nobile, e la squadra che vinceva quasi sempre, ed io che preferivo credere a un sogno, spaventato da una realtà troppo grande e troppo bella per me».

IL VALORE DEL GRUPPO

La rosa della Juventus 1959-60: Colombo è il quarto da sinistra della fila di mezzo. La squadra conferma la conquista della Coppa Italia dell'anno precedente e vi aggiunge un altro scudetto, l'undicesimo. Umberto tocca il suo picco di presenze con 40 apparizioni in campo e si trova meravigliosamente in un gruppo fondato anche su una forte amicizia fuori dal campo. Per lui, il collante fondamentale per vincere: «É innegabile che il rapporto diciamo così privilegiato tra il sottoscritto e i vari Sivori, Charles, Garzena e Mattrel abbia avuto un ruolo determinante».

IL LEGAME CON LA JUVE

Su Hurrà , Colombo definì così il rapporto con la squadra più importante della sua carriera: «La Juventus ha significato per me cose grandiose, che mi pare persino di non poter mettere sulla carta. Vorrei che fosse chiara una cosa: noi calciatori siamo legati al nostro mestiere, che è poi la nostra vita. Chi segna il nostro mestiere con esperienze e insegnamenti, è legato a noi per la vita». Questa è una foto del suo ultimo anno: Umberto è il primo in piedi, con la maglia che ospita la stella, il tricolore dello scudetto e la coccarda della Coppa Italia. E un altro campionato sta per essere vinto a chiudere un periodo straordinario.

LA PASSIONE

Dopo il calcio, Colombo si è dedicato al mestiere di assicuratore. Ma l'interesse non è mai diminuito d'intensità e lo si è visto dibattere in tv le ragioni della Juventus con competenza. Riannodando così il filo non solo con la professione di un tempo, ma anche con la propria infanzia: «Il sottoscritto sin da piccolo stravedeva per il football e non sognava altro che diventare un protagonista, magari in C con la maglia del Como». La sua carriera è andata molto oltre da quella prima aspirazione, guidata da un'idea forte: «Ho sempre saputo giocare con passione ed entusiasmo, senza mai pormi un traguardo diverso dal più puro e schietto divertimento».

La Juventus ricorda Umberto con infinito affetto e si unisce al cordoglio della famiglia per la sua scomparsa

Potrebbe Interessarti Anche

Disclaimer

Juventus Football Club S.p.A. published this content on 26 October 2021 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 26 October 2021 16:05:07 UTC.


© Publicnow 2021
Tutte le notizie su JUVENTUS FOOTBALL CLUB S.P.A.
16:47Elkann, fiducia in Juventus e anche in magistratura
DJ
16:08Exor, liquidità per 9 mld euro per investimenti in 2022 dopo vendita PartnerRe - AD
RE
15:41JUVENTUS FOOTBALL CLUB S P A: Under 23, i convocati per la trasferta di Padova
PU
15:05JUVENTUS: Elkann; farà luce su tutto, fiducia in magistratura
DJ
15:05JUVENTUS: Elkann; momenti diffici esistono, importante è affrontarli
DJ
11:11"PIANTA IL TUO ALBERO": giornata di formazione al J College
PU
10:11JUVENTUS FOOTBALL CLUB S P A: Matchday Station | Salernitana - Juventus
PU
29/11TOP STORIES ITALIA: Juventus; aumento al via, crollano diritti
DJ
29/11BORSA: commento di chiusura
DJ
29/11JUVENTUS FOOTBALL CLUB S P A: I convocati per Salernitana-Juve
PU
Pił notizie
Dati finanziari
Fatturato 2022 450 M 509 M -
Risultato netto 2022 -181 M -205 M -
Indebitamento netto 2022 118 M 134 M -
P/E ratio 2022 -4,33x
Rendimento 2022 -
Capitalizzazione 577 M 650 M -
VS / Fatturato 2022 1,55x
VS / Fatturato 2023 1,36x
N. di dipendenti 870
Flottante 19,1%
Grafico JUVENTUS FOOTBALL CLUB S.P.A.
Durata : Periodo :
Juventus Football Club S.p.A.: grafico analisi tecnica Juventus Football Club S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica JUVENTUS FOOTBALL CLUB S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRibassistaRibassistaRibassista
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media MANTENERE
Numero di analisti 1
Ultimo prezzo di chiusura 0,43 €
Prezzo obiettivo medio 0,62 €
Differenza / Target Medio 43,1%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Stefano Cerrato Chief Financial Officer
Andrea Agnelli Chairman
Claudio Leonardi Head-Information Technology & Logistics
Alberto Mignone Head-Administration
Paolo Garimberti Independent Director
Settore e Concorrenza