Capital Group mira a far crescere la sua attività nel reddito fisso, ad accelerare l'espansione all'estero e a diversificare dal suo franchise azionario principale per arginare i ritiri dei clienti e competere con i rivali dei fondi che crescono più rapidamente, ha dichiarato a Reuters il suo CEO Mike Gitlin.

Nel corso dei suoi 93 anni, Capital, con sede a Los Angeles, ha costruito la più grande società di fondi attivi al mondo, compresa la gigantesca gamma 'American Funds'. Attualmente gestisce attività per un totale di 2.600 miliardi di dollari, ma raramente condivide pubblicamente informazioni sui suoi investimenti.

Capital prevede di aumentare le attività di oltre la metà nei prossimi sette anni, per arrivare a circa 4.000 miliardi di dollari, ha detto Gitlin.

Le decisioni di Capital, società privata le cui dimensioni la rendono uno dei dieci principali azionisti di aziende come Microsoft, Meta Platforms e General Electric, possono muovere i mercati e talvolta influenzare notevolmente le strategie aziendali.

Martedì, Gitlin ha presentato le priorità di Capital a 9.000 dipendenti del suo nuovo hub internazionale a ovest di Londra, mentre il boom degli investimenti passivi e privati impone un cambiamento di rotta.

L'anno scorso, i dati Morningstar mostrano che le attività nei fondi passivi hanno superato quelle nei fondi attivi per la prima volta negli Stati Uniti, e Capital ha sopportato cinque anni consecutivi di deflussi netti dai suoi fondi azionari statunitensi, mentre l'attività statunitense nel suo complesso ha visto il ritiro di oltre 100 miliardi di dollari tra il 2022 e il 2023.

E mentre i principali rivali, tra cui JP Morgan e BlackRock, hanno registrato grandi afflussi lo scorso anno, Capital ha faticato.

L'obiettivo di Gitlin di 4.000 miliardi di dollari implica un tasso di crescita più lento rispetto a quello raggiunto da Capital nei sette anni precedenti, quando si è espansa da 1.500 miliardi di dollari, mentre i deflussi la facevano dipendere dall'aumento dei prezzi degli asset per l'espansione.

I clienti con sede negli Stati Uniti rappresentano ancora oltre il 97% delle attività di Capital e le azioni quattro quinti di esse, ma Gitlin vuole che questo cambi con una strategia che la porti al 2031, che coincide con i 100 anni dalla fondazione dell'azienda.

"L'Europa e l'Asia sono assolutamente fondamentali per il nostro futuro", ha detto Gitlin, che ha elaborato la strategia da quando è diventato CEO in ottobre. Un nuovo ufficio a Miami si rivolgerà anche ai clienti offshore dell'America Latina, che secondo Gitlin "è davvero decollata".

VECCHIA SCUOLA

Capital ha un approccio multi-portafoglio noto come 'The Capital System', in cui la gestione dei fondi è suddivisa tra persone che possono assumere posizioni diverse.

Il personale - a cui spesso ci si riferisce internamente con quattro lettere che approssimano vagamente i loro nomi - è incentivato a rimanere in Capital, con una permanenza media di 10,3 anni.

Gli analisti e gli investitori rivali affermano che Capital ha una reputazione formidabile per gli investimenti a lungo termine, ma è stata lenta a reagire ai cambiamenti del mercato. Capital ha annunciato un legame sui mercati privati con KKR e ha lanciato i suoi primi fondi di sostenibilità quest'anno.

"Si tratta di un'azienda della vecchia scuola che fa le cose in modo molto ponderato, il che richiede molto tempo", ha detto Stephen Welch, analista senior di Morningstar.

Un rivale, che ha rifiutato di essere nominato, ha detto che questo approccio a lungo termine la distingue, ma che è rimasta indietro in alcune aree.

"Non confonderei la metodicità con la lentezza", ha detto Gitlin a proposito dell'approccio di Capital.

CASSA

Il reddito fisso è al centro del suo approccio rinnovato, e i tagli dei tassi delle banche centrali potrebbero incrementare la sua crescita. Gli attivi della sua attività obbligazionaria, che Gitlin guidava in precedenza, sono già cresciuti di quasi il 40% in quattro anni, raggiungendo i 507 miliardi di dollari, secondo i dati di Capital.

"Ci sono 2-3 trilioni di dollari che inizieranno a dirigersi verso i mercati obbligazionari attivi una volta che si inizierà a ridurre i tassi di interesse", ha detto Gitlin, aggiungendo di aspettarsi che la Federal Reserve segua l'esempio dell'Europa e tagli quest'anno.

L'attuale ripartizione 80:20 di Capital tra attività azionarie e obbligazionarie potrebbe spostarsi fino a 70:30 entro il 2031, ha aggiunto.

Le attività dei clienti esteri rappresentano attualmente 70 miliardi di dollari, ma dovrebbero più che raddoppiare fino a circa 175 miliardi di dollari entro il 2031, ha detto Gitlin nel palazzo di uffici di 11 piani di Capital.

L'edificio di Paddington è stato progettato da Renzo Piano, l'architetto del grattacielo Shard di Londra, e può ospitare circa 1.100 dipendenti, il doppio dell'attuale organico del Regno Unito.

PARTENARIATI

I dirigenti di Capital che hanno parlato con Reuters riconoscono che le richieste dei clienti stanno cambiando e questo significa entrare in un nuovo terreno: offrire fondi passivi o privati, anche se attraverso partnership con altre società di fondi, inizialmente negli Stati Uniti.

La decisione di collaborare con KKR ha richiesto due anni.

Capital ha dichiarato che un'incursione tardiva nei fondi negoziati in borsa (ETF) a gestione attiva nel 2022 ha accumulato 28 miliardi di dollari di attività.

"Se si ha una visione a lungo termine, non ci si preoccupa delle vendite di sei mesi o di un anno, ma si pensa all'opzione di 10, 20, 30 anni", ha detto Guy Henriques, presidente del gruppo clienti Europa e Asia-Pacifico dell'azienda.

"Ci va bene essere visti come se non reagissimo molto rapidamente".