I lavoratori sindacalizzati dei supermercati Kroger e Albertsons lunedì hanno per lo più celebrato la causa della Federal Trade Commission degli Stati Uniti per bloccare la fusione al dettaglio, citando la possibilità di salari più bassi e prezzi più alti in una catena di alimentari combinata.

La FTC ha intentato una causa per bloccare l'accordo da 24,6 miliardi di dollari di Kroger per l'acquisto del rivale più piccolo Albertsons' lunedì, affermando che avrebbe portato ad un aumento dei prezzi dei generi alimentari, mettendo a dura prova finanziariamente gli americani.

"La decisione della FTC riflette le chiare preoccupazioni sull'impatto che una tale megafusione potrebbe avere sui lavoratori, sui prezzi dei prodotti alimentari e su milioni di clienti", ha dichiarato in un comunicato Marc Perrone, presidente della United Food and Commercial Workers International Union.

Il sindacato, che rappresenta oltre 100.000 lavoratori di Kroger e Albertsons, si è fermamente opposto all'accordo sin dal suo annuncio nell'ottobre 2022. Una coalizione di locali UFCW ha rilasciato una dichiarazione congiunta che applaude la causa, affermando che la FTC "riconosce la minaccia" che la fusione avrebbe causato. "Questo è un passo nella giusta direzione per costruire un sistema alimentare migliore in questo Paese", hanno dichiarato i capitoli locali UFCW 5, 7, 324, 400, 770, 1564, 3000.

L'UFCW e i suoi capitoli locali hanno incontrato i procuratori generali degli Stati e i funzionari federali, organizzando proteste e lanciando un sito web chiamato nogrocerymerger.com per raccogliere l'opposizione all'accordo. "Questo è un momento storico così importante in cui questo consolidamento è pericoloso", ha dichiarato a Reuters Kim Cordova, Presidente dell'UFCW Local 7, sottolineando gli effetti di compressione dell'inflazione sugli americani. Il sindacato rappresenta centinaia di lavoratori di King Soopers e Safeway, catene di proprietà di Kroger e Albertsons, in Colorado e Wyoming.

"Che effetto avrebbe sulle economie se sopprimessero i salari insieme alla loro capacità di controllare i prezzi dei generi alimentari?". Ha chiesto Cordova.

Kroger e Albertsons affermano che la fusione da 24,6 miliardi di dollari li aiuterebbe a competere meglio contro Amazon e Walmart. Come rivenditore combinato, Kroger e Albertsons hanno dichiarato che investiranno 500 milioni di dollari per abbassare i prezzi e 1,3 miliardi di dollari per migliorare i negozi di Albertsons. Hanno anche promesso la perdita di posti di lavoro da parte dei sindacati in seguito alla fusione.

Le catene hanno proposto di cedere 413 negozi e otto centri di distribuzione a C&S Wholesale Grocers. Tuttavia, gli Stati del Colorado e di Washington hanno già fatto causa per bloccare l'accordo. Un sindacato che rappresenta principalmente i negozi Fred Meyer, Albertsons e Safeway ha espresso il suo sostegno all'accordo.

Ha sostenuto che Cerberus Capital, che ha acquisito Albertsons nel 2005, venderà la catena di supermercati a qualcun altro se non verrà acquisita da Kroger.

"Quando si esaminano tutti i pezzi sul tavolo, alla fine della giornata, lo status quo non è un'opzione", ha detto Miles Eshaia, coordinatore delle comunicazioni della UFCW Local 555.

"Preferirei lavorare con C&S piuttosto che con Amazon, Walmart o Target", ha detto, affermando che non si tratta di aziende alimentari pure-play. (Servizio di Siddharth Cavale a New York, a cura di Alistair Bell)