Login
E-mail
Password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON

L BRANDS, INC.

(LB)
Prezzo stimato in tempo reale. Tempo reale stimato Cboe BZX - 28/07 18:03:37
77.055 USD   -0.61%
09/07L BRANDS, INC.: Avvicinamento a una resistenza importante
21/06MODA: Victoria's secret, svolta al femminile (MFF)
DJ
03/06L BRANDS, INC.: Data ex dividendo perdividendo
FA
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingAgendaSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieRaccomandazione analistiAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

L Brands, Inc.: Esplosione imminente

17-06-2021 | 09:12

Dopo un percorso a ostacoli che sembra vicino alla conclusione, L Brands si unisce al portafoglio USA di MarketScreener.

Costruita su due pilastri, uno barcollante (la marca di lingerie Victoria's Secret, vecchia gloria della moda ormai in decadenza), l'altro in crescita esponenziale (la catena di fragranze, regali e cosmetica Bath & Body Works), L Brands è impegnata da ormai due anni in un ampio processo di riorganizzazione.

zb_graphique_de_cours

Victoria's Secret, il primo pilastro con 5,4 miliardi di dollari di vendite e a lungo faro del gruppo, torna a dare segni di vita quando la si credeva ormai condannato al declino per aver perso l'occasione rappresentata dalle tendenze di moda contemporanee più "inclusive" che in altri tempi.

Nonostante in cinque anni le vendite del marchio si siano dimezzate e la redditività del segmento si sia ridotta all'osso, o addirittura abbia raggiunto cifre in rosso, i recenti aggiustamenti — un aggressivo programma di riduzione dei costi, il lancio di nuove collezioni e la concentrazione delle vendite online — vanno nella giusta direzione.

Senza tante cerimonie, il cammino verso la resurrezione è ancora pieno di insidie, soprattutto a causa del carattere fortemente materiale del marchio in un'epoca in cui l'e-commerce è ormai un'imposizione. Oltretutto, la concorrenza su questo canale di vendita è molto forte e i margini ridotti.

Pertanto, qualche mese fa L Brands ha deciso di separarsi da Victoria’s Secret. A seguito di un primo tentativo di vendita fallito — causa pandemia — al fondo di private equity Sycamore per una valorizzazione di 1,1 miliardi di dollari, e con il favore dei mercati di capitali euforici, il gruppo ha finalmente optato per uno spin-off della marca.

Secondo i promotori — opinione dunque da prendere con le pinze — una volta separata e indipendente, la nuova entità quotata potrebbe raggiungere una valorizzazione di 6 miliardi di dollari, che corrisponderebbero a un multiplo che va da 5 a 6 volte l'EBITDA previsto per il 2021. Va notata la sostanziale differenza tra la transazione privata non andata a buon fine e la valorizzazione pubblica prevista.

Secondo pilastro con 6,4 miliardi di dollari di vendita, il marchio Bath & Body Works vive invece una crescita esponenziale. Negli ultimi cinque anni il fatturato è raddoppiato mentre il profitto del segmento si è quadruplicato. Per il momento i 1750 negozi della catena non hanno superato i confini del continente nordamericano: vi è dunque ancora possibilità di varcare la frontiera.

A livello consolidato, questo gioco di vasi comunicanti — declino di Victoria's Secret con relative riduzioni dei costi, espansioni di Bath & Body Works che capta la maggior parte degli investimenti — ha permesso di mantenere il free cash flow a una media annuale di circa 1 miliardo di dollari l'anno.

Questi profitti sono stati integralmente distribuiti in dividendi di cui una serie di dividendi speciali. Il ritorno di capitale agli azionisti include anche i 4 miliardi di dollari di acquisti di azioni, finanziati — ecco il punto dolente — da un aumento dell'indebitamento.

Il rifinanziamento dello scorso anno ha dato un impulso al management che dovrà ormai adottare una strategia di allocazione del capitale più conservatrice, il che rappresenta a priori una nota positiva per gli azionisti.

Ai margini degli sviluppi, il fondatore Les Wexner, compromesso dall'affare Jeffrey Epstein, si svincola progressivamente dal capitale e dalle operazioni. È pur vero che gli errori del passato — posizionamento obsoleto di Victoria's Secret, gestione troppo orientata verso il ritorno di capitale agli azionisti… — sono piuttosto tipici sul finire di un impero.

Possiamo dunque tentare una grossolana somma delle parti: se Victoria's Secret vale effettivamente 6 miliardi di dollari a 5 volte i suoi profitti operativi al netto degli ammortamenti, e Bath & Body Works va da diciamo 20 miliardi di dollari a 10 volte i suoi profitti operativi, le due franchigie potrebbero valere nell'insieme 26 miliardi di dollari.

Togliendo i 3 miliardi di dollari di debito netto si raggiunge un valore teoricamente "equo" di 23 miliardi di dollari — il tutto per una capitalizzazione di Borsa attuale di 18 miliardi di dollari, da cui una potenziale svalutazione.

Se Victoria's Secret valesse "solo" 3 miliardi di dollari, ossia il giusto compromesso tra l'offerta di Sycamore e la valorizzazione prevista dello spin-off, questo valore "equo" per l'insieme netto dei debiti raggiungerebbe 20 miliardi di dollari. Vi sarebbe dunque una leggera svalutazione.

Il caso Victoria's Secret verrà deciso dalla quotazione, mentre l'apprezzamento del caso di Bath & Body Works rimarrà soggettivo: nonostante gli eccellenti risultati, con un mercato nordamericano ormai saturato, il potenziale di crescita interno sembra esaurito.

Ognuno dovrà naturalmente lavorare con le proprie ipotesi. Il mercato, dal canto suo, sembra aver scelto le proprie, come testimonia la recente impennata al rialzo del prezzo del titolo e quindi l'impeto del mercato che MarketScreener intende sfruttare.


ę MarketScreener.com 2021
Tutte le notizie su L BRANDS, INC.
21/06MODA: Victoria's secret, svolta al femminile (MFF)
DJ
03/06L BRANDS, INC.: Data ex dividendo perdividendo
FA
19/05L'agenda di oggi
DJ
17/05L'agenda della settimana
DJ
14/05L'agenda della prossima settimana
DJ
11/05Dow Jones Industrial Average : Borsa Usa in calo su timori inflazione, titoli..
RE
07/04L BRANDS, INC.: per UBS è Buy
MM
06/04MODA: Gap, L Brands e Kering sul podio delle Borse Internazionali (MFF)
DJ
26/03BORSA DI WALL STREET: Borsa Usa in rialzo con titoli tech e finanziari
RE
26/02L BRANDS, INC.: cambio di rotta da parte di Evercore ISI
MM
Pi¨ notizie
Dati finanziari
Fatturato 2022 14 531 M - 12 307 M
Risultato netto 2022 1 568 M - 1 328 M
Indebitamento netto 2022 1 475 M - 1 250 M
P/E ratio 2022 13,7x
Rendimento 2022 0,62%
Capitalizzazione 21 301 M 21 301 M 18 041 M
VS / Fatturato 2022 1,57x
VS / Fatturato 2023 1,44x
N. di dipendenti 57 350
Flottante 91,3%
Prossimo evento su L BRANDS, INC.
18/08/21
Evoluzione del Conto di Risultati
Consensus
Vendita
Acquisto
Raccomandazione media ACCUMULARE
Numero di analisti 22
Ultimo prezzo di chiusura 77,53 $
Prezzo obiettivo medio 84,05 $
Differenza / Target Medio 8,41%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Andrew M. Meslow Chief Executive Officer & Director
Stuart B. Burgdoerfer Chief Financial Officer & Executive Vice President
Sarah Elizabeth Nash Chairman
Donna A. James Independent Director
Michael G. Morris Independent Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
L BRANDS, INC.108.47%21 301
KERING23.01%110 077
INDITEX8.99%106 210
FAST RETAILING CO., LTD.-17.84%70 193
ROSS STORES, INC.-0.34%43 708
HENNES & MAURITZ AB9.17%36 021