Le azioni delle compagnie aeree brasiliane Azul e Gol hanno registrato un'impennata venerdì dopo aver annunciato un accordo di codeshare, collegando le loro reti e i loro programmi frequent flyer in una mossa che ha riacceso le speculazioni su una potenziale fusione.

L'accordo copre tutte le rotte nazionali operate da un vettore ma non dall'altro, hanno dichiarato le compagnie in un comunicato congiunto. Si prevede che l'accordo creerà circa 2.700 rotte di viaggio con un unico collegamento.

Le azioni di Azul sono balzate di oltre il 10% dopo l'annuncio, mentre le azioni di Gol sono salite fino al 19%.

Gol e Azul sono rispettivamente la seconda e la terza compagnia aerea brasiliana per numero di passeggeri-chilometro, un indicatore del traffico. Ciascuna di esse detiene circa il 30% della quota di mercato nazionale, dietro al 40% di LATAM, secondo i dati dell'ente regolatore ANAC.

Gol sta perdendo terreno da quando ha presentato istanza di protezione dalla bancarotta negli Stati Uniti all'inizio di quest'anno, dopo aver lottato con un debito pesante e consegne ritardate da parte del produttore di aerei Boeing.

L'accordo di codeshare arriva dopo che i media hanno riferito che Azul stava valutando un'acquisizione di Gol, che era la compagnia aerea leader del Brasile fino al 2021.

Negli ultimi mesi Azul ha dichiarato di osservare il mercato per potenziali partnership e di essere ampiamente favorevole al consolidamento per rafforzare i vettori.

Gli analisti di Itau BBA hanno detto che l'accordo di codeshare potrebbe sbloccare ulteriori entrate per Azul, aumentando al contempo la percezione degli investitori di una possibile fusione.

"Dato che Azul vola da sola su oltre l'80% delle sue rotte, la combinazione delle loro attività potrebbe sbloccare sinergie sostanziali sui ricavi, oltre ai risparmi sui costi per la società combinata", hanno detto gli analisti in una nota ai clienti.

A partire dalla fine di giugno, l'accordo di codeshare non richiede l'approvazione dell'antitrust.

Il Ministro dei Porti e degli Aeroporti del Brasile, Silvio Costa Filho, ha dichiarato di aspettarsi che l'accordo di codeshare tra Gol e Azul possa espandere la connettività e offrire più opzioni di volo in Brasile.

"Il Ministero e l'ANAC monitoreranno le conseguenze dell'accordo, cercando sempre di migliorare i servizi e le condizioni per il consumatore brasiliano", ha dichiarato Costa Filho sui social media.

L'accordo collega anche i programmi frequent flyer di Azul e Gol, consentendo ai viaggiatori di guadagnare punti nel loro programma preferito.

Azul aveva un accordo di codeshare con LATAM nel 2020, quando la pandemia di coronavirus ha colpito l'industria del trasporto aereo, ma è fallito l'anno successivo, quando Azul ha fatto un'offerta senza successo per combinarsi con il vettore cileno.

Le compagnie aeree locali hanno lottato per stabilizzare le loro attività dopo la pandemia. Insieme al deposito del Chapter 11 di Gol, LATAM è uscita dal tribunale fallimentare con un piano di riorganizzazione da 8 miliardi di dollari nel 2022. Azul ha ristrutturato il suo debito fuori dal tribunale lo scorso anno.

Gli analisti di Genial Investimentos hanno detto di ritenere che l'accordo rifletta la sfida di Gol a tenere il passo con la domanda in questo momento e che dovrebbe avvantaggiare Azul con un maggiore flusso di passeggeri.

Le compagnie aeree brasiliane hanno registrato una domanda più forte quest'anno, inducendo Azul ad aumentare a marzo le sue stime per gli utili di base.