Brillano ancora Banco Bpm e Mps. Realizzi su Moncler

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 26 feb - L'attesa per l'intervento della presidente Bce Christine Lagarde al Parlamento europeo e, nel corso della settimana, per la pubblicazione degli ultimi dati sull'inflazione in Europa e negli Stati Uniti consiglia prudenza alle Borse europee dopo i recenti rialzi. A Piazza Affari il Ftse Mib cede lo 0,1%, mentre nel resto del Vecchio Continente Francoforte scivola dello 0,05%, Parigi dello 0,19% e Amsterdam dello 0,19%. Tra i principali titoli milanesi, Leonardo scatta a +2,76% dopo l'appello di Mario Draghi all'Ecofin sugli investimenti necessari per la Difesa europea, oltre che per la transizione verde. Ancora sotto i riflettori il settore bancario, con Banco Bpm a +2,23%: venerdì l'istituto aveva incassato il miglioramento del giudizio sul titolo da parte degli analisti di BofA Merrill Lynch. Bene anche Mps (+1,28%), mentre Mediobanca (-1,2%) è colpita dai realizzi dopo il rally innescato dalla speculazione su possibili operazioni sull'asse UniCredit-Generali. In rosso Moncler (-0,9%) dopo il riassetto della holding Double R e, in prospettiva, il possibile arrivo di pacchetti di titoli in vendita sul mercato. Sul fronte dei cambi, l'euro consolida le posizioni a 1,0831 dollari da 1,0818 venerdì in chiusura. La moneta unica è indicata anche a 162,96 yen (162,73 venerdì), mentre il rapporto dollaro/yen è a 150,44 (da 150,41). In calo il prezzo del petrolio: il future aprile sul Wti scende dello 0,55% a 76,05 dollari al barile, mentre l'analoga consegna sul Brent cede lo 0,53% a 81,19 dollari. In rialzo dello 0,9% a 23,2 euro al megawattora il prezzo del gas naturale sulla piattaforma Ttf di Amsterdam.

Ppa-

(RADIOCOR) 26-02-24 09:26:35 (0159)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

February 26, 2024 03:26 ET (08:26 GMT)