La società madre di Ticketmaster, Live Nation Entertainment, ha battuto le stime sui ricavi del primo trimestre giovedì, grazie alla popolarità degli eventi dal vivo come i concerti, facendo salire le sue azioni di oltre il 3% nelle contrattazioni aftermarket.

I prezzi elevati dei biglietti e l'aumento della domanda di eventi dal vivo, in un momento in cui un maggior numero di artisti si sta preparando per i concerti, hanno favorito aziende come Live Nation.

I ricavi sono aumentati del 21% a 3,80 miliardi di dollari per il primo trimestre conclusosi il 31 marzo, battendo le stime di 3,26 miliardi di dollari, secondo i dati LSEG.

Il totale degli eventi stimati è aumentato di circa il 13% rispetto ad un anno prima, raggiungendo 11.203, mentre il totale dei fan stimati si è attestato a 22,9 milioni, rispetto ai 18,9 milioni di un anno prima.

Le vendite di biglietti hanno raggiunto un totale stimato di circa 155 milioni nel primo trimestre, rispetto ai 145,5 milioni dell'anno precedente.

L'attività concertistica dell'azienda, che comprende la vendita di merchandising e la produzione di eventi musicali dal vivo, ha generato 2,88 miliardi di dollari, costituendo la maggior parte delle entrate complessive, seguite da 723,2 milioni di dollari provenienti dalla vendita di biglietti.

La perdita per azione dell'azienda di Beverly Hills, California, nel trimestre riportato è stata di 53 centesimi, rispetto alle stime di una perdita di 18 centesimi per azione. (Servizio di Jaspreet Singh a Bengaluru; Redazione di Mohammed Safi Shamsi)