Secondo gli addetti ai lavori, Lufthansa ha fatto ulteriori concessioni in cambio del via libera della Commissione UE all'acquisizione di una partecipazione nella compagnia aerea statale italiana ITA Airways.

Per garantire che la concorrenza sulle rotte transatlantiche da Roma non soffra a causa della fusione, due concorrenti offriranno voli di collegamento dall'aeroporto della capitale italiana agli hub dei concorrenti di Lufthansa in Europa, secondo gli addetti ai lavori. I passeggeri potrebbero quindi, ad esempio, trasferirsi ad Amsterdam per i voli statunitensi operati dalla compagnia aerea olandese KLM. Una persona che ha familiarità con la questione ha dichiarato lunedì all'agenzia di stampa Reuters che esiste un altro concorrente di Lufthansa che potrebbe offrire una maggiore scelta. ITA sta anche cedendo i voli diretti dall'aeroporto di Roma-Fiumicino al Nord America ad un'altra compagnia aerea.

Lufthansa non ha voluto commentare i dettagli. Sono in corso colloqui validi e costruttivi con la Commissione UE, ha dichiarato un portavoce. Il Commissario per la concorrenza Margrethe Vestager è orientata ad approvare l'acquisto da parte di Lufthansa di un 41% iniziale di ITA, dopo una lunga battaglia sui requisiti di concorrenza, come Reuters ha appreso da addetti ai lavori la scorsa settimana. A lungo termine, il successore di Alitalia diventerà parte integrante del Gruppo Lufthansa. Con queste condizioni, l'UE vuole evitare che la fusione porti a una riduzione dei servizi e a un aumento dei prezzi dei biglietti, a scapito dei consumatori. La decisione ufficiale sarà presa entro il 4 luglio.

(Relazione di Foo Yun Chee, Ilona Wissenbach. A cura di Olaf Brenner. Per qualsiasi domanda, la preghiamo di contattare la redazione di frankfurt.newsroom@thomsonreuters.com)