Le azioni europee hanno perso terreno giovedì, appesantite dai rendimenti elevati dei titoli di Stato dopo che la Federal Reserve degli Stati Uniti ha ridotto le sue previsioni di taglio dei tassi di interesse ad un solo taglio quest'anno.

Lo STOXX 600 a livello continentale era in calo dello 0,5% alle 0828 GMT, dopo aver chiuso in rialzo di circa l'1% nella sessione precedente.

La Fed ha mantenuto i tassi di interesse fermi mercoledì e ha posticipato l'inizio dei tagli dei tassi forse a dicembre, con i banchieri centrali che prevedono un solo taglio dei tassi di un quarto di punto quest'anno rispetto ai tre previsti a marzo.

I rendimenti obbligazionari in tutta la zona euro sono aumentati, con il rendimento di riferimento del bund tedesco a 10 anni visto l'ultima volta al 2,556%.

Le azioni europee si sono ritirate dai massimi storici della scorsa settimana, raggiunti in seguito al taglio dei tassi della Banca Centrale Europea, mentre gli investitori valutavano l'incertezza politica della Francia.

"La situazione politica non sostiene l'appetito per le azioni europee, e l'incertezza sta spingendo i rendimenti europei verso l'alto e si stanno allargando l'uno all'altro", ha detto Ipek Ozkardeskaya, analista di mercato senior presso Swissquote Bank.

Separatamente, il compilatore di indici globali MSCI ha deciso mercoledì di non includere il debito dell'Unione Europea nei suoi indici di titoli di Stato.

La maggior parte dei settori ha scambiato al ribasso, con il settore immobiliare sensibile ai tassi in calo dello 0,6%.

I titoli del settore auto hanno perso il 2% e hanno guidato i ribassi settoriali. Le azioni di Stellantis, quotate a Milano, hanno subito un calo del 2,6%, poiché la quarta casa automobilistica al mondo ha mantenuto le sue previsioni finanziarie per il 2024.

Il titolo è stato tra i principali perdenti dell'indice italiano FTSE MIB, che è sceso dell'1,1%.

Tra gli altri titoli, Wise è sprofondata del 16,1% in fondo allo STOXX 600, dopo che la società britannica di trasferimento di denaro ha previsto una crescita del 15%-20% del suo reddito sottostante quest'anno, con un rallentamento rispetto al 31% registrato nell'anno fino a fine marzo.

Le azioni di Lufthansa sono scivolate del 5,2% dopo che J.P.Morgan ha posto la compagnia di bandiera tedesca sotto osservazione catalitica negativa.

Nel frattempo, BT ha guadagnato il 2,4% dopo che il magnate messicano Carlos Slim ha acquisito una partecipazione del 3,16% nel principale operatore britannico di banda larga e telefonia mobile. (Servizio di Shristi Achar A a Bengaluru; Redazione di Sherry Jacob-Phillips e Varun H K)