La compagnia aerea tedesca Lufthansa ha offerto delle concessioni per ottenere l'approvazione dell'antitrust dell'UE per l'acquisizione di una quota di minoranza del vettore italiano ITA Airways, come risulta da un aggiornamento sul sito web della Commissione Europea.

L'esecutivo dell'UE non ha fornito i dettagli dei rimedi, in linea con la sua politica, e si prevede che cercherà un feedback da parte dei rivali e dei clienti prima di autorizzare l'accordo o di fare ulteriori richieste.

I rimedi di Lufthansa potrebbero includere la cessione di slot aeroportuali, diritti di traffico e aerei ad un rivale, simili a quelli di un accordo con una compagnia aerea coreana approvato dalla Commissione, ha dichiarato a Reuters una persona con conoscenza diretta dell'accordo.

L'autorità di vigilanza antitrust dell'UE ha affermato che l'accordo minaccia la concorrenza sulle rotte a corto raggio tra l'Italia e i Paesi dell'Europa centrale, nonché sulle rotte a lungo raggio tra l'Italia e gli Stati Uniti, il Canada e il Giappone.

Inoltre, rafforzerebbe la posizione dominante di ITA nell'aeroporto principale di Milano.

Il piano di Lufthansa di acquistare una partecipazione del 41% in ITA, di proprietà statale, per 325 milioni di euro (346,3 milioni di dollari) e l'offerta di IAG, proprietario di British Airways, di rilevare la spagnola Air Europa, fanno parte del consolidamento del settore, in quanto i vettori europei cercano di competere meglio con i rivali statunitensi e del Golfo.

Lufthansa dovrebbe partecipare ad un'audizione a porte chiuse di fronte ad alti funzionari della Commissione e a funzionari nazionali della concorrenza venerdì, ha detto una persona con conoscenza diretta della questione.

La Commissione dovrà decidere in merito all'accordo entro il 6 giugno (1 dollaro = 0,9384 euro) (Servizio di Foo Yun Chee, a cura di David Goodman)