Mercury NZ Limited ha annunciato che il Ministro dell'Energia Dr. Megan Woods ha tagliato il nastro per "accendere" cerimonialmente il più grande parco eolico della Nuova Zelanda il 4 maggio 2023. Il parco eolico Turitea di Mercury a Manawat aggiunge il 2% di energia rinnovabile alla rete nazionale del Paese. Il più grande parco eolico della Nuova Zelanda produrrà in media 840 GWh ogni anno, sufficienti per alimentare 120.000 famiglie o 375.000 veicoli elettrici.

Mercury ha una forte pipeline di sviluppo rinnovabile ed è ben posizionata per continuare a sviluppare progetti rinnovabili a ritmo sostenuto. Il progetto da 465 milioni di dollari è stato annunciato nel 2019, nello stesso anno in cui il Governo ha approvato lo Zero Carbon Act, che ha creato un quadro per raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi del 2015, tra cui l'obiettivo di ridurre le emissioni di tutti i gas serra (ad eccezione del metano biogenico) a zero netto entro il 2050. Le 33 turbine settentrionali di Turitea stanno generando alla rete dal dicembre 2021, mentre le 27 turbine meridionali stanno entrando in funzione con la piena operatività prevista per giugno.

Il prossimo progetto dell'azienda sarà la fase I di Kaiwera Downs da 43 MW, attualmente in costruzione vicino a Gore, con la messa in funzione prevista per la fine di quest'anno. La pipeline di ulteriori progetti dell'azienda è quasi equivalente, in termini di dimensioni, al portafoglio di generazione esistente di Mercury, con oltre 8.000GWh in costruzione, autorizzati o in fase di autorizzazione.