Goldman Sachs ha alzato il suo obiettivo di fine anno 2024 per l'indice S&P 500 a 5.600 da 5.200 in precedenza, citando la forte crescita degli utili di cinque titoli tecnologici statunitensi a grande capitalizzazione e un multiplo più alto del rapporto prezzo-utili fair value.

Microsoft, Nvidia, Google, Amazon.com e Meta Platforms hanno registrato un'impennata collettiva del 45% e ora rappresentano il 25% del capitale azionario dello S&P 500, ha dichiarato il broker in una nota dopo la chiusura dei mercati di venerdì.

"I fattori trainanti del rally includono le revisioni al rialzo delle stime di guadagno del consenso per il 2024 di queste stesse aziende tecnologiche e l'espansione delle valutazioni derivante dall'aumento dell'entusiasmo degli investitori per l'intelligenza artificiale (AI)".

Il target aggiornato riflette un rialzo di circa il 3,1% rispetto all'ultima chiusura dell'indice di 5.431,60.

La società di brokeraggio prevede che i rendimenti reali rimarranno pressoché invariati entro la fine dell'anno e che la forte crescita degli utili sosterrà un P/E di 15x per l'indice S&P 500 a parità di peso.

"Le elezioni (statunitensi) rimangono un rischio chiave per il livello dello S&P 500 e si collocano tra i nostri orizzonti di previsione a 3 mesi e a fine anno", hanno dichiarato gli analisti di Goldman Sachs.

Gli Stati Uniti terranno le prossime elezioni presidenziali nel novembre di quest'anno.

La società di brokeraggio ha aggiunto che la volatilità dell'indice aumenta prima delle elezioni durante gli anni elettorali, ma dopo le elezioni, la volatilità tipicamente si attenua e l'indice S&P 500 rimbalza a un livello ancora più alto.