META AFFERMA CHE LA MOSSA È DOVUTA ALLA RICHIESTA DEL REGOLATORE DELLA PRIVACY IRLANDESE DI RITARDARE L'ADDESTRAMENTO DEI SUOI MODELLI LINGUISTICI DI GRANDI DIMENSIONI CHE UTILIZZANO CONTENUTI PUBBLICI CONDIVISI DA ADULTI SU FACEBOOK E INSTAGRAM.