Apple e Meta Platforms dovranno probabilmente affrontare delle accuse per non aver rispettato le regole fondamentali dell'UE volte a limitare il loro potere prima dell'estate, hanno dichiarato venerdì tre persone con conoscenza diretta della questione.

La Commissione Europea, che a marzo ha avviato indagini sulle due aziende e su Google di Alphabet in base alla Legge sui Mercati Digitali (DMA), considera Apple e Meta come casi prioritari, hanno detto le persone.

Il DMA richiede alle Big Tech di aprire lo spazio per la concorrenza dei rivali più piccoli e di rendere più facile per le persone muoversi tra i servizi online concorrenti, come le piattaforme di social media, i browser internet e gli app store.

I regolatori dell'UE emetteranno risultati preliminari che sono simili alle accuse antitrust prima della pausa estiva di agosto, con Apple che sarà la prima ad essere accusata, seguita da Meta, hanno detto le fonti.

La Commissione e Meta hanno rifiutato di commentare. Apple ha fatto riferimento alla sua dichiarazione di marzo, in cui affermava di essere fiduciosa che il suo piano è conforme al DMA e che continua a impegnarsi in modo costruttivo con la Commissione.

Le aziende possono offrire rimedi per risolvere le preoccupazioni esposte nei risultati prima di una decisione finale attesa prima che il capo dell'antitrust UE Margrethe Vestager lasci il suo incarico a novembre, che potrebbe includere multe fino al 10% del fatturato annuo globale di un'azienda per le violazioni.

L'indagine dell'UE riguarda le regole di guida di Apple, che secondo i regolatori impongono limitazioni che impediscono agli sviluppatori di app di informare gratuitamente gli utenti sulle offerte al di fuori dell'App Store, e anche le nuove tasse applicate agli sviluppatori di app.

Le autorità di regolamentazione dell'UE dovrebbero accusare Apple in merito a questo problema, hanno detto le persone, aggiungendo che una seconda indagine incentrata sulla schermata di scelta del browser web Safari richiederà probabilmente più tempo.

L'indagine preliminare su Meta si concentra sul suo modello pay or consent recentemente introdotto, in cui gli utenti pagano una quota di abbonamento per avere Facebook e Instagram senza pubblicità, hanno detto le persone.

Il FT è stato il primo a riferire che Apple avrebbe dovuto affrontare le accuse dell'UE. (Servizio di Foo Yun Chee; Redazione di Jan Harvey)