(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Bruxelles, 17 mag -

Nuovo passo della Commissione per il rispetto delle norme Ue da parte di Microsoft. Dopo la mancata risposta alla sua richiesta di informazioni del 14 marzo sui rischi specifici derivanti dalle funzionalità di intelligenza artificiale generativa di Bing, in particolare "Copilot in Bing" e "Image Creator by Designer", dovranno essere forniti a Bruxelles obbligatoriamente entro il 27 maggio documenti e dati interni che non erano stati divulgati precedentemente. Bruxelles sospetta che Bing possa aver violato le norme della legge sui servizi digitali per rischi legati all'intelligenza artificiale generativa, come le cosiddette 'allucinazioni' (contenuti che veicoli informazioni false), la diffusione virale di deepfake, foto, video e audio creati grazie a software di intelligenza artificiale che, partendo da contenuti reali (immagini e audio), riescono a modificare o ricreare in modo estremamente realistico le caratteristiche e i movimenti di un volto o di un corpo e a imitare fedelmente una determinata voce nonché la manipolazione automatizzata di servizi in grado di trarre in inganno gli elettori.

Aps

(RADIOCOR) 17-05-24 14:48:46 (0398)EURO 3 NNNN


(END) Dow Jones Newswires

May 17, 2024 08:49 ET (12:49 GMT)