Login
E-mail
Password
Mostra password
Ricorda
Password dimenticata?
Iscriviti gratuitamente
Registrazione
Registrazione
Parametri
Parametri
Quotazioni dinamiche 
OFFON
  1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. Mittel S.p.A
  6. Notizie
  7. Riassunto
    MIT   IT0001447348

MITTEL S.P.A

(MIT)
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieAgendaSocietąFinanzaDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settore

Mittel S p A : approves the consolidated half-year financial statements at 30 june 2021 – ITA ONLY

22-09-2021 | 18:22

Sede in Milano - Via Borromei n. 5

Capitale Sociale € 87.907.017 i.v.

Iscritta al Registro Imprese di Milano al n. 00742640154

www.mittel.it

COMUNICATO STAMPA

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA

RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA

AL 30 GIUGNO 2021

RICAVI CONSOLIDATI, EBITDA E RISULTATO NETTO IN FORTE CRESCITA

IMPORTANTE CONTRIBUTO DEL SETTORE ARREDO BAGNO

ATTESO SECONDO SEMESTRE IN PROGRESSIVO MIGLIORAMENTO E

ULTERIORI REALIZZI A BREVE DI ATTIVI NON CORE

  • Risultato netto di Gruppo positivo per Euro 0,2 milioni (negativo per Euro 5,5 milioni al 30 giugno 2020), beneficiando soprattutto dell'importante contributo positivo del settore dell'arredobagno (con
    EBITDA di settore pre IFRS 16 in crescita di Euro 4,8 milioni, da Euro 4,0 milioni a Euro 8,8 milioni), malgrado margini reddituali negativi del settore RSA (con EBITDA di settore pre IFRS 16 in peggioramento di Euro 4,2 milioni), ancora pesantemente condizionato dal punto di vista congiunturale dalla persistenza dei riflessi sui tassi di riempimento delle strutture della pandemia, e del settore Abbigliamento, per il quale il risultato del primo semestre dell'esercizio (seppure in miglioramento rispetto al corrispondente periodo dell'esercizio precedente) risulta poco significativo in quanto influenzato dalla forte stagionalità che contraddistingue la partecipata Sport Fashion Service (Ciesse Piumini), che consegue fisiologicamente la parte prevalente dei propri volumi di vendita nel secondo semestre di ciascun esercizio.
  • Ricavi e altri proventi consolidati in netta crescita e pari ad Euro 93,6 (Euro 69,4 milioni al 30 giugno 2020).
  • EBITDA pari a Euro 11,0 milioni (Euro 7,2 milioni al 30 giugno 2020). Al netto dell'effetto IFRS 16, l'EBITDA risulta invece pari a Euro 4,2 milioni (Euro 1,6 milioni nel periodo di confronto, senza il ripristino delle plusvalenze su vendita RSA stornate per effetto dell'IFRS 16).
  • Patrimonio netto di Gruppo al 30 giugno 2021 pari ad Euro 222,1 milioni, in incremento rispetto agli Euro 221,7 milioni del 31 dicembre 2020.
  • Posizione finanziaria netta del sistema holding positiva per Euro 33,3 milioni. Indebitamento finanziario netto consolidato (esclusi debiti finanziari ex IFRS 16) pari a Euro 27,1 milioni, in incremento di Euro 6,5 milioni principalmente per effetto dei temporanei assorbimenti di cassa degli sviluppi immobiliari del settore RSA, su cui sussistono impegni di acquisto al completamento dei lavori da parte del fondo immobiliare Primonial.Posizione finanziaria netta consolidata contabile (compreso effetto IFRS 16 delle passività aggiuntive correlate ai contratti di locazione di lungo periodo del settore RSA) negativa per Euro 253,8 milioni, rispetto agli Euro 237,9 milioni registrati al 31 dicembre 2020.
  • Prosegue valorizzazione degli asset non core, con ulteriori incassi nel semestre che si inseriscono nel quadro di un complessivo successo dell'attività di recupero di risorse finanziare da complesse attività non strategiche (dall'avvio dell'attività di riorganizzazione del Gruppo Mittel recuperati Euro
    300 milioni), derivato da un forte impegno nella valorizzazione diretta e con risorse interne asset per asset di ogni singola attività; in corso ulteriori importanti cantieri di lavoro che dovrebbero consentire importanti incassi nel breve termine, tra i quali si segnala quello ormai imminente, di oltre Euro 20 milioni, relativo al completamento del cantiere immobiliare di Milano, via Metauro.
  • Nel mese di luglio 2021 effettuato ulteriore rimborso anticipato volontario parziale del prestito obbligazionario 2017-2023(dopo quello di Euro 50,6 milioni effettuato ad agosto 2020) per un

ammontare pari a nominali Euro 63,8 milioni su un totale di Euro 78,9 milioni; quota residua di Euro 15 milioni del bond verrà veicolata a sostegno dei programmi di crescita delle controllate industriali ed in particolare di Gruppo Zaffiro, interessata da operazioni di sviluppo immobiliare di RSA in corso per cui sono presenti impegni vincolanti di acquisto a termine da parte di primario fondo immobiliare.

  • Atteso secondo semestre in progressivo miglioramento, con i risultati del Gruppo dei prossimi mesi che potrebbero rispecchiare, oltre agli evidenti risultati del processo di crescita innestato nel settore Design (già pienamente visibili nel primo semestre), anche una progressiva auspicata ripresa degli altri settori di operatività ed in particolare: (i) del settore RSA, che attualmente registra tassi di occupazione significativamente inferiori a quelli storici, e per il quale a partire dalla fine di maggio si sono registrati i primi segnali di ripresa dei tassi di occupazione delle strutture (beneficiando nel frattempo anche dell'intervenuta copertura vaccinale), pur in presenza di una forte pressione competitiva esercitata in questo momento dai numerosi posti liberi presenti nelle strutture pubbliche;
    1. del settore dell'Abbigliamento, che per la fisiologica stagionalità che caratterizza la partecipata Sport Fashion Service (Ciesse Piumini), registrerà i propri margini reddituali positivi nel secondo semestre dell'esercizio.
  • Il management conferma che, compatibilmente con l'incertezza relativa alla durata della situazione di mercato, anche nei prossimi mesi proseguiranno sia il processo di consolidamento degli investimenti in essere, sia le strategie di ulteriore sviluppo, con lo scopo di creare valore nel lungo periodo per tutti gli Azionisti.

*** *** ***

Milano, 22 settembre 2021 - Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A., riunitosi in data odierna sotto la presidenza del Dott. Michele Iori, ha esaminato ed approvato la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021.

Premessa

Nel corso del primo semestre 2021, pur nel delicato contesto di riferimento, l'operatività del Gruppo è proseguita con forte impegno e ha portato al conseguimento di importanti risultati, soprattutto con riferimento al settore dell'arredobagno, che, dopo un primo semestre 2020 fortemente condizionato dal blocco delle attività produttive, a partire dal secondo semestre 2020 e per tutta la prima parte del 2021 ha continuato a registrare importanti tassi di crescita e percorsi virtuosi di generazione di cassa, grazie ad un processo di sviluppo e di efficientamento aziendale condotto, con diretto coinvolgimento strategico e industriale del management di Mittel, a partire dall'ingresso del Gruppo in Galassia e Disegno Ceramica.

Ad oggi il settore, che comprende le controllate Ceramica Cielo, Galassia e Disegno Ceramica, conferma l'importante trend di crescita, registrando, a livello di settore, ricavi netti per Euro 38,6 milioni (Euro 25,3 milioni nel primo semestre 2020) e un EBITDA di Euro 8,8 milioni (Euro 4,0 milioni al 30 giugno 2020). Nel 2021 mensilmente i ricavi delle tre società risultano superiori a quelli dei due anni precedenti ed in particolare registrano incrementi molto significativi non soltanto rispetto al 2020, anno impattato dalla pandemia, ma anche rispetto al 2019 (con tassi di crescita anche superiori al 20%).

I risultati conseguiti dalle società dell'arredobagno dimostrano l'importante capacità di creazione di valore in questa verticale e lasciano ben sperare in una crescita anche nei prossimi trimestri, confermando la validità della strategia di investimento di Mittel, caratterizzata da una gestione attiva e diretta dell'investimento, con un forte impegno di tipo industriale - a fianco delle società, del loro management e dei loro dipendenti - che si sta rivelando particolarmente proficuo nel favorire la crescita dimensionale delle stesse, in settori e brand del Made in Italy che presentano ulteriori forti prospettive di sviluppo.

La controllata Gruppo Zaffiro, che nel semestre ha registrato un EBITDA pre IFRS 16 negativo per Euro 2,7 milioni (in peggioramento di Euro 4,2 milioni rispetto al primo semestre 2020), sta attraversando una congiuntura negativa delle strutture operative, che presentano un andamento reddituale semestrale ben al di sotto delle potenzialità del Gruppo, in conseguenza di una persistenza degli impatti della pandemia anche nei primi mesi del 2021.

Solo a partire dalla fine di maggio si stanno manifestando i primi segnali di ripresa dei tassi di occupazione delle strutture (beneficiando nel frattempo anche dell'intervenuta copertura vaccinale), seppure con un trend ancora fortemente rallentato dalla grande disponibilità di posti delle strutture pubbliche venutasi a creare in conseguenza della pandemia.

Malgrado l'andamento reddituale penalizzato, nell'attuale contingenza, dalla situazione descritta, sono invece proseguiti positivamente, nell'ambito del percorso di crescita di lungo periodo del Gruppo all'interno del settore, i lavori di sviluppo delle strutture alla base degli importanti progetti di crescita già positivamente avviati (interventi sia brownfield che greenfield). Si ricorda che, nel luglio del 2019, Gruppo Zaffiro ha sottoscritto un importante contratto con Primonial, uno dei principali investitori europei nel settore del Real Estate, per lo sviluppo di residenze sanitarie sul territorio italiano, di cui Primonial deterrà la proprietà della componente immobiliare, con la gestione operativa delle strutture affidata a Gruppo Zaffiro; l'accordo raggiunto consentirà una notevole accelerazione dei piani di crescita del Gruppo, liberando significative risorse per nuovi investimenti e valorizzando sistematicamente la componente immobiliare di proprietà.

Nel settore dell'abbigliamento risulta estremamente rappresentativa - nell'ambito del proseguimento da parte di Mittel della strategia di investimento in attività che siano espressione dell'eccellenza italiana - l'acquisizione, nel mese di settembre 2021, del marchio Jeckerson, brand icona nel segmento urban/lifestyle, che verrà rilanciato attraverso adeguati investimenti industriali e distributivi, sfruttando l'elevato know how industriale e commerciale del Gruppo. Il Gruppo Mittel punta così a creare un nuovo polo di riferimento italiano nei segmenti urban/lifestyle e outdoor, analizzando e sviluppando tutte le possibili sinergie industriali e distributive possibili con il proprio marchio Ciesse Piumini, di cui verrà replicato l'azionariato.

Per quanto riguarda le attività non core in portafoglio, compatibilmente con il difficile momento e tenendo in considerazione gli importanti risultati già ottenuti in tale processo negli esercizi precedenti, è proseguita la valorizzazione degli asset al fine di generare nuove risorse per investimenti che nel semestre ha riguardato principalmente il credito Fingruppo (Euro 1,1 milioni), la partecipata Mittel Generale Investimenti (Euro 1,6 milioni) e le rimanenze immobiliari (complessivi Euro 4,3 milioni, di cui Euro 2,3 milioni riconducibili alla vendita di un terreno sito in Belpasso, Euro 1,0 milioni ad un immobile destinazioni uffici sito in Como ed Euro 0,6 milioni ad una porzione di una estesa area commerciale sita in Vimodrone).

Il successo dell'attività di recupero di risorse finanziare da complesse attività non strategiche, che dall'avvio dell'attività di riorganizzazione del Gruppo Mittel ha determinato il recupero di circa Euro 300 milioni, è derivato da un forte impegno nella valorizzazione diretta e con risorse interne asset per asset di ogni singola attività.

Sono in corso ulteriori importanti cantieri di lavoro che dovrebbero consentire importanti incassi nel breve termine, tra i quali si segnala quello ormai imminente, di oltre Euro 20 milioni, relativo al completamento del cantiere immobiliare di Milano, via Metauro.

Negli ultimi anni è proseguito anche il percorso di riduzione dei costi di struttura della holding sia di natura operativa (personale, consulenze, etc.) sia di natura finanziaria. Nonostante tutte le voci di costo si siano già ridotte sensibilmente, tale processo continuerà a produrre effetti reddituali positivi anche in futuro, anche attraverso la costante identificazione di tutte le opportunità di contenimento dei costi che emergeranno in correlazione all'ulteriore razionalizzazione degli attivi non core e dell'articolazione societaria del Gruppo.

Si segnala, in particolare, che nel mese di luglio 2021, dopo aver attentamente e positivamente valutato le rilevanti disponibilità liquide presenti in capo alla Capogruppo e nel sistema di holding controllate, il descritto continuativo successo ad oggi conseguito anche in un periodo pandemico nell'attività di gestione e di recupero asset per asset di crediti ed immobili non strategici, con conseguente generazione di liquidità addizionale, e la generazione di cassa realizzata dal complesso delle società industriali controllate, si è proceduto con un ulteriore rimborso anticipato volontario parziale del prestito obbligazionario 2017-2023 (dopo quello di Euro 50,6 milioni effettuato ad agosto 2020) per un ammontare pari a nominali Euro 63,8 milioni su un totale di Euro 78,9 milioni. La quota residua di Euro 15 milioni del bond verrà veicolata a sostegno dei programmi di crescita delle controllate industriali ed in particolare di Gruppo Zaffiro, interessata da operazioni di sviluppo immobiliare di RSA in corso per cui sono presenti impegni vincolanti di acquisto a termine da parte di primario fondo immobiliare. L'operazione ha un forte valore sostanziale in quanto, oltre a produrre un evidente beneficio economico, segnala il positivo completamento della prima fase di intervento del management finalizzata a trasformare Mittel in una solida holding ampiamente liquida e proprietaria di 4 verticali di investimento, sulle quali è in corso un continuativo lavoro di sviluppo di carattere industriale.

Come dimostrano le ultimissime evoluzioni sopra descritte, il Gruppo Mittel è attualmente pronto ad avviare un ulteriore percorso di crescita e sviluppo, sia a livello delle verticali di investimento esistenti sia di ulteriori iniziative in settori di eccellenza dell'imprenditoria italiana con forte proiezione internazionale. Anche ad esito dei rimborsi anticipati volontari parziali del bond, il Gruppo Mittel continua a detenere consistenti disponibilità liquide e, grazie alla sua solidità, a mantenere una forte autonomia finanziaria a supporto delle esigenze

operative, dei programmi di sviluppo delle partecipate industriali e soprattutto per ulteriori operazioni di investimento. Proseguirà, inoltre, con determinazione l'attività di recupero asset per asset di risorse finanziarie dalle attività non core residue, da rendere disponibili per le esigenze strategiche del Gruppo, nonché l'attuazione esecutiva del costante obiettivo di contenimento dei costi sostenuti nell'ambito dell'intero perimetro del Gruppo. Tali processi favoriranno ulteriormente il percorso di crescita intrapreso e consentiranno l'ulteriore perseguimento da parte di Mittel della propria vocazione di holding di partecipazioni industriali dinamica ed efficiente, con una forte focalizzazione sulla valorizzazione degli importanti investimenti realizzati negli ultimi anni e con l'obiettivo di creare valore nel lungo periodo per tutti gli Azionisti.

Andamento della gestione

Il risultato netto di Gruppo del semestre risulta positivo per Euro 0,2 milioni (nonostante un effetto negativo di Euro 0,9 milioni derivante esclusivamente dall'applicazione dell'IFRS 16), beneficiando soprattutto dell'importante contributo positivo del settore dell'arredobagno (con EBITDA di settore pre IFRS 16 in crescita di Euro 4,8 milioni, da Euro 4,0 milioni a Euro 8,8 milioni) malgrado margini reddituali negativi del settore RSA (con EBITDA di settore pre IFRS 16 in peggioramento di Euro 4,2 milioni), ancora pesantemente condizionato dal punto di vista congiunturale dalla persistenza dei riflessi sui tassi di riempimento delle strutture della pandemia, e del settore Abbigliamento, per il quale il risultato del primo semestre dell'esercizio (seppure in miglioramento rispetto al corrispondente periodo dell'esercizio precedente) risulta poco significativo in quanto influenzato dalla forte stagionalità che contraddistingue la partecipata Sport Fashion Service (Ciesse Piumini), che consegue fisiologicamente la parte prevalente dei propri volumi di vendita nel secondo semestre di ciascun esercizio.

I Ricavi e altri proventi consolidati risultano pari a Euro 93,6 milioni al 30 giugno 2021, in forte crescita rispetto a un primo semestre 2020 fortemente influenzato dal lockdown, quando si assestavano a Euro 69,4 milioni).

L'EBITDA contabile si attesta a Euro 11,0 milioni, in netto miglioramento rispetto agli Euro 7,2 milioni del periodo di confronto. L'EBITDA netto IFRS 16, invece, è pari a Euro 4,2 milioni (Euro 1,6 milioni nel periodo di confronto senza il ripristino delle plusvalenze su vendita RSA stornate per effetto dell'IFRS 16).

Il risultato del semestre comprende oneri finanziari sul prestito obbligazionario per complessivi Euro 1,5 milioni, di cui Euro 1,2 milioni relativi alla componente oggetto di rimborso anticipato volontario parziale nel mese di luglio 2021.

Viceversa il risultato beneficia di un importante contributo positivo della gestione fiscale, grazie soprattutto alla valorizzazione di benefici fiscali correnti e anticipati a fronte della partecipazione al consolidato fiscale della Capogruppo delle partecipate industriali oggetto delle acquisizioni degli ultimi anni.

Il patrimonio netto di Gruppo al 30 giugno 2021 è pari a Euro 222,1 milioni e risulta in lieve incremento rispetto agli Euro 221,7 milioni del 31 dicembre 2020, in coerenza con il sopra descritto andamento reddituale del Gruppo.

La posizione finanziaria netta di Mittel S.p.a. e del sistema holding, escludendo quindi le partecipate industriali, risulta positiva per Euro 33,3 milioni.

L'indebitamento finanziario netto consolidato, escludendo i debiti finanziari iscritti ai sensi dell'IFRS 16 in correlazione ai diritti d'uso sui contratti di locazione, risulta in incremento di Euro 6,5 milioni, passando dagli Euro 20,5 milioni del 31 dicembre 2020 agli Euro 27,1 milioni del 30 giugno 2021, principalmente per effetto dei temporanei assorbimenti di cassa degli sviluppi immobiliari del settore RSA (su cui, si ricorda, sussistono impegni di acquisto al completamento dei lavori da parte del fondo immobiliare Primonial).

La posizione finanziaria netta consolidata contabile, infine, risulta negativa per Euro 253,8 milioni, rispetto agli Euro 237,9 milioni registrati al 31 dicembre 2020. Tale evoluzione negativa è influenzata significativamente dalla rappresentazione delle passività IFRS 16 correlate ai nuovi contratti di locazione sottoscritti nel semestre, riconducibili, come i precedenti, principalmente al settore RSA, caratterizzato fisiologicamente da contratti di locazione di lungo periodo.

Principali dati economici del Gruppo

(Migliaia di Euro)

30.06.2021

30.06.2020

Ricavi e altri proventi

93.550

69.401

Incrementi (decrementi) delle rimanenze

1.565

(4.131)

Ricavi netti

95.115

65.270

Acquisti, prestazioni di servizi, costi diversi

(58.648)

(34.904)

Costo del personale

(25.468)

(23.217)

Costi operativi

(84.116)

(58.120)

Margine operativo (EBITDA)

10.999

7.150

Ammortamenti, accantonamenti e rettifiche di attività non

(8.363)

(8.485)

correnti

Quota del risultato delle partecipazioni

-

(158)

Risultato operativo (EBIT)

2.636

(1.493)

Risultato gestione finanziaria

(6.734)

(5.829)

Risultato gestione e valutazione di attività finanziarie e crediti

(278)

(1.942)

Risultato ante imposte

(4.376)

(9.264)

Imposte

4.061

3.518

Risultato netto dell'esercizio

(316)

(5.745)

Risultato di Pertinenza di Terzi

(504)

(223)

Risultato di pertinenza del Gruppo

188

(5.523)

La seguente tabella, per maggiore chiarezza e per una più agevole comparazione con i margini reddituali del periodo di confronto, evidenzia l'impatto dell'applicazione dell'IFRS 16 sull'EBITDA.

(Migliaia di Euro)

30.06.2021

30.06.2020

Margine operativo (EBITDA) post IFRS 16

10.999

7.150

Canoni di locazione

(6.797)

(5.504)

Margine operativo (EBITDA) ante IFRS 16 ante plusvalenze

4.202

1.646

Plusvalenze sale & leaseback

-

3.801

Margine operativo ante IFRS 16 con plusvalenze

4.202

5.447

Analogamente, di seguito si riporta una riconciliazione del risultato di Gruppo che si sarebbe registrato in caso di mancata applicazione dell'IFRS 16.

This is an excerpt of the original content. To continue reading it, access the original document here.

Disclaimer

Mittel S.p.A. published this content on 22 September 2021 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 22 September 2021 16:21:05 UTC.


© Publicnow 2021
Tutte le notizie su MITTEL S.P.A
11/01MITTEL S P A: Messa a disposizione verbale di assemblea 15 dicembre 2021
PU
2021MITTEL S P A: Esiti Assemblea Mittel 15 dicembre 2021
PU
2021MITTEL S P A: Messa a disposizione documentazione per l'assemblea del 15 dicembre
PU
2021MONCLER: Goldman Sachs abbassa rating a sell
DJ
2021MITTEL S P A: Messa a disposizione relazione finanziaria consolidata semestrale al 30 giu..
PU
2021MITTEL: utile netto gruppo 1* sem. a 0,2 mln (-5,5 mln in 1* sem. 2020)
DJ
2021MITTEL S P A: Il Cda approva i risultati semestrali al 30 Giugno 2021
PU
2021MITTEL S P A: approves the consolidated half-year financial statements at 30 june 2021 &n..
PU
2021L'agenda di oggi
DJ
2021L'agenda della settimana -2-
DJ
Pił notizie
Dati finanziari
Fatturato 2020 159 M 179 M -
Risultato netto 2020 1,80 M 2,03 M -
Indebitamento netto 2020 240 M 270 M -
P/E ratio 2020 64,5x
Rendimento 2020 -
Capitalizzazione 125 M 142 M -
VS / Fatturato 2019 2,89x
VS / Fatturato 2020 2,24x
N. di dipendenti 1 320
Flottante -
Grafico MITTEL S.P.A
Durata : Periodo :
Mittel S.p.A: grafico analisi tecnica Mittel S.p.A | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica MITTEL S.P.A
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaRibassistaNeutrale
Evoluzione del Conto di Risultati
Dirigenti e Amministratori
Caterina della Mora Chief Financial Officer
Michele Iori Chairman
Barbara Randazzo Chairman-Supervisory Board
Pietro Santicoli Chief Financial Officer & Head-Investor Relations
Anna Francesca Cremascoli Independent Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
MITTEL S.P.A4.76%142
INVESTOR AB (PUBL)-14.71%65 214
CK HUTCHISON HOLDINGS LIMITED12.23%27 804
GROUPE BRUXELLES LAMBERT SA-5.52%15 701
HAL OPTICAL INVESTMENTS B.V.-7.13%13 278
AB INDUSTRIVÄRDEN (PUBL)-2.91%12 906