Le azioni Moderna sono scese del 6% venerdì, dopo che un'analisi a più lungo termine di una sperimentazione ha indicato un calo più rapido dell'efficacia del suo vaccino sperimentale contro il virus respiratorio sinciziale (RSV).

Almeno due analisti hanno sottolineato i dati, pubblicati in vista di una conferenza sull'RSV la prossima settimana, che hanno mostrato un'efficacia del vaccino di circa il 63% dopo 8,6 mesi, dall'84% a 3,3 mesi.

L'efficacia del vaccino di Pfizer è passata dal 67% al 49% in 17 mesi, mentre quella di GSK è scesa al 77% a 14 mesi dall'83%, ha detto Tyler Van Buren, analista di TD Cowen.

I dati suggeriscono che l'efficacia del vaccino RSV di Moderna sta "diminuendo più rapidamente rispetto ai vaccini di GSK e Pfizer", ha detto.

Le azioni di Moderna si sono attestate a 88 dollari nelle contrattazioni mattutine e si sono avviate verso il più grande calo di un giorno da novembre.