Le star di "The Bear", Jeremy Allen White e Ayo Edebiri, hanno vinto i premi televisivi sabato agli Screen Actors Guild Awards, una delle più importanti cerimonie di Hollywood prima degli Oscar.

I premi sono stati votati dai membri del sindacato degli attori SAG-AFTRA, e i vincitori e i partecipanti hanno riflettuto sui loro primi giorni nel tentativo di sfondare nel mondo dello spettacolo.

"Sono davvero onorato di far parte di questa comunità", ha detto White mentre accettava il premio come miglior attore in una commedia televisiva. "Volevo far parte di questa comunità da tutta la vita. Non avevo un piano di riserva".

La sua co-protagonista, Edebiri, ha vinto il premio come miglior attrice in una commedia televisiva per lo show su uno chef gourmet che cerca di risollevare la paninoteca di famiglia a Chicago.

Ali Wong è stata nominata migliore attrice in una serie limitata per il dramma sulla violenza stradale "Beef". Ha ringraziato la madre di 83 anni che era presente tra il pubblico.

"So che è stata molto dura quando le ho detto che volevo fare stand-up comedy, e spero che lei senta che è andato tutto bene", ha detto.

I film di successo "Barbie" e "Oppenheimer" si sono affrontati di nuovo per il premio principale della serata, il miglior cast cinematografico. Altri in lizza sono "Il colore viola", "Killers of the Flower Moon" e "American Fiction".

La cerimonia si è svolta dopo che la SAG-AFTRA ha inscenato uno sciopero di quattro mesi contro gli studios di Hollywood l'anno scorso, per lottare per una retribuzione più elevata e per le tutele relative all'intelligenza artificiale.

"È particolarmente significativo essere di nuovo qui con noi tutti insieme, per questa occasione, dopo aver attraversato un periodo molto difficile con lo sciopero", ha detto l'attore Idris Elba nel discorso di apertura.

La cerimonia è stata trasmessa in diretta su Netflix per la prima volta, nell'ambito degli sforzi del servizio di streaming per espandere la sua programmazione in diretta.

Le scelte cinematografiche della SAG-AFTRA sono molto seguite perché gli attori costituiscono il gruppo più numeroso di votanti per gli Academy Awards del mese prossimo, i premi più importanti dell'industria cinematografica.

Una vittoria del dramma storico "Oppenheimer" del regista Christopher Nolan rafforzerebbe il suo status di favorito per il miglior film agli Oscar. Il film sulla corsa alla costruzione della prima bomba atomica ha ottenuto i migliori premi ai Golden Globes, ai British Academy Film Awards e ad altre cerimonie.

Se l'avventura della bambola femminista "Barbie" o un altro concorrente dovesse prevalere, la corsa agli Oscar del 10 marzo sarebbe sconvolta.

Nei concorsi di recitazione del SAG, Emma Stone concorrerà come migliore attrice per il suo ruolo di una donna resuscitata dalla morte nella commedia dark "Poor Things". La sua concorrenza comprende l'attrice principale di "Barbie", Margot Robbie, e Lily Gladstone, protagonista di "Killers of the Flower Moon", un dramma sugli omicidi dei membri della comunità dei nativi americani Osage nell'Oklahoma degli anni Venti.

Cillian Murphy, che ha interpretato il fisico J. Robert Oppenheimer, è candidato come miglior attore, contro Bradley Cooper di "Maestro", la star di "The Holdovers" Paul Giamatti e altri.

La SAG-AFTRA consegnerà anche un premio alla carriera a Barbra Streisand, il pluripremiato attore, produttore, regista, cantante e scrittore. (Servizio di Lisa Richwine; Redazione di Mary Milliken, Bill Berkrot e William Mallard)