Tema ETFs ha lanciato un nuovo fondo negoziato in borsa (ETF) che tiene traccia di case farmaceutiche popolari come Novo Nordisk ed Eli Lilly, con l'obiettivo di sfruttare la crescente domanda dei loro farmaci per la perdita di peso e per il diabete.

Il Tema Cardiovascular & Metabolic ETF investe in aziende che affrontano il diabete, l'obesità e le malattie cardiovascolari, secondo il sito web della piattaforma con sede a New York.

Le azioni di Eli Lilly e Novo Nordisk, che sono tra le partecipazioni principali del fondo, sono salite rispettivamente del 63% e del 50% quest'anno, dopo che i loro trattamenti come Ozempic, Wegovy e Mounjaro si sono dimostrati efficaci nel trattamento del diabete e della perdita di peso e possono anche aiutare a ridurre il rischio di ictus o infarto.

I progressi della classe di terapie per la perdita di peso e il diabete, note come agonisti del recettore GLP-1, sono solo la punta dell'iceberg, ha dichiarato David K. Song, investment partner e responsabile del settore life sciences di Tema ETFs.

"Con strumenti come l'editing genetico, i farmaci genetici, abbiamo la convalida commerciale delle terapie per la perdita di peso e una rinascita generale nel campo dell'innovazione cardiovascolare", ha aggiunto.

"Vediamo opportunità significative a lungo termine in quest'area delle scienze della vita nei prossimi anni".

Con l'aumento della crisi globale dell'obesità, Morgan Stanley Research prevede che il mercato dei farmaci per l'obesità salirà a 77 miliardi di dollari nel 2030, rispetto ai 2,4 miliardi di dollari del 2022, secondo una nota dell'inizio di quest'anno.

Altri ETF come il VanEck Pharmaceutical ETF, che ha Novo Nordisk tra le sue maggiori partecipazioni e un patrimonio totale di 383,81 milioni di dollari, ha registrato una raccolta netta di quasi 26 milioni di dollari da agosto, secondo i dati Lipper.

Il fondo Tema ha un rapporto di spesa netto dello 0,75%.