AMD ha stimato un mercato di 45 miliardi di dollari per i suoi processori di intelligenza artificiale per data center quest'anno, mentre mercoledì ha lanciato una nuova generazione di chip AI.

La previsione del mercato totale indirizzabile è in aumento rispetto ai 30 miliardi di dollari stimati da AMD a giugno.

Advanced Micro Devices ha annunciato due nuovi chip AI per data center della sua linea MI300: uno focalizzato sulle applicazioni AI generative e un secondo chip orientato ai supercomputer. La versione del processore per l'AI generativa, il MI300X, include una memoria avanzata ad alta larghezza di banda che migliora le prestazioni. Per il prossimo anno, AMD ha un'offerta "significativa" di chip AI, con un valore "ben superiore" a 2 miliardi di dollari, ha detto il CEO Lisa Su durante un briefing con la stampa. "Quindi abbiamo un'ampia offerta - chiamiamola riservata - e abbiamo molti clienti, ben al di sopra dei 2 miliardi di dollari", ha detto Su.

Mentre AMD lanciava i nuovi processori, i dirigenti dell'azienda hanno illustrato il rapido aumento della domanda di chip AI. L'azienda ha detto che ora prevede che il mercato dei chip AI per data center crescerà fino a circa 400 miliardi di dollari entro il 2027.

Gli analisti stimano che Nvidia abbia conquistato circa l'80% del mercato dei chip AI, se si includono i processori personalizzati costruiti da aziende come Google e Microsoft di Alphabet. Nvidia non suddivide il suo fatturato AI, ma una parte significativa viene catturata nel segmento dei data center dell'azienda. Finora quest'anno, Nvidia ha registrato un fatturato di 29,12 miliardi di dollari per i data center. La serie MI300 di AMD, lanciata mercoledì, è posizionata per competere con i processori AI di punta di Nvidia.

AMD ha anche presentato una nuova versione del software necessario per implementare i chip per l'AI. (Relazioni di Max A. Cherney a San Francisco; Redazione di Leslie Adler e Lisa Shumaker)