I fondi hedge globali hanno venduto titoli tecnologici al ritmo più alto in quasi otto mesi nella settimana fino al 23 febbraio, ha dichiarato Goldman Sachs, accumulando scommesse contro il settore proprio quando gli ultimi guadagni di Nvidia hanno alimentato un'impennata delle azioni tecnologiche.

La vendita di azioni tecnologiche da parte degli hedge fund è stata tra le più alte degli ultimi cinque anni, secondo la nota di Goldman Sachs pubblicata venerdì e vista da Reuters lunedì.

In una nota separata, Morgan Stanley ha dichiarato che il settore tecnologico è stato il più venduto la scorsa settimana.

Gli indici azionari, tra cui il Nasdaq, che è un settore tecnologico, sono saliti ai massimi storici grazie all'ottimismo sull'intelligenza artificiale. Il chipmaker Nvidia ha aggiunto 277 miliardi di dollari di valore azionario giovedì, il più grande guadagno di un giorno nella storia di Wall Street, dopo che la relazione trimestrale dell'azienda ha battuto le aspettative.

Ma in un segnale di svolta del sentimento, il numero di hedge fund che ora hanno scommesse corte sul calo dei prezzi dei titoli tecnologici è doppio rispetto a quelli con posizioni lunghe, secondo Goldman Sachs.

Gli hedge fund hanno effettuato scommesse short contro i titoli delle aziende tecnologiche di tutto il settore. Sono usciti dalle posizioni lunghe e hanno aggiunto scommesse corte sulle attrezzature di produzione e di servizio per l'industria dei semiconduttori, sull'hardware tecnologico, sullo storage e sui servizi IT, ha detto la banca.

Gli speculatori hanno aggiunto scommesse corte sulle società di software, ha detto Goldman Sachs, mentre Morgan Stanley ha detto che gli hedge fund hanno scommesso contro le società di semiconduttori e di hardware tecnologico.

Tuttavia, i trader sono rimasti riluttanti a interrompere completamente le loro posizioni positive nel settore tecnologico, ha detto una nota separata di Goldman Sachs. Questo ha evidenziato un massimo di due anni nelle opzioni call su Nvidia.

Si tratta di scommesse su derivati che rendono il trader lungo solo se il titolo supera una certa soglia di prezzo - un modo per esprimere una posizione positiva nel titolo, ma solo se questo sale in una certa misura.

Gli speculatori sono stati generalmente corti sulle azioni statunitensi, accumulando la più grande vendita netta dei mercati azionari della regione in cinque settimane, secondo la prima nota di Goldman Sachs.

I persistenti aumenti dei prezzi da parte delle imprese del settore dei servizi degli Stati Uniti hanno sottolineato la vischiosità dell'inflazione e hanno allontanato le aspettative di tagli dei tassi di interesse nel 2024, intaccando le speranze di un atterraggio morbido.

I trader hanno abbandonato i titoli tecnologici, sanitari e industriali e hanno invece acquistato la maggior quantità di titoli dei beni di consumo in 10 settimane, aggiungendo aziende che producono prodotti che la gente acquista abitualmente, ha detto Goldman Sachs.

Morgan Stanley ha detto che gli hedge fund hanno venduto azioni da lunedì a mercoledì, ma hanno cambiato idea dopo il rally tecnologico di giovedì innescato da Nvidia e hanno riacquistato tutto ciò che avevano venduto in precedenza, soprattutto nei settori industriali, materiali e finanziari.