La media azionaria giapponese Nikkei è aumentata durante la sessione mattutina di mercoledì, con le azioni tecnologiche in rialzo, in quanto il mercato ha reagito favorevolmente ai guadagni dei titoli dei semiconduttori statunitensi durante la notte.

La star statunitense dei chip Nvidia ha superato Microsoft per diventare l'azienda di maggior valore al mondo, concludendo la giornata con una capitalizzazione di mercato di 3,22 trilioni di dollari. L'indice Philadelphia Semiconductor è salito di oltre l'1%.

La notizia ha sostenuto le azioni giapponesi legate al settore tecnologico, che hanno contribuito a far salire il Nikkei dello 0,58% a 38707,21 entro la pausa di mezzogiorno. L'indice era in linea con il secondo giorno consecutivo di guadagni.

Il più ampio Topix ha guadagnato lo 0,72% a 2735,19.

"La scorsa settimana ci sono state alcune preoccupazioni per il rischio politico in Europa e anche il Nikkei è sceso. Ma dall'inizio di questa settimana, le azioni statunitensi ed europee si sono stabilizzate e Nvidia ha registrato un'ottima performance", ha dichiarato Masahiro Ichikawa, chief market strategist di Sumitomo Mitsui DS Asset Management.

La combinazione ha migliorato il sentimento, ha detto.

I volumi di trading sono stati bassi mercoledì, tuttavia, limitando i grandi movimenti dei titoli.

Gli investitori erano anche in attesa dei piani specifici della Banca del Giappone in merito al ritmo e all'entità del tapering, che la banca centrale ha dichiarato di voler annunciare durante la riunione di politica monetaria di luglio.

"Poiché non conosciamo ancora i dettagli, è difficile prevedere come reagiranno i rendimenti", ha detto Ichikawa.

L'aumento dei rendimenti tende a pesare sui titoli di crescita, in quanto i tassi più alti offrono agli investitori meno rischi, ma rendono anche più costoso il prestito per alimentare la crescita.

Nei singoli titoli, l'investitore di startup focalizzate sull'AI SoftBank Group ha guadagnato il 2,9%, mentre il produttore di apparecchiature di test dei chip Advantest, che conta Nvidia tra i suoi clienti, è salito del 3,5%.

Insieme, le due azioni hanno aggiunto circa 108 punti al Nikkei.

Il produttore di componenti elettronici TDK è salito del 3%.

Mitsubishi Motors ha fatto un balzo del 9,2% e si è piazzata in cima ai guadagni percentuali. Il presidente dell'azienda automobilistica ha dichiarato in un'intervista al quotidiano Nikkei che l'azienda potrebbe riacquistare azioni per la prima volta in 18 anni e aumentare i rendimenti per gli azionisti nell'anno fiscale 2025. (Relazione di Brigid Riley; Redazione di Savio D'Souza)