Il produttore di chip Nvidia sta sostituendo Tesla come titolo più scambiato a Wall Street in termini di valore, aumentando la sua importanza dopo essere diventata la terza azienda statunitense di maggior valore e mostrando un'ulteriore prova di quanto le scommesse legate all'AI siano diventate centrali per gli investitori.

La rappresentazione di Nvidia, che ha assunto un ruolo di primo piano nelle contrattazioni quotidiane, potrebbe rendere gli investitori più vulnerabili nel caso in cui la crescita dei ricavi del chipmaker non riuscisse a soddisfare le elevate aspettative degli investitori e a far fallire il rally di Wall Street che è stato alimentato dall'euforia per l'intelligenza artificiale.

La relazione trimestrale del chipmaker di Santa Clara, California, prevista per mercoledì, sarà uno degli eventi più seguiti della settimana a Wall Street. Alcuni strateghi ritengono che qualsiasi cosa al di sotto di un rapporto da urlo potrebbe invertire il rally che ha fatto salire le azioni di Nvidia del 40% nel 2024.

Le azioni di Nvidia sono scese di circa il 5% martedì, riflettendo il nervosismo degli investitori in vista della relazione.

Circa 30 miliardi di dollari di azioni Nvidia sono passati di mano ogni giorno in media nelle ultime 30 sessioni, superando il produttore di auto elettriche di Elon Musk, che ha registrato una media di 22 miliardi di dollari al giorno nello stesso periodo.

Tesla dal 2020 ha dominato le contrattazioni giornaliere delle azioni statunitensi, secondo i dati LSEG, con un fatturato - il prezzo delle azioni di un titolo moltiplicato per il numero di azioni scambiate - che ha superato i 35 miliardi di dollari diverse volte negli ultimi anni.

Martedì, le contrattazioni combinate di Nvidia e Super Micro Computer, un'altra azienda che sta beneficiando del boom dell'AI, hanno rappresentato il 46% di tutto il fatturato delle 10 azioni statunitensi più scambiate, tra cui Tesla, Meta Platforms, Apple, Amazon e Microsoft.

"Si può sostenere che questa sia l'alba di una nuova era del trading, come l'alba di Internet, con Nvidia in pole position", ha detto Dennis Dick, trader di Triple D Trading in Ontario, Canada.

Ma Dick ha anche avvertito che l'elevato turnover dei titoli legati all'AI suggerisce che gli investitori al dettaglio e i trader algoritmici stanno facendo salire i prezzi delle azioni sulla base del momentum piuttosto che dei fondamentali, come le aspettative di crescita futura dei ricavi.

Super Micro, che vende componenti server legati all'AI a Nvidia, ha visto il suo valore quasi triplicare fino a 43 miliardi di dollari nel 2024. Il titolo è sceso di circa il 5% martedì dopo un crollo del 20% dai massimi storici di venerdì, dopo che Wells Fargo ha iniziato a coprire il titolo con un rating di equal weight, affermando che la sua valutazione già sconta "un solido rialzo".

Nvidia controlla circa l'80% del mercato dei chip AI di fascia alta e la scorsa settimana la sua capitalizzazione di mercato ha eclissato, separatamente, quella di Amazon e di Alphabet, diventando la terza azienda di maggior valore di Wall Street, dietro Microsoft e Apple.

In seguito al crollo delle azioni di Nvidia di martedì, i valori di borsa di Alphabet e Amazon hanno entrambi recuperato terreno rispetto al chipmaker. Il valore del mercato azionario di Nvidia si è attestato a 1,7 trilioni di dollari, rispetto ai 540 miliardi di dollari di un anno fa.

Nel frattempo, le azioni di Tesla sono crollate del 23% nel 2024, mentre lottano contro la domanda tiepida delle sue auto elettriche e la crescente concorrenza.