Nvidia è diventata l'azienda di maggior valore al mondo martedì, detronizzando il peso massimo della tecnologia Microsoft, mentre i suoi processori di fascia alta giocano un ruolo centrale nella corsa per dominare l'impennata della tecnologia dell'intelligenza artificiale. Le azioni del chipmaker sono salite del 3,5% a 135,60 dollari, portando la sua capitalizzazione di mercato a 3,336 trilioni di dollari, pochi giorni dopo aver superato il produttore di iPhone Apple per diventare la seconda azienda di maggior valore.

Il valore del mercato azionario di Microsoft è di 3.325.000 miliardi di dollari, mentre le sue azioni sono scese dello 0,2%.

Le azioni di Apple sono scivolate dell'1,3%, portando il suo valore a 3,278 trilioni di dollari.

Le azioni di Nvidia hanno registrato un'impennata di circa il 173% quest'anno, rispetto ad un aumento di circa il 19% delle azioni di Microsoft, con una domanda di processori di alta gamma superiore all'offerta. I giganti tecnologici Microsoft, Meta Platforms e Alphabet, proprietario di Google, sono in competizione per sviluppare le loro capacità di calcolo AI e dominare la tecnologia emergente.

Il guadagno di martedì ha portato le azioni di Nvidia a un livello record e ha aggiunto oltre 103 miliardi di dollari alla sua capitalizzazione di mercato. Nvidia detiene oltre l'80% della quota di mercato per i chip AI, il che la rende uno dei principali vincitori del crescente sviluppo dell'AI. Da quando, circa un anno fa, ha fatto una previsione da urlo, l'azienda ha costantemente superato le alte aspettative di Wall Street per quanto riguarda i ricavi e gli utili, con una domanda di processori grafici di gran lunga superiore all'offerta, in quanto le aziende si affrettano a incorporare le applicazioni AI.

I dirigenti di Nvidia hanno dichiarato a maggio che la domanda dei suoi chip Blackwell AI potrebbe superare l'offerta "fino al prossimo anno". Aumentando l'attrattiva del suo titolo altamente valutato tra gli investitori individuali, Nvidia ha recentemente diviso le sue azioni 10 per 1, con effetto dal 7 giugno.

"Un frazionamento azionario può ridurre il prezzo per azione, rendendo l'acquisto più conveniente per gli investitori individuali. Con il frazionamento azionario 10:1 di Nvidia, gli investitori al dettaglio sono i veri vincitori", ha dichiarato Sam North, analista di mercato presso la piattaforma di investimento eToro.

Il valore di mercato dell'azienda è passato da 1.000 miliardi di dollari a 2.000 miliardi di dollari in soli nove mesi a febbraio, mentre ci sono voluti poco più di tre mesi per raggiungere i 3.000 miliardi di dollari a giugno.

I forti aumenti delle aspettative degli analisti sui guadagni futuri di Nvidia hanno superato i guadagni stellari delle azioni, con conseguente calo della valutazione dei guadagni del titolo.

Nvidia viene scambiata a 44 volte gli utili previsti, in calo rispetto alle oltre 84 volte previste circa un anno fa, secondo i dati di LSEG. (Relazioni di Shristi Achar, Medha Singh e Ankika Biswas; Redazione di Anil D'Silva, Shounak Dasgupta e Lisa Shumaker)