1. Home
  2. Azioni
  3. Italia
  4. Borsa Italiana
  5. OVS S.p.A.
  6. Notizie
  7. Riassunto
    OVS   IT0005043507

OVS S.P.A.

(OVS)
  Rapporto
Tempo differito Borsa Italiana  -  17:35 19/08/2022
1.629 EUR   -1.63%
18/08OVS: al 2,775% del capitale dopo ultimi buyback
DJ
18/08OVS S P A: Informativa su acquisto azioni proprie nel periodo
PU
11/08OVS S P A: Informativa su acquisto azioni proprie nel periodo
PU
RiassuntoQuotazioniGraficiNotizieRatingCalendarioSocietÓFinanzaConsensusRevisioniDerivati 
RiassuntoTutte le notizieAltre lingueComunicati stampaPubblicazioni ufficialiNotizie del settoreAnalisi MarketScreener

Ovs: ritorno alle origini (Mi.Fi.)

04-07-2022 | 09:25

ROMA (MF-DJ)--L'inizio di un nuovo capitolo o forse un ritorno alle origini storiche? Quando lo scorso 27 giugno Ovs ha sottoscritto una lettera di intenti con gli azionisti di Coin per l'acquisizione dell'intero capitale sociale dell'azienda dei grandi magazzini qualcuno ha storto il naso. Nel 2020 la seconda aveva registrato un fatturato di 217 milioni di euro in calo rispetto ai 361 del 2019, un ebitda in rosso per 10 milioni dai 13 dell'anno precedente e un debito netto di 74 milioni dai 17 pre-pandemia. E per il 2021 gli analisti, che hanno visionato i numeri, prevedono ancora una perdita. "Saremmo sorpresi se Ovs si imbarcasse in una ristrutturazione difficile come questa", hanno commentato da Banca Akros, affermando che in mancanza di rassicurazioni da parte dell'azienda, non consideravano l'acquisizione di Coin da parte del gruppo dell'ad Stefano Beraldo "una buona notizia".

Tuttavia, scrive Milano Finanza, non sono solo i risultati finanziari di Coin a rendere complessa l'operazione: Beraldo al momento possiede circa il 12% della società target. Dunque, parte correlata. Inoltre, le due sono legate da più di quarant'anni di storia, dove però Ovs era la figlia e Coin, invece, la madre. La vicenda ebbe inizio a Venezia nel ventesimo secolo, quando l'imprenditore Vittorio Coin ottenne la licenza per la vendita dei tessuti. Con il passare dei decenni, l'attività di famiglia abbandonò il suo tratto ambulante per acquisirne uno più strutturato. Decisa ad espandere i propri prodotti fuori dalla laguna verso i piccoli borghi veneti, nel 1968 la società - ormai Gruppo Coin - lanciò Coinette, una nuova catena di magazzini.

È da questa linea che nacquero i negozi Oviesse, dove i consumatori potevano trovare i prodotti a prezzo scontato. Nel 1972 la divisione divenne autonoma e fu ribattezzata con il nome di Ovs (Organizzazione Vendite Speciali). Casi del destino: nel 2005 fu proprio Stefano Berardo a prendere le redini di Coin inaugurando una fase di ristrutturazione che avrebbe dato un nuovo volto al gruppo. In sei anni, il manager portò la capitalizzazione di borsa della catena, allora quotata, da 320 milioni a oltre un miliardo, rinnovando alcune delle insegne principali per offrire ai propri clienti una gamma di prodotti sempre più completa. Nel 2010 il top manager concluse per la prima volta un'operazione di salvataggio che, ripetuta più volte negli anni, diventò il suo tratto distintivo: l'acquisizione di una società in difficoltà finanziarie, in questo caso Upim. La cura Beraldo venne replicata nel settembre del 2016, quando Ovs lanciò l'opa a 6,38 franchi per azione sulla svizzera Charles Vögele che all'epoca aveva un indebitamento verso le banche di circa 170 milioni di franchi. Dopo l'acquisizione, i negozi furono gradualmente convertiti nel marchio Ovs. Una nuova avventura. Beraldo puntava a soddisfare le necessità di tutte le famiglie italiane, soprattutto di quelle che, con la crisi finanziaria, avevano visto "sgonfiarsi il portafoglio". Per il ceo di Ovs i negozi del gruppo dovevano ricoprire l'intero stivale, in maniera capillare sullo stile di "un supermercato, di una pompa di benzina, delle Poste o della scuola".

Nel 2011 il fondo di private equity inglese Bc Partners acquistò il controllo di Coin per 1,4 miliardi di euro e, dopo solo tre anni, prese una decisione che cambiò per sempre le sorti dell'azienda. Sfruttando la penetrazione del marchio a livello nazionale, il management del gruppo annunciò lo scorporo del brand Ovs che venne quotato all'Euronext Milan il 2 marzo 2015 con un prezzo di collocamento di 4,1 euro: lasciata la casa madre, a capo della società ora indipendente non poteva che esserci Beraldo. Nel 2014 la sola Ovs deteneva una quota del settore dell'abbigliamento italiano pari al 4,43%. Ma nonostante Beraldo non avesse mai smesso di credere nella forza del prodotto offerto, più che alla crescita futura, l'ingresso della società a Palazzo Mezzanotte era al servizio dell'indebitamento di 984 milioni, maturato dal gruppo nei confronti di un pool di banche (Imi, Ubs, Unicredit, Bnp Paribas, Crédit Agricole, Hsbc, Mediobanca e Natixis).

Grazie anche alla nuova iniezione di liquidità, nell'ottobre del 2015 Ovs viaggiava controcorrente rispetto al settore dell'abbigliamento di media gamma, in netta flessione. Con ormai il 6,7% del mercato e l'aspirazione del capo azienda a raggiungere presto l'8%, la società non si limitò più ad assemblare collezioni dei fornitori più economici del mondo, ma iniziò ad esprimere l'identità di un proprio stile. E qui l'ulteriore svolta. Nel 2016 Ovs raggiunse la vetta nel mercato italiano e cominciò a puntare anche all'estero dove però doveva scontrarsi con i colossi del fast-fashion come Zara ed H&M. All'apice della fama del brand controllato, Coin decise di vendere la propria partecipazione, e tramite una serie di collocamenti con accelerated bookbuilding tra il 2016 e il 2017 la casa madre ridusse la propria quota in Ovs al 31,12%, riempiendo le proprie casse. Numerose sono le circostanze che portarono ad un cambio di timone nella società: entrato in punta di piedi, Tamburi Investments Partners (Tip), investment company di Giovanni Tamburi, soppiantò nel giugno del 2019 nel capitale Bc Partners. Da allora l'assetto azionario di Ovs vede Tip come azionista di maggioranza con una quota appena sotto il 24%.E mentre in borsa il titolo passava di mano, il brand non smise di accrescere la sua influenza sul mercato nazionale.

Così Beraldo, ormai specializzato nel rilancio dei marchi storici, iniziò a guardarsi intorno in cerca di una nuova nave alla deriva da riportare a galla. Ecco che nel dicembre del 2020 la scelta ricadde su Stefanel su cui Ovs presentò un'offerta vincolante di 3,2 milioni. Ma all'ad una sola acquisizione non bastava per creare un polo moda a prezzi accessibili: in pochi mesi furono stretti accordi distributivi con brand come Conbipel, Gap (proprietario dei marchi Old Navy, Banana Republic, Athleta, Intermix e Janie and Jack), oltre allo stilista Massimo Piombo e a Eastpak. E ora, dopo meno di dieci anni di separazione, Ovs vuole ritornare alle origini, ricongiungendosi con Coin, la società a cui deve il proprio sviluppo e la quotazione. Tutto bene? No, perché oggi Beraldo potrebbe ritrovarsi davanti ad una realtà diversa da quella che aveva lasciato ovvero grandi magazzini meno profittevoli che valgono non più un miliardo, ma solo 400 milioni.

red

fine

MF-DJ NEWS

0409:23 lug 2022


(END) Dow Jones Newswires

July 04, 2022 03:24 ET (07:24 GMT)

Titoli citati nell'articolo
Variaz.UltimoVar. 1gen
BNP PARIBAS -2.79%47.66 Prezzo in tempo reale.-19.32%
MEDIOBANCA S.P.A. -3.72%8.288 Prezzo in differita.-14.86%
OVS S.P.A. -1.63%1.629 Prezzo in differita.-35.31%
UNICREDIT S.P.A. -3.80%9.645 Prezzo in differita.-25.97%
Tutte le notizie su OVS S.P.A.
18/08OVS: al 2,775% del capitale dopo ultimi buyback
DJ
18/08OVS S P A: Informativa su acquisto azioni proprie nel periodo
PU
11/08OVS S P A: Informativa su acquisto azioni proprie nel periodo
PU
04/08OVS S P A: Informativa su acquisto azioni proprie nel periodo
PU
28/07BORSA DI MILANO: Borsa Milano in rally su effetto trimestrali, bene lusso, Iveco, giù Sai..
RE
28/07OVS S P A: Informativa su acquisto azioni proprie nel periodo
PU
28/07In rialzo su effetto trimestrali, bene lusso, Iveco, giù Saipem
RE
28/07BORSA DI MILANO: Borsa Milano, indici positivi su trimestrali sopra attese, bene lusso, g..
RE
28/07OVS S.P.A. (BIT: OVS) ha acquisito BVM SPA.
CI
27/07OVS: acquisisce marchio Les Copains
DJ
Altre news
Dati finanziari
Fatturato 2023 1 470 M 1 490 M -
Risultato netto 2023 55,1 M 55,9 M -
Indebitamento netto 2023 1 126 M 1 141 M -
P/E ratio 2023 8,60x
Rendimento 2023 2,08%
Capitalizzazione 472 M 474 M -
VS / Fatturato 2023 1,09x
VS / Fatturato 2024 1,03x
N. di dipendenti 6 762
Flottante 73,8%
Grafico OVS S.P.A.
Durata : Periodo :
OVS S.p.A.: grafico analisi tecnica OVS S.p.A. | MarketScreener
Grafico a schermo intero
Trend analisi tecnica OVS S.P.A.
Breve TermineMedio TermineLungo Termine
TrendRialzistaRibassistaRibassista
Evoluzione del Conto dei Risultati
Consensus
Vendita
Buy
Raccomandazione media Buy
Numero di analisti 4
Ultimo prezzo di chiusura 1,66 €
Prezzo obiettivo medio 2,50 €
Differenza / Target Medio 51,0%
Revisioni EPS
Dirigenti e Amministratori
Stefano Beraldo Chief Executive Officer, Executive Director & GM
Nicola Perin Director-Administration, Finance & Control
Franco Moscetti Chairman
Chiara Mio Independent Non-Executive Director
Elena Angela Luigia Garavaglia Non-Executive Director
Settore e Concorrenza
Var. 1genCapi. (M$)
OVS S.P.A.-35.31%479
LVMH MOËT HENNESSY LOUIS VUITTON SE-2.76%359 774
LULULEMON ATHLETICA INC.-14.82%42 559
LI NING COMPANY LIMITED-18.16%23 274
VF CORPORATION-36.32%18 115
MONCLER S.P.A.-22.60%13 503