I benchmark azionari indiani hanno esteso il calo rispetto alla sessione precedente giovedì, guidati dai titoli finanziari ad alto peso, in quanto gli investitori hanno prenotato i profitti dopo il recente rally, mentre anche il rally del mercato globale si è fermato.

Il blue-chip NSE Nifty è sceso dello 0,13% a 21.121,55 punti, mentre lo S&P BSE Sensex ha ceduto lo 0,15% a 70.400,47, alle 10:20 del mattino.

"Dopo il recente forte rally, le correzioni del mercato sono una risposta naturale per ricalibrare le valutazioni", ha dichiarato Rahul Sharma, managing partner di Equity 99.

Il Nifty 50 è in rialzo del 4,7% finora a dicembre, in rotta per registrare la seconda migliore performance mensile nel 2023.

I titoli finanziari hanno perso circa lo 0,4%. Anche il settore immobiliare e quello farmaceutico sono scesi rispettivamente dello 0,4% e del 6%.

Le società a piccola e media capitalizzazione hanno guadagnato l'1% e lo 0,7%, dopo un forte calo nella sessione precedente.

"Le valutazioni costose prevalenti nei segmenti a piccola e media capitalizzazione del mercato possono rendere questi titoli particolarmente sensibili ai cambiamenti della traiettoria del mercato, del sentimento e dei fattori esterni", ha aggiunto Sharma.

Le piccole e medie capitalizzazioni hanno guadagnato il 48% e il 40% nel 2023 fino ad ora, rispetto ad un aumento del 16,4% del Nifty 50.

L'indice dei media è salito del 2,5%, spinto da un aumento del 4,5% del componente principale Zee Entertainment Enterprises, dopo che la società ha

ha dichiarato

di essere in trattative con l'unità indiana del Gruppo Sony per estendere la scadenza della fusione.

Cantiere navale di Cochin

e

Mazagon Dock Shipbuilders

hanno guadagnato circa il 3,5% ciascuno, dopo aver firmato contratti con il Ministero della Difesa indiano.

Le società finanziarie non bancarie Piramal Enterprises e IIFL Finance hanno perso rispettivamente il 2% e il 4,5%, estendendo il loro calo dopo che la Reserve Bank of India ha inasprito le norme per gli investimenti nei Fondi di investimento alternativi (FIA).

Piramal Enterprises

ha dichiarato

ha effettuato investimenti per 38,17 miliardi di rupie in fondi di investimento alternativi, al 30 novembre.

Le azioni asiatiche sono scese dopo il calo delle azioni di Wall Street nella notte, in vista dei dati sulla crescita del terzo trimestre degli Stati Uniti giovedì e di una lettura chiave sull'inflazione venerdì.