(Alliance News) - Special Opportunities REIT PLC ha dichiarato mercoledì di aver dovuto cancellare la sua offerta pubblica iniziale prevista alla Borsa di Londra.

Il fondo di investimento immobiliare ha dichiarato che, nonostante la "forte" domanda degli investitori, non è riuscito a raggiungere la raccolta minima di 250 milioni di sterline necessaria per procedere all'IPO.

Il 29 maggio, la società aveva dichiarato di puntare a una raccolta di 500 milioni di sterline, notando gli impegni degli investitori GoldenTree Asset Management, TR Property Investment Trust PLC e altri fondi di investimento di Columbia Threadneedle.

L'amministratore delegato di Special Opportunities, Simon Lee, aveva allora dichiarato che la società si aspettava di ottenere una crescita significativa del valore in seguito all'acquisizione "altamente selettiva" di immobili e sfruttando l'attuale eccesso strutturale di offerta di immobili commerciali nel Regno Unito.

Lee è stato co-fondatore e CEO di LXi REIT Advisors, e co-gestore del fondo di LXi REIT PLC, dall'IPO nel febbraio 2017 fino al 2024, quando si è fuso con LondonMetric Property PLC.

Nel frattempo, il presidente di Special Opportunities Harry Hyman è anche presidente di Primary Health Properties PLC, società quotata nel FTSE 250, un fondo di investimento immobiliare che investe in strutture sanitarie primarie moderne.

"Il team di gestione acquisirà ora le attività dalla pipeline utilizzando capitale privato, in linea con la strategia proposta dall'azienda", ha dichiarato mercoledì Special Opportunities.

Di Tom Budszus, redattore slot di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.