La filiale russa dell'austriaca Raiffeisen Bank International ha dichiarato mercoledi che i pagamenti in uscita in dollari non saranno piu disponibili dal 10 giugno, a causa dei mutati requisiti delle banche corrispondenti.

All'inizio del mese, Raiffeisen, la piu grande banca occidentale in Russia, ha abbandonato un'offerta per una partecipazione industriale da 1,5 miliardi di euro (1,6 miliardi di dollari) legata al magnate russo Oleg Deripaska, dopo le pressioni degli Stati Uniti.

La banca, che ha affrontato critiche per i suoi legami con Mosca piu di due anni dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, e stata avvertita per iscritto dal Tesoro americano che il suo accesso al sistema finanziario statunitense potrebbe essere limitato, secondo una persona che ha visto la corrispondenza.

La filiale russa di Raiffeisen ha dichiarato che i trasferimenti di dollari in uscita si fermeranno a partire dal 10 giugno, un cambiamento che interessera tutti i clienti della banca.

"Purtroppo non possiamo influire su questo", ha dichiarato la filiale in un comunicato.

"Non ci sono restrizioni sui pagamenti in entrata in dollari. Inoltre, le restrizioni non si applicano ad altre valute estere".