Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha dichiarato martedì che intende assegnare a Rocket Lab 23,9 milioni di dollari per potenziare drasticamente i semiconduttori composti utilizzati nei satelliti e nei veicoli spaziali.

Il premio per l'unità di Rocket Lab, SolAero Technologies Corp, "aiuterà a creare una fornitura più robusta e resistente di celle solari di livello spaziale che alimentano veicoli spaziali e satelliti", ha dichiarato il Dipartimento, aggiungendo che "aumenterà la produzione di semiconduttori composti di Rocket Lab del 50% entro i prossimi tre anni".

I fondi proverranno dal programma di sovvenzioni per la produzione di chip e la ricerca da 52,7 miliardi di dollari dell'Amministrazione Biden, di cui hanno beneficiato aziende come la sudcoreana Samsung Electronics , Intel e la taiwanese TSMC.

Il Segretario al Commercio Gina Raimondo ha detto che le celle solari sono cruciali per mantenere la tecnologia di comunicazione e spaziale alimentata e operativa, e il premio proposto da Rocket Lab aiuterebbe a dare all'esercito americano, alla NASA e all'industria spaziale commerciale l'accesso ai semiconduttori speciali di cui hanno bisogno.

Rocket Lab è una delle due aziende statunitensi specializzate nella produzione di semiconduttori composti altamente efficienti e resistenti alle radiazioni, chiamati celle solari di tipo spaziale, ha detto il Dipartimento.

L'azienda, fondata nel 2006 dal neozelandese Peter Beck, è stata quotata in borsa negli Stati Uniti nel 2021.

Beck ha detto che il premio previsto aiuterà l'azienda ad espandere gli impianti di produzione per soddisfare la crescente domanda di chip da parte del Governo degli Stati Uniti.

Le celle solari di Rocket Lab supportano i programmi spaziali degli Stati Uniti, tra cui i sistemi di rilevamento dei missili, il Telescopio Spaziale James Webb, le esplorazioni lunari Artemis della NASA, l'elicottero Ingenuity Mars e il Mars Insight Lander.

L'azienda, nota per il lancio di satelliti sul suo piccolo razzo Electron, dovrebbe testare il suo razzo riutilizzabile Neutron il prossimo anno. Il razzo è progettato per trasportare un gran numero di satelliti nell'orbita terrestre bassa e consentire missioni su Marte e Venere.

Rocket Lab si è aggiudicata diverse centinaia di milioni di dollari in contratti federali statunitensi, tra cui la produzione di satelliti, il lancio di veicoli spaziali e un accordo per esplorare il trasporto di merci con i suoi razzi.

L'ultima aggiudicazione, come altre del programma di sovvenzioni per i chip, non è ancora stata finalizzata e gli importi potrebbero cambiare dopo che il Dipartimento del Commercio avrà condotto una due diligence. (Servizio di David Shepardson; Redazione di Jamie Freed)