Il Ministero dell'Economia della Germania ha dichiarato di aver ricevuto l'autorizzazione a compensare la società elettrica LEAG con un massimo di 1,75 miliardi di euro (1,90 miliardi di dollari) per l'uscita dal carbone entro il 2038, dopo che la Commissione Europea ha segnalato la sua approvazione, nell'ambito degli sforzi di Berlino per accelerare la decarbonizzazione.

"Questo è un passo importante, soprattutto per i cittadini della regione", ha dichiarato il Ministro dell'Economia Robert Habeck in un comunicato.

Circa 1,2 miliardi di euro del risarcimento, che la Commissione ha approvato in linea di principio, sono destinati ai costi sociali dell'uscita e al riutilizzo delle miniere a cielo aperto nella regione, ha detto il Ministero dell'Economia.

Circa 550 milioni di euro sono destinati a compensare i mancati guadagni di LEAG dovuti all'uscita nel 2038, ma la cifra concreta sarà calcolata in base alla situazione del mercato, ai prezzi del carbonio e alla data finale di eliminazione graduale.

"Questo è un elemento essenziale per la nostra continua trasformazione di successo in una centrale elettrica verde", ha dichiarato l'Amministratore Delegato di LEAG Thorsten Kramer in un comunicato. (1 dollaro = 0,9204 euro) (Relazioni di Riham Alkousaa e Markus Wacket)