Le imprese edili britanniche hanno registrato l'espansione più rapida da oltre un anno a questa parte nel mese di aprile, nonostante un ulteriore calo nella costruzione di case, secondo un sondaggio di martedì che si aggiunge ai segnali di ripresa economica dalla recessione.

L'indice S&P Global UK Construction Purchasing Managers' Index è salito a 53,0 da 50,2 di marzo - superando la soglia di crescita di 50 punti e segnando la crescita più rapida da febbraio 2023.

Gli indicatori del sondaggio relativi al lavoro commerciale e all'ingegneria civile sono saliti, anche se la flessione del settore immobiliare è peggiorata ad aprile. Le recenti indagini sui prezzi delle case hanno indicato una moderazione nella ripresa del mercato immobiliare.

Il PMI di martedì è in linea con altri sondaggi aziendali che suggeriscono che l'economia britannica è tornata ad una crescita modesta all'inizio del 2024, dopo la flessione superficiale degli ultimi due trimestri dello scorso anno.

"La domanda è stata stimolata da una maggiore fiducia nelle prospettive economiche più ampie del Regno Unito", ha detto Tim Moore, direttore economico di S&P Global.

L'indagine ha segnalato una quarta contrazione consecutiva dell'occupazione tra le imprese edili, anche se la più bassa da tre mesi a questa parte.

Il PMI intersettoriale, che include i sondaggi della scorsa settimana per i settori dei servizi e manifatturiero, oltre che per l'edilizia, è salito a un massimo di un anno di 54,0 in aprile, da 52,6 in marzo. (Segnalazione di Andy Bruce; Redazione di Toby Chopra)