SBA Communications ha tagliato le sue previsioni di entrate annuali lunedì, poiché si prevede che il rallentamento dell'attività degli operatori wireless colpisca la domanda di infrastrutture di comunicazione dell'operatore di torri wireless.

Le azioni della società con sede a Boca Raton, in Florida, sono scese di circa il 2% nelle contrattazioni dopo il mercato.

I vettori wireless stanno attraversando un'economia incerta e l'inflazione appiccicosa li ha costretti a tenere sotto controllo i loro bilanci, colpendo la domanda di aziende come SBA Communications.

Dopo il lancio iniziale delle reti 5G, la domanda di operatori di torri wireless è rallentata, anche se molti siti richiedono aggiornamenti legati al 5G.

"L'attività dei carrier nei nostri mercati è rimasta misurata in risposta alle continue pressioni finanziarie macroeconomiche e all'elevato costo del capitale", ha dichiarato il CEO Brendan Cavanagh in un comunicato.

L'azienda prevede ora un fatturato annuale compreso tra 2,66 e 2,70 miliardi di dollari, rispetto alle precedenti aspettative di 2,67 e 2,71 miliardi di dollari.

Gli analisti, in media, si aspettavano un fatturato annuale di 2,69 miliardi di dollari, secondo i dati LSEG.

SBA, che affitta spazi e gestisce siti di torri per vettori wireless come AT&T, T-Mobile US e Verizon Communications, ha registrato un fatturato totale di 657,9 milioni di dollari nel primo trimestre, mancando le stime di 670 milioni di dollari.

Il fondo di investimento immobiliare deve affrontare la concorrenza di altre società di torri wireless, come Crown Castle e American Tower.

I fondi rettificati dalle operazioni - una misura chiave del flusso di cassa - sono stati di 3,29 dollari per azione, circa il 5% in più rispetto all'anno precedente.

Nel trimestre in esame, i ricavi da leasing di siti sono aumentati dell'1,8% a 628,3 milioni di dollari, mancando le stime di 633,3 milioni di dollari. (Servizio di Jaspreet Singh a Bengaluru; Redazione di Tasim Zahid)