Le aziende statunitensi hanno preso in prestito quasi il 2% in meno a luglio rispetto all'anno scorso per finanziare gli investimenti in attrezzature, secondo un sondaggio dell'Equipment Leasing and Finance Association (ELFA), pubblicato lunedì.

Le aziende hanno sottoscritto nuovi prestiti, leasing e linee di credito per un valore di 9,9 miliardi di dollari il mese scorso, rispetto ai 10,1 miliardi di dollari dell'anno precedente, secondo il sondaggio dell'ente industriale.

"Nell'attuale contesto di tassi d'interesse relativamente elevati in cui si trova il settore quest'estate, gli intervistati del sondaggio segnalano una certa debolezza, che coincide con le aspettative degli economisti secondo cui gli investimenti complessivi in attrezzature e software rallenteranno nella seconda metà del 2023", ha dichiarato Ralph Petta, amministratore delegato dell'ELFA.

L'ELFA, che riporta l'attività economica per il settore dei finanziamenti alle attrezzature, che vale quasi un trilione di dollari, ha dichiarato che le approvazioni di credito sono state pari al 75,3%, in calo rispetto al 76,1% di giugno.

L'indice di leasing e finanza di ELFA, con sede a Washington, misura il volume di attrezzature commerciali finanziate negli Stati Uniti.

L'indice si basa su un sondaggio di 25 membri, tra cui Bank of America Corp e le filiali o unità di finanziamento di Caterpillar Inc, Dell Technologies Inc, Siemens AG, Canon Inc e Volvo AB.

"L'aumento dei tassi di interesse rallenterà la spesa dei consumatori. Le banconote a buon mercato che iniziano a scadere saranno sostituite da denaro più costoso e i nuovi investimenti saranno ridotti", ha dichiarato Craig Ault, Chief Revenue Officer di Honour Capital.

La Equipment Leasing & Finance Foundation, l'affiliata no-profit dell'ELFA, ha dichiarato che il suo indice di fiducia ad agosto si è attestato a 50,4, in aumento rispetto al 46,4 di luglio. Una lettura superiore a 50 indica una prospettiva commerciale positiva. (Relazioni di Pratyush Thakur a Bengaluru; Redazione di Maju Samuel)