Le azioni europee hanno iniziato le contrattazioni con una nota positiva mercoledì, sostenute dal produttore di birra Anheuser-Busch Inbev e dalla tedesca Siemens Energy a seguito di forti guadagni trimestrali, mentre gli investitori hanno anche riflettuto sul destino dei tagli dei tassi di interesse da parte delle principali banche centrali.

Lo STOXX 600 paneuropeo era in rialzo dello 0,3%, alle 0720 GMT, ai livelli più alti da oltre un mese. L'indice di riferimento è balzato di oltre l'1%, raggiungendo un record di chiusura martedì.

Le azioni di Siemens Energy hanno registrato un'impennata di quasi il 13%, in quanto l'azienda produttrice di apparecchiature elettriche ha alzato le sue prospettive per il 2024 dopo che i risultati del secondo trimestre hanno superato le aspettative.

Il più grande produttore di birra al mondo, Anheuser-Busch Inbev, è salito del 4,8% dopo che le vendite del primo trimestre sono aumentate del 2,6%, in linea con le aspettative, e i volumi sono risultati migliori del previsto, guidando un progresso dell'1,4% nell'indice dei prodotti alimentari e delle bevande.

Il gruppo di supermercati Ahold Delhaize è salito del 4% dopo aver battuto il margine di profitto core del primo trimestre, mentre il produttore tedesco di abbigliamento sportivo Puma è avanzato del 5,3% dopo che le vendite del primo trimestre sono risultate in linea con le previsioni del mercato.

BMW ha perso il 4,7% in quanto la casa automobilistica ha previsto un calo dell'utile ante imposte per quest'anno, mentre il costruttore svedese Skanska è sceso del 4,2% dopo un aumento inferiore alle attese degli utili operativi del primo trimestre.