South Atlantic Gold Inc. ha annunciato che il programma di esplorazione Fase II sta procedendo bene e i primi risultati hanno dimostrato un campione di alto grado di 96,04 grammi per tonnellata ("g/t") d'oro ("Au") su 1 metro ("m") nel target Barra Nova. Questo risultato di saggio (che è stato nuovamente analizzato), insieme ad altri evidenziati di seguito, stanno confermando la mineralizzazione lungo 40 chilometri ("km") della lunghezza d'attacco regionale e a sud della risorsa iniziale di Pedra Branca. Il programma di esplorazione della Fase II è iniziato e il suo programma di scavi consiste in 47 trincee che rappresentano un totale di 9.880 m. Queste trincee fanno parte dell'intero programma, che cerca di provare sistematicamente le estensioni mineralizzate delle tendenze attuali lungo le aree meridionali del tenement package di Pedra Branca. La società riporta i seguenti risultati evidenziati, in media 20 km a sud e lungo la tendenza dell'attuale risorsa di Coelhos-Quemadas. Faccia riferimento alla mappa allegata qui: Nel target Barra Nova, sono stati intercettati i seguenti risultati di trincea: 3 m con 32,63 g/t Au, di cui 1 m con 96,04 g/t Au e 1 m con 1,58 g/t Au Nel target di Cachoeirinha, sono stati intercettati i seguenti risultati di trincea. 8 m con una gradazione di 0,94 g/t Au, comprese 2 m con una gradazione di 3,3 g/t Au. 2 m con una gradazione di 0,47 g/t Au. 8 m con una gradazione di 0,59 g/t Au, incluse 2 m con una gradazione di 1,75 g/t Au. Nel target Muquem Norte sono stati intercettati i seguenti risultati di trincea, tra cui. 2 m con una gradazione di 0,59 g/t Au. 2 m con una gradazione di 0,54 g/t Au. Oltre 200 campioni hanno avuto risultati positivi sopra la soglia di 50 parti per miliardo ("ppb") o 0,05 g/t Au. Il campione originale di alto grado che ha innescato la ri-analisi è stato preso dalla trincea PB-TR-047 situata all'interno del target Barra Nova da 20 a 21 metri lungo la trincea (campione numero 7133). Poiché questo campione era molto più grande dei campioni precedenti, si sospettava un effetto pepita e/o oro libero. La rianalisi divide il campione in due frazioni granulometriche, una maggiore di 150 micron e l'altra più piccola di 150 micron. Il test viene condotto con un grande campione di un chilogrammo ("kg") utilizzando un vaglio metallico per dividere il campione nelle dimensioni da analizzare. Lo scopo di questo processo è quello di fornire un'eterogeneità del campione per minimizzare l'effetto pepita.