(Alliance News) - Spectris PLC giovedì ha sostenuto la guidance annuale, ma ha riportato un primo trimestre "leggermente più debole del previsto".

Le azioni della società sono scese dell'1,4% a 3.226,00 pence ciascuna a Londra giovedì mattina.

Il fornitore di strumenti high-tech, apparecchiature di test e software per applicazioni industriali ha dichiarato che le vendite del primo trimestre sono diminuite dell'8% a parità di condizioni. Le vendite sono scese del 13% su base riferita a 309,4 milioni di sterline, rispetto ai 354,3 milioni di sterline dell'anno precedente.

L'amministratore delegato Andrew Heath ha dichiarato: "Sebbene le condizioni in alcuni dei nostri mercati finali siano state più deboli del previsto nel primo trimestre, in particolare in Cina, continuiamo a prevedere di fare progressi quest'anno, man mano che i mercati migliorano, con progressi ponderati verso il secondo semestre. Essendo un'azienda di qualità superiore e più resiliente, che si affaccia su mercati interessanti, siamo ben posizionati per ottenere una crescita organica continua, espandere i margini operativi verso il nostro obiettivo di oltre il 20% e ottenere una crescita composta attraverso le fusioni e acquisizioni".

Spectris prevede "un altro anno di progressi nel 2024, compresa l'espansione dei margini". Si prevede che il risultato dell'intero anno sia ponderato sul secondo semestre, ha dichiarato l'azienda.

Spectris ha concluso il mese scorso la vendita di Red Lion Controls a HMS Networks per 345 milioni di dollari.

Di Eric Cunha, redattore notizie di Alliance News

Commenti e domande a newsroom@alliancenews.com

Copyright 2024 Alliance News Ltd. Tutti i diritti riservati.