Il 16 febbraio 2024, lo Strategic Organizing Center (SOC) ha presentato una lettera alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, descrivendo nel dettaglio quelle che ritiene siano mancanze da parte dell'Azienda nel divulgare correttamente le informazioni materiali - tra cui il costo completo fino ad oggi degli sforzi aggressivi e illegali dell'Azienda contro la sindacalizzazione - che gli azionisti hanno il diritto di conoscere prima di prendere decisioni di voto prima della contestata Assemblea annuale degli azionisti prevista per il 13 marzo 2024.L'analisi del SOC include il totale stimato dei costi e delle spese di contenzioso, altre categorie di spese (tra cui il tempo perso dei dipendenti, le comunicazioni e il personale interno di Starbucks), nonché le responsabilità associate alle violazioni della legge sul lavoro sostenute dalle denunce del National Labor Relations Board (il ?NLRB?) e/o dalle decisioni dei giudici del lavoro.

Il SOC ritiene che la mancanza di divulgazione di Starbucks e il costo esorbitante per gli azionisti rappresentino solo gli ultimi esempi della mancanza di supervisione dell'attuale Consiglio, dell'approccio controproducente ai problemi del lavoro e dell'allocazione errata delle risorse. Per questi motivi?

e per proteggere il valore degli azionisti, il SOC ha nominato tre candidati amministratori (i "Candidati SOC"), che sono ideali per aiutare a riparare il rapporto con i lavoratori e le autorità di regolamentazione dell'Azienda, salvaguardando al contempo i migliori interessi di tutti gli stakeholder di Starbucks.

Il SOC ha invitato gli azionisti a votare per i suoi candidati Maria Echaveste, On. Joshua Gotbaum, On. Wilma Liebman.