Le azioni indiane probabilmente apriranno in rialzo martedì, dopo l'inizio dello spoglio dei voti nelle elezioni appena concluse, guidate dalle banche e dai titoli infrastrutturali, che secondo gli analisti beneficeranno se il Primo Ministro Narendra Modi tornerà al potere.

Il Gift Nifty era scambiato a 23.575 punti alle 7:00 a.m. IST, indicando che il Nifty 50 aprirà più in alto rispetto alla sua chiusura di lunedì a 23.263,90.

Il Nifty 50 e l'S&P BSE Sensex sono balzati fino al 3,5% lunedì, toccando dei massimi storici dopo che gli exit poll hanno previsto che l'Alleanza Nazionale Democratica guidata dal Bharatiya Janata Party otterrà probabilmente una maggioranza di due terzi nella Camera bassa.

I benchmark hanno registrato la loro migliore sessione in quasi 40 mesi.

Il conteggio dei voti inizierà alle 8:00 IST.

Le imprese del settore pubblico, le banche statali, i titoli delle infrastrutture e i titoli immobiliari hanno registrato un'impennata tra il 5% e l'8% grazie alle speranze di continuità della politica, hanno detto gli analisti.

Gli indici di riferimento sono cresciuti di poco più di tre volte in valore da quando Modi è diventato Primo Ministro del Paese nel maggio 2014.

L'indice di volatilità dell'India è sceso al minimo di due settimane lunedì dopo gli exit poll, indicando una minore incertezza sull'esito rispetto a quanto temuto, secondo gli analisti.

Si aspettano che il rally continui ancora per qualche sessione.

Si prevede che il rally si mantenga in linea con l'entità del risultato effettivo, grazie all'afflusso di capitali che erano rimasti ai margini negli ultimi 3 mesi, ha detto Vinod Nair, Responsabile della Ricerca di Geojit Financial Services.

Anche le banche e i titoli finanziari, che sono saliti del 4% ciascuno ai massimi storici di lunedì, saranno i principali beneficiari dell'aumento della spesa privata in conto capitale, hanno detto gli analisti.

Il miglioramento della solidità dei bilanci aziendali e il miglioramento del sistema bancario garantiranno rendimenti a due cifre alle azioni indiane nei prossimi due-tre anni, hanno detto gli analisti di Axis Securities.

State Bank of India, Bank of Baroda, REC e NTPC sono state tra le scelte principali del broker.

Gli investitori stranieri hanno acquistato azioni per un valore di 68,51 miliardi di rupie (824,4 milioni di dollari) lunedì, mentre gli investitori istituzionali nazionali hanno acquistato 19,14 miliardi di rupie in azioni, secondo i dati provvisori della borsa. (1 dollaro = 83,1020 rupie indiane) (Segnalazione di Sethuraman NR a Bengaluru; Redazione di Varun H K)