• Un investimento di 155 milioni di dollari in McEwen Copper aiuterà Stellantis a soddisfare la domanda di rame prevista a partire dal 2027
  • Stellantis diventa il secondo maggiore azionista
  • Miniera di rame sostenibile: il progetto Los Azules sarà situato in Argentina
  • Il rame catodico è una materia prima strategica per la produzione di batterie per veicoli elettrici

AMSTERDAM - Stellantis ha annunciato oggi un investimento da 155 milioni di dollari in un progetto in Argentina, che darà un importante contributo al piano dell'Azienda di azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2038. L'Azienda acquisirà una partecipazione azionaria del 14,2% in McEwen Copper, filiale della società mineraria canadese McEwen Mining, che possiede il progetto Los Azules in Argentina e il progetto Elder Creek in Nevada, negli Stati Uniti.

Con questa partecipazione, Stellantis diventerà il secondo maggiore azionista di McEwen Copper, insieme a Rio Tinto, attraverso la sua impresa tecnologica di lisciviazione del rame, Nuton. Los Azules prevede di produrre 100.000 tonnellate di rame catodico con una purezza del 99,9% all'anno a partire dal 2027 e con una riserva in grado di garantire l'operatività di almeno 33 anni.

"Stellantis intende guidare il settore impegnandosi ad azzerare le proprie emissioni di carbonio entro il 2038, un obiettivo che richiede innovazione e una completa ridefinizione dell'intero business", ha dichiarato Carlos Tavares, CEO di Stellantis. "Stiamo compiendo passi importanti in Argentina e Brasile al fine di decarbonizzare la mobilità e garantire forniture strategiche delle materie prime necessarie per il successo dei programmi di elettrificazione globali dell'Azienda."

Il rame è una materia prima strategica per il futuro della mobilità elettrica e si stima che la domanda globale di questo metallo conduttivo triplicherà nei prossimi anni. Con questo investimento in uno dei 10 maggiori progetti internazionali in fase di sviluppo per questa materia prima, Stellantis sarà in grado di soddisfare parte della domanda di rame prevista a partire dal 2027.

L'Amministratore Delegato di McEwen Copper, Rob McEwen, ha dichiarato: "Stellantis e McEwen sono partner ideali per un grande progetto come Los Azules. Insieme, condividiamo la visione di costruire la miniera del futuro, basata su principi rigenerativi e tecnologie innovative, in grado di azzerare le emissioni nette di carbonio entro il 2038. Il nostro impegno è fornire rame verde all'Argentina e al mondo, un prodotto che contribuirà all'elettrificazione dei trasporti e alla tutela della nostra atmosfera."

L'annuncio rafforza la partecipazione del Sud America nell'attuazione del piano strategico a lungo termine Dare Forward 2030, il cui obiettivo è garantire una libertà di mobilità all'avanguardia.

Nell'ambito del piano strategico Dare Forward 2030, Stellantis prevede di raggiungere entro il 2030 il 100% del mix di vendite con autovetture elettriche a batteria (BEV) in Europa e il 50% del mix di vendite con autovetture e veicoli commerciali leggeri BEV negli Stati Uniti. In Brasile, l'obiettivo è raggiungere il 20% del mix di vendite con veicoli a basse emissioni (LEV) entro la fine del decennio. Il piano si basa su un'ambiziosa strategia di decarbonizzazione coerente con le raccomandazioni scientifiche.

Attraverso obiettivi chiari e ambiziosi, l'Azienda prevede di dimezzare le proprie emissioni di carbonio entro il 2030(1) rispetto ai valori del 2021, mettendosi sulla giusta strada per azzerare le emissioni di carbonio entro il 2038(2).

(1) Intensità scope 1-2-3 tCO2eq/veh
(2) con una compensazione a una cifra % nel 2038

STELLANTIS

Stellantis N.V. (NYSE: STLA / Euronext Milan: STLAM / Euronext Paris: STLAP) è leader a livello mondiale nella produzione di veicoli e fornitore di mobilità. I suoi marchi iconici e ricchi di storia - Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroën, Dodge, DS Automobiles, Fiat, Jeep®, Lancia, Maserati, Opel, Peugeot, Ram, Vauxhall, Free2move e Leasys - danno forma concreta alla passione dei loro fondatori e dei nostri clienti offrendo prodotti e servizi innovativi. Grazie alla diversità che ci alimenta, guidiamo il modo in cui il mondo si muove, aspirando a diventare la migliore azienda tecnologica di mobilità sostenibile, non la più grande, creando al contempo valore aggiunto per tutti gli stakeholder nonché per le community in cui opera. Per maggiori informazioni, visitare www.stellantis.com.

MCEWEN COPPER

McEwen Copper Inc. detiene il 100% del progetto di prospezione del rame Los Azules a San Juan, Argentina, e del progetto Elder Creek in Nevada, USA. Mining Intelligence ha classificato Los Azules come uno dei 10 maggiori depositi di rame non sviluppati al mondo (2022). Le sue attuali risorse sono stimate in 10,2 miliardi di libbre di rame di grado 0,48% Cu (categoria indicata) e altri 19,3 miliardi di libbre di grado 0,33% Cu (categoria desunta).

DICHIARAZIONI PREVISIONALI DI STELLANTIS

La presente comunicazione contiene dichiarazioni previsionali. In particolare, le dichiarazioni riguardanti gli eventi futuri e i risultati previsti delle operazioni, le strategie aziendali, la previsione dei benefici ottenuti dalla transazione proposta, i risultati finanziari e operativi futuri, la data di chiusura prevista per la transazione proposta e gli altri aspetti previsti relativamente alle nostre operazioni o ai nostri risultati operativi sono dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni possono includere i termini come "possono", "saranno", "prevedono", "potrebbero", "dovrebbero", "intendono", "stimano", "anticipano", "credono", "rimangono", "sulla buona strada", "progettano", "obiettivo", "previsione", "proiezione", "prospettiva", "prospettive", "piano" o termini simili. Le dichiarazioni previsionali non sono garanzie di prestazioni future. Piuttosto, si basano sullo stato attuale delle conoscenze di Stellantis, sulle aspettative future e sulle proiezioni di eventi futuri e sono, per loro natura, soggette a rischi e incertezze intrinseche. Si riferiscono a eventi e dipendono da circostanze che possono o non possono verificarsi o esistere in futuro e, pertanto, che non dovrebbero essere oggetto di eccessivo affidamento.

I risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli espressi nelle dichiarazioni previsionali quale risultato di una molteplicità di fattori, inclusi: l'impatto della pandemia da COVID-19, la capacità di Stellantis di lanciare nuovi prodotti con successo e di mantenere i volumi di consegna dei veicoli; i cambiamenti nei mercati finanziari globali, nel contesto economico generale e i cambiamenti nella domanda di prodotti automobilistici, soggetta a ciclicità; i cambiamenti delle condizioni economiche e politiche locali, i cambiamenti delle politiche commerciali e l'imposizione di dazi a livello globale e regionale o dazi mirati all'industria automobilistica, l'attuazione di riforme fiscali o altre variazioni nelle normative e regolamentazioni fiscali; la capacità di Stellantis di espandere a livello globale alcuni dei suoi marchi; la sua capacità di offrire prodotti innovativi e attraenti; la sua capacità di sviluppare, produrre e vendere veicoli con caratteristiche avanzate tra cui elettrificazione potenziata, connettività e guida autonoma; diversi tipi di reclami, azioni legali, indagini governative e altre controversie legali, inclusi responsabilità del prodotto e reclami di garanzia del prodotto e reclami, indagini e azioni legali in materia ambientale; costi operativi in relazione alla conformità con le normative di tutela dell'ambiente, della salute e della sicurezza; l'elevato livello di concorrenza nel settore automobilistico, che potrebbe aumentare a causa di consolidamenti; la potenziale carenza nel finanziamento dei piani pensionistici di Stellantis; la capacità di fornire o organizzare accesso a finanziamenti adeguati per i concessionari e i clienti finali e i rischi associati alla costituzione e alle operazioni di società di servizi finanziari; la capacità di accedere a finanziamenti per realizzare i piani industriali di Stellantis e migliorare le attività, la situazione finanziaria e i risultati operativi; un significativo malfunzionamento, interruzione o violazione della sicurezza che possa compromettere i sistemi di information technology o i sistemi di controllo elettronico contenuti nei veicoli di Stellantis; la capacità di Stellantis di realizzare i benefici previsti dagli accordi di joint venture; interruzioni dovute a instabilità politica, sociale ed economica; i rischi associati alle relazioni con dipendenti, concessionari e fornitori; aumenti dei costi, interruzioni di forniture o carenza di materie prime, parti, componenti e sistemi utilizzati nei veicoli di Stellantis; sviluppi in relazioni sindacali, industriali e nella normativa del lavoro; fluttuazioni dei tassi di cambio, variazioni dai tassi di interesse, rischio di credito e altri rischi di mercato; tensioni politiche e sociali; terremoti o altri disastri; altri rischi e incertezze.

Tutte le dichiarazioni previsionali riportate nella presente comunicazione si riferiscono solo alla data di questo documento e Stellantis declina qualsiasi obbligo di aggiornarle o rivederle pubblicamente. Ulteriori informazioni su Stellantis e le sue attività, inclusi i fattori che potrebbero materialmente influenzare i risultati finanziari di Stellantis, sono contenute nelle relazioni e nei documenti di Stellantis depositati presso la U.S. Securities and Exchange Commission e AFM.

Attachments

Disclaimer

Stellantis NV published this content on 27 February 2023 and is solely responsible for the information contained therein. Distributed by Public, unedited and unaltered, on 27 February 2023 17:29:25 UTC.